I nuovi driver per LED di ON Semiconductor per l’illuminazione connessa

Pubblicato il 25 giugno 2021

ON Semiconductor ha realizzato due nuovi dispositivi espressamente concepiti per migliorare le prestazioni dei sistemi di illuminazione connessi.

I driver per LED NCL31000 e NCL31001 consentono ai produttori di sviluppare apparecchi di illuminazione a LED che supportano la tecnologia di posizionamento basata sulla luce e la comunicazione con luce visibile (VLC – Visible Light Communication). Grazie alla “data intelligence” (ovvero la possibilità di trasformare i dati in informazioni utili) e a una maggiore accuratezza di posizionamento (fino a 30 cm), queste soluzioni possono cambiare radicalmente l’illuminazione di una grande varietà di spazi, tra cui supermercati, magazzini, ospedali e aeroporti.

Il nucleo centrale di NCL31000 è il circuito di pilotaggio per LED buck ad alta efficienza energetica che supporta la regolazione dell’intensità luminosa (dimming) sia analogica ad elevata ampiezza di banda sia PWM fino all’oscuramento totale (corrente nulla). Il driver integra un convertitore DC-DC fisso a 3,3 V e un ulteriore convertitore DC-DC regolabile (2,5 – 24 V) che può essere usato per alimentare i componenti del sistema come i dispositivi di rilevamento e il microcontrollore.

L’integrazione di queste soluzioni di potenza nel driver semplifica la progettazione del sistema e aumenta l’efficienza.

La regolazione lineare accurata della luminosità supporta la comunicazione con luce visibile (VLC), consentendo lo sviluppo di sistemi di posizionamento indoor basati sulla luce che possono essere implementati in modo sicuro in numerose applicazioni dove non è possibile ricorrere a soluzioni basate sulla radiofrequenza (come a esempio in luoghi pericolosi come le miniere o in aree sensibili alle radiofrequenze come ad esempio ospedali o a bordo degli aeromobili). La possibilità di regolare l’intensità luminosa fino all’oscuramento totale con un’accuratezza dello 0,1% assicura l’assenza di luce residua (ghost light) quando le impostazione della regolazione della luminosità sono al minimo. L’integrazione di un convertitore A/D (ADC) a 10 bit permette di implementare funzioni diagnostiche estremamente accurate, contribuendo a ridurre la complessità del sistema. Questo convertitore misura tensioni, correnti e temperature del sistema per monitorare l’efficienza del LED e dell’intero sistema, nonché rivelare qualsiasi anomalia. Un’interfaccia seriale (I2C / SPI) trasferisce tutti i dati diagnostici a una MCU esterna che può monitorare e controllare il sistema di illuminazione intelligente. L’architettura di NCL31000 assicura eccellenti prestazioni in temine di interferenze EMI: i test effettuati hanno evidenziato un miglioramento di 14 dB rispetto a quanto previsto dalle normative CISPR15 / EN55015.

Contemporaneamente ON Semiconductor ha anche annunciato la disponibilità di NCL31001, un driver che rappresenta il complemento del modello NCL31000. L’aggiunta di NCL31001 dà vita a una soluzione in grado di supportare applicazioni di illuminazione multi-stringa. NCL31001 ha le medesime caratteristiche di NCL31000, ad eccezione dei convertitori DC-DC, al fine di evitare duplicazioni non necessarie.

“La richiesta di sistemi di illuminazione più intelligenti è in aumento – ha detto Michel De Mey, Vice President, Industrial Solutions di ON Semiconductor – nel momento in cui cresce nei produttori di apparecchiature di illuminazione a LED la consapevolezza dei vantaggi che la loro adozione comporta per gli utilizzatori, a fronte di una riduzione sia delle spese operative sia dei consumi di potenza. Dispositivi in grado di soddisfare queste esigenze e caratterizzati da un’elevata efficienza, i nuovi NCL31000 e NCL31001 sono driver ricchi di funzionalità che apriranno molte nuove opportunità per i sistemi di illuminazione intelligenti”.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x