La forza del marchio Wittenstein: strategia di unificazione del brand a livello globale

Pubblicato il 1 luglio 2008

Lo specialista nella tecnica di azionamento meccatronica con sede a Igersheim- Harthausen (Baden-Württemberg, Germania), prosegue così il cammino globale intrapreso nel 2001 con la fondazione della Wittenstein AG.

Il nome Wittenstein intende simboleggiare innovazione, precisione ed eccellenza nella tecnica di azionamento meccatronica, sia sul piano nazionale che internazionale. È impressionante la storia di questa azienda, che cominciò quasi 60 anni fa come piccolo produttore di macchine da cucire e che oggi offre in tutto il mondo soluzioni avanzate nel settore dei servosistemi elettromeccanici, con circa 1300 dipendenti e un fatturato annuale di 166,5 Mio euro (anno finanziario 2007/08).

I prodotti Wittenstein oggi sono posizionati soprattutto dove sono richiesti un azionamento, un controllo e una regolazione estremamente precisi. Nella sede produttiva in Germania hanno luogo Sviluppo e Produzione di riduttori epicicloidali ad alta precisione, sistemi di trasmissione elettromeccanici completi, così come servosistemi e motori a corrente alternata. Campi di applicazione dei prodotti provenienti dalle sette business unit sono, ad esempio, la robotica, le macchine utensili, il settore del packaging, dei trasporti/asservimento, le macchine per la produzione della carta e da stampa, la tecnica medicale, la tecnica di azionamenti da palcoscenico e sollevamento/avanzamento, fino alla Formula 1.

In virtù della sua forza, Wittenstein punta a crescere ulteriormente in nicchie come l’aeronautica e il settore aerospaziale, nella tecnologia medicale, così come in applicazioni estreme (ad esempio a migliaia di metri sotto lo strato di ghiaccio nel Mare del Nord, dove le trasmissioni Wittenstein sono impiegate per l’estrazione del gas naturale e del petrolio).

Con questa nuova strategia di unificazione del proprio brand, la Wittenstein è pronta per il mercato mondiale e per le sfide del futuro.

Manfred Wittenstein (65 anni), presidente del Consiglio di Amministrazione di Wittenstein AG, simboleggia con il proprio nome sul mercato il concetto di massima precisione e prodotti innovativi: “Vogliamo dimostrare che dietro ogni singolo prodotto Wittenstein esistono un’esperienza e un lavoro di sviluppo decennali a cui si riferiscono tutte le business unit. Una piattaforma di sviluppo comune riunisce infatti il nostro sapere e le nostre competenze principali. È da questa sinergia che traggono vantaggio i nostri clienti.”

Manfred Wittenstein è al tempo stesso presidente di VDMA (Verband Deutscher Maschinen- und Anlagenbau – Associazione Tedesca Costruttori Macchine e Impianti) e presiede quindi a uno dei settori industriali tedeschi di maggior spicco. Con oltre 929.000 dipendenti e un fatturato di 195 miliardi di euro nel 2007, le aziende rappresentate da VDMA sono tra le industrie tedesche
che offrono più possibilità di occupazione.

Il passaggio da marchi aziendali diversi a un’unica identità fondata su Business Unit e filiali solide in tutto il mondo è una logica conseguenza della compattezza e della forza sempre più consistenti del gruppo Wittenstein.

Con lo slogan “Wittenstein – Tutt’uno con il futuro” questo gruppo aziendale si presenta nel complesso con circa 60 filiali e rappresentanze in 40 paesi, rispettivamente nei settori degli azionamenti, degli ingranaggi, dell’elettronica, dei motori, della tecnica speciale e industriale, della tecnica medicale, dell’aeronautica, delle simulazioni e nel settore aerospaziale.

La filiale alpha getriebebau GmbH fondata nel 1984 dal 1° luglio 2008 si chiamerà Wittenstein alpha GmbH. Le altre Business Units, cioè Wittenstein electronics GmbH, Wittenstein motion control GmbH, Wittenstein cyber motor GmbH, Wittenstein intens GmbH, Wittenstein bastian GmbH e Wittenstein aerospace & simulation GmbH mantengono i loro nomi, adottando però il logo Wittenstein, con il nuovo colore sociale del gruppo.

