‘Intelligence of Things’: una serie di seminari organizzati da Future

‘Dal Sensore al Cloud’ i seminari organizzati da Future si svolgeranno in 20 località europee nei mesi di maggio, giugno e luglio

Pubblicato il 3 aprile 2017

Future Electronics ha reso noti i dettagli della serie di seminari tecnici nel corso dei quali saranno presentate le più recenti novità nel campo dei sensori e delle tecnologie di sicurezza per i dispositivi IoT (Internet of Things) e saranno fornite utili indicazioni su come sfruttare le potenzialità del cloud computing.

Questa serie di seminari, dal titolo ‘Dal Sensore al Cloud’ (Sensor to Cloud) è la più recente iniziativa nell’ambito del programma messo a punto da Future finalizzato a migliorare ‘l’intelligenza’ degli oggetti (Intelligence of Things) e rappresenta la continuazione ideale delle dimostrazioni delle tecnologie per le smart city che hanno riscosso un lusinghiero successo all’ultima edizione di Embedded World.

I seminari avranno luogo nei mesi di maggio, giugno e luglio in 20 città di Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Svezia, Finlandia, Paesi Bassi e Spagna. Le presentazioni tecniche saranno tenute da esperti della divisione Future Connectivity Solutions di Future Electronics e da altre aziende di primo piano tra cui ARM, IBM, NXP Semiconductors, STMicroelectronics.

Ciascun evento sarà corredato da un’esposizione di tecnologie, con relative dimostrazioni, tenute dai fornitori in franchising di Future Electronics , che i partecipanti potranno visionare durante la pausa pranzo offerta.

Gli argomenti trattati:

  • Come scegliere il miglior sensore per ciascun nodo;
  • Come proteggere i nodi periferici contro fenomeni di intrusione e sfruttamento delle vulnerabilità a valle della fase di installazione;
  • Come far funzionare i nodi periferici in modo semplice e sicuro;
  • Come scegliere le tecnologie wireless a corto e lungo raggio più adatte per le specifiche applicazioni;
  • Come implementare e mettere in funzione i gateway;
  • I vantaggi della piattaforma ARM mbed per collegare i nodi al cloud in modo semplice e sicuro;
  • Ibenefici per gli utenti e le aziende derivanti dall’analisi dei dati immagazzinati su cloud.

La partecipazione a questi eventi è riservata ai progettisti che desiderano acquisire utili informazioni per supportare lo sviluppo di sistemi e dispositivi per applicazioni Internet of Things e che si siano registrati in anticipo.

Per i dettagli relativi alle date e alle sedi dei seminari e per ottenere ulteriori informazioni circa i contenuti dei seminari è sufficiente inviare una mail a FCS-EMEA@futureelectronics.com,  oppure accedere al link relativo ai seminari disponibile nella sezione Technical Resources del sito www.FutureElectronics.com



Contenuti correlati

  • Collaborazione fra Nozomi Networks e WALLIX per soluzioni avanzate di cybersecurity

    Nozomi Networks e WALLIX hanno annunciato la loro collaborazione focalizzata sull’offerta di soluzioni in grado di garantire sicurezza nelle reti OT. Combinando le soluzioni WALLIX e Nozomi Networks, è possibile ottenere visibilità e tracciabilità end-to-end per la...

  • Le migliori applicazioni per l’IoT nel nuovo mondo degli IC di power management: una panoramica

    Questo articolo analizza la tecnologia delle batterie per l’Internet of Things (IoT). Descrive alcuni dei problemi di alimentazione che i progettisti devono affrontare e fornisce le soluzioni proposte da Analog Devices. Queste soluzioni sono altamente efficienti e...

  • La quarta edizione del sondaggio sull’IoT di Farnell

    Farnell ha presentato i risultati della sua quarta indagine annuale sull’IoT globale, che evidenzia, fra l’altro, una forte crescita dell’IoT in un’ampia gamma di settori. In particolare, quest’anno si è assistito a un cambiamento radicale nell’atteggiamento verso...

  • Accelerare lo sviluppo di applicazioni automotive e IoT che utilizzano motori BLDC

    Per gestire la complessità del software, gli sviluppatori possono usare un driver per motori BLDC dedicato, come A4964KJPTR-T, che integra tutte le funzionalità di controllo motori Leggi l’articolo completo su EO Power 28

  • TinyML: un’introduzione (1a parte)

    Questo articolo è il primo di una serie di tre focalizzati su TinyML: in sintesi l’utilizzo delle tecniche di apprendimento automatico (ML – Machine Learning) su microcontrollori a basso consumo e con un numero limitato di risorse a disposizione...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Farnell pubblica un nuovo white paper sui sensori smart per IoT

    Farnell ha realizzato un nuovo white paper per supportare i progettisti elettronici nel loro percorso di implementazione di sistemi Internet of Things (IoT). Il saggio in esclusiva, intitolato ‘Sensori Smart – Per l’IoT intelligente’, analizza il mondo...

  • Soluzioni per la misura del consumo energetico dell’IoT cellulare

    Se si vuole misurare il consumo di potenza di un dispositivo in un ambiente chiuso e controllato, l’utilizzo di un simulatore di rete autonomo non è sufficiente perché bisogna misurare anche la potenza effettivamente consumata da un...

  • Come integrare interfacce Wi-Fi in qualsiasi applicazione

    Il collegamento di dispositivi mediante WiFi è diffuso nel mercato IoT. Tuttavia, per una connessione WiFi efficace di un circuito progettato con compatibilità HF è necessario tenere in considerazione gli assemblaggi, la progettazione, il layout della scheda...

  • I microcontrollori a 8 bit hanno ancora un ruolo chiave nel mondo IoT

    L’utilizzo di una MCU a 8 bit durante la progettazione di nodi edge rappresenta una soluzione a basso costo, con consumi ridotti, intelligente (ma non dedicata all’IoT) e in grado di gestire compiti ausiliari e di gestione della potenza...

Scopri le novità scelte per te x