VxWorks 653 anche per architetture ARM

Pubblicato il 21 maggio 2018

Wind River ha annunciato che la sua piattaforma VxWorks 653 Multi-core Edition è disponibile anche per architetture ARM. I processori con questa architettura, infatti, sono sempre più utilizzati per applicazioni mission critical e in avionica. Questo annuncio segue di qualche mese quello relativo al supporto dell’architettura Intel e completa l’offerta verso le principali piattaforme hardware.

VxWorks 653, che risponde alle specifiche ARINC 653 utilizzate in avionica, permette ai clienti di adattarsi rapidamente ai cambiamenti del mercato accelerando il time to market, ma anche di risparmiare sui costi.

Questa nuova release, testata e validata su ARM Cortex-A53 (Xilinx UltraScale + MPSoC), offre il supporto a 64 bit per il livello di virtualizzazione e sistemi operativi guest come VxWorks 7 e Linux.



Contenuti correlati

  • I moduli di congatec hanno ottenuto la certificazione ARM SystemReady IR

    I moduli COM di congatec, in formato SMARC basati sui processori della linea i.MX 8M di NXP, hanno ottenuto la certificazione SystemReady IR nell’ambito del progetto Cassini promosso da ARM. Il progetto Cassini ha come obiettivo la...

  • Più libertà e flessibilità grazie all’hardware open source

    In risposta alla crescente complessità strutturale dei processori standard, dieci anni fa venne creata presso l’Università della California, a Berkeley, un’architettura di set di istruzioni aperta e notevolmente ridimensionata. Ora è alla sua quinta generazione e offre...

  • Annunciata ufficialmente la cessazione dell’acquisizione di Arm

    Dopo varie indiscrezioni apparse in Rete, NVIDIA e SoftBank hanno annunciato ufficialmente la cessazione della transazione relativa all’acquisizione di Arm da parte di NVIDIA Il comunicato precisa che le parti hanno convenuto di risolvere l’accordo a causa...

  • Potrebbe saltare l’accordo per l’acquisizione tra Nvidia e Arm

    Un recente report di Bloomberg segnala che Nvidia sarebbe pronta ad abbandonare l’acquisizione di ARM da SoftBank Group Corp annunciato a settembre 2020. Questa operazione da 40 miliardi di dollari in realtà aveva già avuto dei problemi...

  • SECO partecipa all’iniziativa Project Cassini di Arm

    SECO ha annunciato di aver aderito all’iniziativa Project Cassini, guidata da Arm, ottenendo la sua prima certificazione Arm SystemReady IR per il Single Board Computer SBC-C61 basato sul microprocessore i.MX 8M Mini di NXP. Project Cassini è...

  • EBV Elektronik supporta con la sua esperienza ingegneristica l’iniziativa di Progetto Cassini

    EBV Elektronik ha annunciato il suo sostegno ad Arm per portare un’esperienza cloud-native a livello edge tramite il progetto Cassini, l’iniziativa multipiattaforma dell’azienda. Attraverso Progetto Cassini, Arm e i partner tecnologici, come EBV, sono stati in grado...

  • Uno sguardo all’evoluzione delle CPU

    Uno sguardo ai nuovi prodotti e alle nuove tecnologie dei principali produttori di microprocessori: tra i principali trend da annoverare senza dubbio la specializzazione dei diversi core e una strutturazione di tipo modulare dell’architettura Leggi l’articolo completo...

  • Il processore Arm in plastica

    Su Nature recentemente è stato pubblicato uno studio relativo a un processore Arm flessibile a 32 bit. Il nome è PlasticARM ed è stato implementato utilizzando un processo produttivo di Pragmatic a 0,8 μm e tool di...

  • Il supporto di TRACE32 per le SMMU di Arm

    Lauterbach ha annunciato il supporto dei tool TRACE32 per il debug dell’unità di gestione della memoria di sistema (SMMU) di Arm, disponibile nella maggior parte dei SoC basati su Arm Cortex-A. Le SMMU sono elementi costitutivi importanti...

  • Moduli SoM: crescita a due cifre fino al 2026

    In base a un recente studio condotto da  Global Market Insights il mercato dei  moduli SoM (System on Module)è destinato a raggiungere quota 2,5 miliardi di dollari entro il 2026, con un aumento su base annua del 10%. Alla...

Scopri le novità scelte per te x