Anche le filiali internazionali dal 1° luglio 2008 cambieranno ragione sociale e brand in Wittenstein, seguito dalla rispettiva forma giuridica nazionale.

Anche in Italia il team alpha riduttori spa si presenterà – dal 1° luglio 2008 – unicamente con una nuova ragione sociale e un nuovo logo, Wittenstein S.p.A., proseguendo così invariata la promozione dei propri prodotti attraverso il proprio team di persone dedite con grande professionalità alla cura del cliente.



Contenuti correlati

  • Robot più efficienti grazie al calcolo adattivo

    Con gli esperti di robotica che incontrano i limiti imposti dalle architetture dei processori tradizionali, la personalizzazione e il parallelismo diventano requisiti necessari per far fronte alle sfide dell’imminente futuro in termini di prestazioni, sicurezza e protezione...

  • Siemens Digital Industries Software: le prospettive di mercato per il 2022 del settore dell’elettronica e dei semiconduttori

    di Alan Porter, Vice President delle Strategie di Mercato per l’Elettronica e i Semiconduttori La pandemia ha accelerato la crescita del mercato dell’elettronica e dei semiconduttori, ma al contempo lo ha messo a dura prova per via...

  • La crescita del mercato delle foundry nel 2022

    Per il mercato delle foundry, il 2022 potrebbe essere il terzo anno consecutivo con una crescita maggiore o uguale al 20%, secondo le previsioni di IC Insights. Dopo essere sceso del 2% nel 2019, questo segmento ha...

  • Decima edizione per il Premio Canada-Italia per l’Innovazione

    Il Premio Canada-Italia per l’Innovazione è giunto alla sua 10a edizione (è nato nel 2013) e ha l’obiettivo di rafforzare i legami tra i due Paesi nei campi della Scienza, Tecnologia, Innovazione e Scienze Sociali. É rivolto...

  • Phoenix Contact aderisce a Orgalim

    Phoenix Contact ha aderito a Orgalim, la più grande organizzazione ombrello per la tecnologia industriale in Europa. L’obiettivo è quello di sostenere l’associazione nel suo lavoro di comitato europeo e, a tal fine, Phoenix Contact introdurrà approcci...

  • Nell’era del COVID-19 la produzione si affida ai robot

    È oramai sotto gli occhi di tutti l’enorme impatto prodotto su scala planetaria da COVID-19, che ha inciso sulla salute di milioni di persone e provocato uno sconvolgimento senza precedenti sulle economie di tutto il mondo. Sono...

  • I dati di mercato dell’elettronica di Assodel

    Assodel (Associazione Distretti Elettronica – Italia) ha analizzato il mercato della distribuzione elettronica e le problematiche legate alla supply chain. Nel 2021 il mercato dei componenti elettronici, dopo aver mostrato nella prima metà dell’anno un buon allineamento...

  • Illuminazione automotive differenziata con la tecnologia MeLiBu di Melexis

    La tecnologia MeLiBu di Melexis , con i relativi IC driver, offre una piattaforma altamente flessibile e completamente scalabile per differenziare le applicazioni di illuminazione nei veicoli. Si tratta di una combinazione di IC driver multicanale e...

  • Elettronica e informatica per il medicale

    Migliorare la qualità della vita è da sempre l’obiettivo principale dell’essere umano. La qualità della vita è direttamente associata alle strutture sanitarie in cui oggi l’elettronica medica gioca un ruolo fondamentale: i metodi della medicina tradizionale non...

  • Il System-in-Package raggiungerà i 19 miliardi di dollari entro il 2026

    Il rapporto System-in-Package Technology and Market Trends 2021 di Yole Développement (Yole) indica che il mercato SiP dovrebbe aumentare da 14 miliardi di dollari nel 2020 a oltre 19 miliardi di dollari nel 2026. I prodotti SiP...

Scopri le novità scelte per te x