Tektronix presenta la versione migliorata degli oscilloscopi a segnali misti Serie 5

Pubblicato il 17 gennaio 2022

Tektronix ha recentemente aggiornato i suoi oscilloscopi a segnali misti Serie 5 e, grazie ai numerosi miglioramenti apportati, i nuovi MSO (Mixed Signal Oscilloscope) assicurano una versatilità ancora maggiore, pur mantenendo tutte quelle caratteristiche particolarmente apprezzate, tra cui elevata fedeltà delle forme d’onda, ampie funzionalità di analisi di spettro e flessibilità di accesso al segnale.

La versione B si distingue per gli aggiornamenti focalizzati sulle esigenze degli utilizzatori, a partire dal nuovo ingresso di trigger ausiliario che consente agli utenti di sincronizzare l’oscilloscopio con un segnale esterno senza utilizzare nessuno dei 4, 6 oppure 8 canali di ingresso disponibili sullo strumento. Per quanto riguarda il generatore di funzioni/arbitrare integrato (opzionale), la massima frequenza in uscita è raddoppiata, passando da 50 a 100 MHz, per consentire la generazione di segnali con frequenza più elevata, utili a esempio per misure di impedenza o diagrammi di Bode.

Per soddisfare le esigenze dei progettisti che lavorano e collaborano all’esterno di un laboratorio, gli MSO Serie 5 versione B supportano i nuovi tool per l’analisi offline e l’archiviazione dei dati su cloud.

Tra le altre caratteristiche di rilievo c’è un nuovo display più luminoso che assicura una maggior nitidezza, la modalità “History” (Cronologia) che sfrutta la memoria più ampia della versione B, e il disco SSD (Solid State Drive) che assicura che tutti i dati dell’utente siano archiviati su un’unità rimovibile.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x