Teradyne: acquisizione di Universal Robots

Dalla rivista:
Elettronica Oggi

 
Pubblicato il 27 maggio 2015

Teradyne e gli azionisti di Universal Robots hanno siglato un accordo definitivo per l’acquisizione da parte di Teradyne della società privata Universal Robots, l’azienda danese produttrice di robot collaborativi.

Il costo dell’operazione sarà di 285 milioni di dollari al netto della cassa, più 65 milioni di dollari nel caso vengano raggiunti determinati obiettivi entro la fine del 2018.

L’acquisizione è stata approvata dai Consigli di Amministrazione di entrambe le aziende e si prevede la conclusione già nel secondo trimestre del 2015, una volta ottenute le dovute approvazioni  di legge.

Universal Robots è specializzata nella fornitura di robot collaborativi,  economici, semplici da implementare e programmare e che possono operare in ogni settore al fianco dei dipendenti per migliorare la qualità e incrementare l’efficienza produttiva. La robotica collaborativa rappresenta un segmento da 100 milioni di dollari nel mercato della robotica industriale, che registra incrementi del 50% di anno in anno.

“Universal Robots è un indiscusso protagonista nella tecnologia e nelle vendite in un mercato in rapida crescita e siamo molto soddisfatti che entri a far di Teradyne” afferma Mark Jagiela, president e CEO di Teradyne. “Questa acquisizione completa le nostre attività di system and wireless test, aggiungendo una ulteriore, importante piattaforma di crescita”.

ap



Contenuti correlati

  • Analog Devices ha completato l’acquisizione di Maxim Integrated

    Analog Devices ha annunciato di aver completato l’acquisizione di Maxim Integrated Products. “Quella di oggi è una tappa fondamentale per ADI e sono lieto di dare il benvenuto al team Maxim, che condivide la nostra passione per...

  • onsemi acquisirà GT Advanced Technologies

    onsemi e GT Advanced Technologies (GTAT), un produttore di carburo di silicio (SiC), hanno annunciato di aver stipulato un accordo definitivo in base al quale onsemi acquisirà GTAT per 415 milioni di dollari. La transazione dovrebbe posizionare...

  • Johnson Matthey acquisisce Oxis Energy

    Johnson Matthey (JM) ha annunciato l’acquisizione degli asset e delle proprietà intellettuali di Oxis Energyh, con sede vicino a Oxford, nel Regno Unito. Oxis Energy è un’azienda che sviluppa batterie al litio-zolfo con risorse che possono essere...

  • SECO acquisisce Oro Networks

    SECO  ha annunciato di aver siglato un accordo vincolante per l’acquisizione degli asset di Oro Networks LLC, società americana con sede in Silicon Valley specializzata in Intelligenza Artificiale. Si tratta di un’operazione strategica che sarà perfezionata tramite...

  • Brady acquisisce Nordic ID

    Brady ha ampliato ulteriormente le sue capacità acquisendo Nordic ID. L’azienda infatti porta con sé tecnologie e software integrati, ma anche competenze nel campo della scansione RFID che contribuiscono ad ampliare l’offerta di etichette e stampanti di...

  • Phoenix Integration è stata acquisita da Ansys

    Ansys  ha ampliato la sua offerta con l’acquisizione di Phoenix Integration, un fornitore di software per il model-based engineering (MBE) e il model-based systems engineering (MBSE). Questa operazione, che completa l’acquisizione da parte di Ansys di Dynardo...

  • STMicroelectronics acquisisce Cartesiam

    STMicroelectronics ha annunciato l’acquisizione di Cartesiam, azienda con sede a Tolone (Francia), focalizzata su strumenti di sviluppo di AI che consentono il machine learning e l’inferenza nei microcontrollori Arm. L’operazione permette a STMicroelectronics di acquisire gli asset,...

  • ZEISS acquisisce Capture 3D

    ZEISS  ha annunciato l’acquisizione di Capture 3D, azienda con sede a Santa Ana, California e specializzata in soluzioni di misura e ispezione 3D. “Siamo lieti di portare il team di Capture 3D e il loro know-how nel...

  • NI acquisisce monoDrive e annuncia una collaborazione strategica con Ansys

    NI  ha annunciato di aver acquisito monoDrive, azienda specializzata in software di simulazione estremamete preciso per sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) e sviluppo di veicoli autonomi. Questa acquisizione estende la presenza di NI nei mercati...

  • Magnachip Semiconductor acquisita da fondi cinesi

    Un fondo di investimento sostenuto dalla Cina ha di recente acquistato Magnachip Semiconductor, società coreana che possiede quattro stabilimenti dove vengono prodotti driver per display e chip di potenza e ha fatto registrare nel 2020 un fatturato...

Scopri le novità scelte per te x