SiBRAIN: lo standard universale per schede MCU firmato MikroE

Pubblicato il 17 giugno 2021

Scambiare il microcontrollore in fase di sviluppo senza penalizzare l’hardware: questa il concetto, semplice ma decisamente innovativo alla base di SiBRAIN, lo standard per le schede di sviluppo add-on introdotto da MikroElektronika (MIKROE). Unica condizione, ovviamente, che le schede siano dotate di uno zoccolo SiBRAIN. I progettisti di sistemi embedded possono così sperimentare in fase di prototipazione le caratteristiche di diversi microcontrollori in modo semplice e rapido.

Come ha spiegato Nebojsa Matic, amministratore delegato di MIKROE: “A causa dell’assenza di qualsiasi tipo di standardizzazione, per ogni diverso microcontrollore esiste un set specifico di istruzioni, è necessario apprendere l’uso di nuovi tool, acquistare nuove licenze e adottare nuovi processi. Grazie alla scheda e allo zoccolo SiBRAIN tutto ciò non sarà più necessario, per cui gli sviluppatori potranno risparmiare tempo prezioso, contenere i costi e disporre della più ampia flessibilità in fase di progettazione”.

Attualmente, le schede SiBRAIN supportano microcontrollori dei principali produttori – Microchip, STMicroelectronics, NXP e Texas Instruments – mentre altri seguiranno presto.

Ogni scheda SiBRAIN è dotata di due connettori mezzanine da 168 pin ad alta velocità (uno maschio e uno femmina) con la piedinatura del socket SiBRAIN standard

Uno standard “plug & play”

SiBRAIN sfrutta il medesimo concetto ‘plug & play’ alla base della gamma di prodotti Click board di MIKROE. In funzione della tipologia di microcontroller, del numero dei suoi pin e di quello dei componenti esterni necessari, sono disponibili differenti schede aggiuntive SiBRAIN, ciascuna delle quali è un’unità autonoma, che permette al sistema di sviluppo di funzionare a un livello logico senza che sia necessario soddisfare gli specifici requisiti di molti diversi microcontrollori. I progettisti sono quindi liberi di scegliere i microcontrollori indipendentemente dal numero di pin o dalla loro compatibilità. Ancora più importante: questo approccio mette in grado i progettisti di scambiare facilmente schede per microcontrollori SiBRAIN durante la fase di sviluppo senza dover ricorrere a hardware aggiuntivo.

Ogni scheda SiBRAIN è dotata di due connettori mezzanine da 168 pin ad alta velocità (uno maschio e uno femmina) con la piedinatura del socket SiBRAIN standard. Le schede possono essere installate agevolmente su qualsiasi scheda di sviluppo dotata del socket SiBRAIN e non esiste alcun rischio di sbagliare orientamento o posizionamento. MIKROE offre già oltre 100 schede SiBRAIN adatte ai microcontrollori più diffusi, quali STM32, PIC32, TIVA, MSP432, Kinetis e molti altri; ogni settimana vengono aggiunte nuove schede.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito: https://www.mikroe.com/mcu-cards/8th-generation.

 

Nella foto in alto: Nebojsa Matic, amministratore delegato di MIKROE

Filippo Fossati



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x