Toshiba Electronics: nuova generazione di MOSFET per apparecchiature alimentate a batteria

Pubblicato il 6 dicembre 2011

Toshiba Electronics Europe ha presentato una nuova generazione di MOSFET a media potenza per la gestione dei circuiti di alimentazione dei dispositivi portatili. Gli ultracompatti transistor MOSFET SSM3J13xTU soddisfano i requisiti di commutazione a bassa potenza, alta velocità e alta corrente dei circuiti di alimentazione periferici, in applicazioni come telefoni cellulari, fotocamere digitali e altre apparecchiature alimentate a batteria.

Realizzati con la tecnologia di processo Toshiba U-MOSVI a canale P, i MOSFET SSM3J133TU, SSM3J134TU e SSM3J135TU hanno una corrente di drain nominale (ID) pari rispettivamente a -5,5 A, -3,2 A e -3,0 A. Tutti i dispositivi hanno una tensione nominale tra drain e source (VDSS) pari a 20 V e una tensione nominale tra gate e source (VGSS) pari a ±8 V. Oltre alla tensione massima tra gate e source, i MOSFET presentano una tensione di soglia di gate (Vth) non superiore a 1,0 V, il che permette di avere commutazioni stabili già a partire da 1,5 V. Grazie a queste commutazioni a bassa tensione, i dispositivi SSM3J133TU, SSM3J134TU e SSM3J135TU sono l’ideale per realizzare alimentatori di tipo switching.

I nuovi MOSFET a canale P garantiscono valori ottimali di efficienza e velocità di commutazione grazie a un design che riduce al minimo la resistenza di conduzione (RDS(ON)) e la capacità di ingresso (Ciss). Poiché i modelli SSM3J133TU, SSM3J134TU e SSM3J135TU offrono diversi valori nominali di (RDS(ON))  e Ciss, i progettisti hanno la possibilità di scegliere il dispositivo ottimale per la propria applicazione: SSM3J133TU, con la (RDS(ON)) più piccola, per ridurre le perdite, oppure SSM3J135TU, con la Ciss più piccola, per aumentare la velocità di funzionamento. Il modello SSM3J134TU offre invece un buon compromesso tra perdite e velocità di commutazione. Oltre a questi tre MOSFET, il modello SSM3J132TU presenta una (RDS(ON)) non superiore a 98 mohm una tensione tra gate e source di 1,2 V.

Tutti i nuovi MOSFET sono forniti in contenitori UFM a montaggio superficiale che occupano un’area di appena 2,0 mm x 2,1 mm, con uno spessore di soli 0,7 mm. Grazie al design piatto, questo contenitore può dissipare una potenza di 500 mW, con lo stesso ingombro superficiale del classico SOT-323.



Contenuti correlati

  • Da Toshiba un nuovo MOSFET per applicazioni di alimentazione a commutazione

    Toshiba Electronics Europe ha realizzato un nuovo MOSFET a canale N da 40V che utilizza il processo U-MOSIX-H di ultima generazione. Il MOSFET a basso picco TPHR7404PU è particolarmente indicato per la rettifica sincrona sul lato secondario...

  • LED: caratteristiche e applicazioni

    Un’analisi delle caratteristiche che hanno fatto diventare la tecnologia LED lo standard per le fonti luminose e una sintetica descrizione delle relative tipologie di applicazione Leggi l’articolo completo su EO Lighting 26

  • Transistor bipolari: una valida alternativa ai MOSFET

    Gli interruttori digitali vengono solitamente realizzati utilizzando i MOSFET, ma i transistor a giunzione bipolare sono diventati un’alternativa da considerare seriamente in presenza di modelli con basse tensioni di saturazione. Per applicazioni con basse tensioni e correnti,...

  • Come aumentare l’efficienza degli apparecchi di riscaldamento a induzione

    I dispositivi di commutazione IGBT nel corso di diverse generazioni hanno continuato a migliorare le caratteristiche fondamentali per offrire prestazioni ottimali, dalla dissipazione del calore alla compatibilità elettromagnetica, alla capacità di tensione e corrente fino ad arrivare...

  • Nuovi moduli di potenza MOSFET EasyDUAL CoolSiC da Infineon

    Infineon Technologies AG ha aggiornato i moduli MOSFET EasyDUAL CoolSiC con una nuova ceramica in nitruro di alluminio (AIN). I moduli EasyDUAL FF11MR12W1M1_B70 e FF6MR12W2M1_B70 sono dotati della più recente tecnologia MOSFET CoolSiC che offre una elevata...

  • Alta efficienza e dimensioni ridotte per i nuovi moduli MOSFET SiC di Toshiba

    Toshiba Electronics Europe  ha introdotto un modulo MOSFET con tecnologia SiC (carburo di silicio) in grado di supportare correnti di 800A. Il nuovo MG800FXF2YMS3 integra dispositivi MOSFET da 3300V a doppio canale e gli alloggiamenti iXPLV (intelligent...

  • Toshiba presenta cinque MOSFET di potenza a supergiunzione da 650 V

    Toshiba Electronics Europe ha annunciato cinque MOSFET di potenza a supergiunzione da 650 V alloggiati nel nuovo package SMD compatto in formato TO-leadless (TOLL). I dispositivi TK065U65Z, TK090U65Z, TK110U65Z, TK155U65Z e TK190U65Z presentano un ingombro inferiore del...

  • Infineon: nuovi MOSFET di potenza StrongIRFET 2 da 80 V e 100 V

    Infineon Technologies ha presentato la nuova generazione di MOSFET StrongIRFET 2 a 80 V e 100 V. Ottimizzata per frequenze di switching sia basse che alte, la famiglia supporta un’ampia gamma di applicazioni e consente un’elevata flessibilità...

  • I nuovi MOSFET SiC da 650V di ON Semiconductor

    ON Semiconductor ha realizzato una nuova gamma di MOSFET in carburo di silicio (SiC) qualificati per l’uso industriale e conformi alle normative AECQ101 in vigore nel settore automobilistico. I nuovi MOSFET SiC da 650V di ON Semiconductor...

  • I nuovi MOSFET a canale P di 5a generazione di ROHM

    ROHM ha sviluppato nuovi MOSFET a canale P con bassa resistenza di ON e tensione a -40 V/-60 V compatibili con ingressi a 24 V utilizzando un processo di 5a generazione. La tecnologia utilizzata permette di ottenere...

Scopri le novità scelte per te x