SoC di Dialog Semiconductor estende il campo delle applicazioni IoT

Ancora più piccolo ed efficiente rispetto ai precedenti chip, SmartBond TINY DA14531 integra la connettività Bluetooth 5.1 in nuove categorie di dispositivi, tra cui i device medicali connessi e vari oggetti IoT del mondo consumer

Pubblicato il 5 novembre 2019

Con l’introduzione a novembre, da parte del fornitore di circuiti integrati Dialog Semiconductor, del SoC (system-on-chip) DA14531, anche le applicazioni embedded in cui, fino ad oggi, sarebbe stato proibitivo integrare la connettività wireless, per la difficoltà di soddisfare requisiti in termini di dimensioni, alimentazione, costi, entrano a far parte della Internet of Things; e, tra queste, il crescente mercato dei dispositivi medicali connessi: lo sottolinea la stessa società, che considera il dispositivo, conosciuto anche come SmartBond TINY, il più piccolo e il più efficiente SoC Bluetooth 5.1 esistente sul mercato.

L’obiettivo di questo SoC BLE (Bluetooth Low Energy) è indirizzare la prossima espansione del mercato IoT, previsto crescere con oltre un miliardo di nuovi device. Con SmartBond TINY, dichiara Dialog, il costo dell’aggiunta della funzionalità BLE a un’applicazione può scendere fino a 0,50 dollari, su volumi elevati. E ciò grazie a dimensioni del package (2,0 mm x 1,7 mm) del dispositivo che si riducono della metà rispetto alle soluzioni attuali; all’elevato livello d’integrazione del SoC, che richiede solo sei componenti esterni passivi; al singolo generatore di clock, e a un sistema d’alimentazione in grado di utilizzare la metà dell’energia assorbita da dispositivi precedenti, come DA14580.

Altra caratteristica da citare, il convertitore DC-DC integrato in DA14531, che abilita differenti tensioni di funzionamento (da 1.1 a 3.3V), e “rende il chip adatto a operare con batterie di piccole dimensioni”, spiega Adrie van Meijeren, Product Marketing Group Manager della Low Power Connectivity Business Unit di Dialog Semiconductor. Queste ultime possono essere piccole batterie monouso all’ossido d’argento, batterie zinco-aria, o anche le ‘printable batteries’, richieste per le applicazioni in alti volumi, tra cui, ad esempio, i dispositivi medicali connessi, come inalatori, dosatori medicinali, glucometri.

 

 

 

Giorgio Fusari



Contenuti correlati

  • Collaborazione fra Nozomi Networks e WALLIX per soluzioni avanzate di cybersecurity

    Nozomi Networks e WALLIX hanno annunciato la loro collaborazione focalizzata sull’offerta di soluzioni in grado di garantire sicurezza nelle reti OT. Combinando le soluzioni WALLIX e Nozomi Networks, è possibile ottenere visibilità e tracciabilità end-to-end per la...

  • Le innovative applicazioni dei dispositivi programmabili FPGA-SoC

    Questo articolo è una panoramica sulle nuove funzionalità FPGA e le risorse SoC in applicazioni come il posizionamento indoor, l’ottimizzazione di algoritmi utilizzando sistemi operativi, codici di ottimizzazione, reti definite da software e nuove piattaforme di elaborazione...

  • Le migliori applicazioni per l’IoT nel nuovo mondo degli IC di power management: una panoramica

    Questo articolo analizza la tecnologia delle batterie per l’Internet of Things (IoT). Descrive alcuni dei problemi di alimentazione che i progettisti devono affrontare e fornisce le soluzioni proposte da Analog Devices. Queste soluzioni sono altamente efficienti e...

  • La quarta edizione del sondaggio sull’IoT di Farnell

    Farnell ha presentato i risultati della sua quarta indagine annuale sull’IoT globale, che evidenzia, fra l’altro, una forte crescita dell’IoT in un’ampia gamma di settori. In particolare, quest’anno si è assistito a un cambiamento radicale nell’atteggiamento verso...

  • Accelerare lo sviluppo di applicazioni automotive e IoT che utilizzano motori BLDC

    Per gestire la complessità del software, gli sviluppatori possono usare un driver per motori BLDC dedicato, come A4964KJPTR-T, che integra tutte le funzionalità di controllo motori Leggi l’articolo completo su EO Power 28

  • TinyML: un’introduzione (1a parte)

    Questo articolo è il primo di una serie di tre focalizzati su TinyML: in sintesi l’utilizzo delle tecniche di apprendimento automatico (ML – Machine Learning) su microcontrollori a basso consumo e con un numero limitato di risorse a disposizione...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Farnell pubblica un nuovo white paper sui sensori smart per IoT

    Farnell ha realizzato un nuovo white paper per supportare i progettisti elettronici nel loro percorso di implementazione di sistemi Internet of Things (IoT). Il saggio in esclusiva, intitolato ‘Sensori Smart – Per l’IoT intelligente’, analizza il mondo...

  • Soluzioni per la misura del consumo energetico dell’IoT cellulare

    Se si vuole misurare il consumo di potenza di un dispositivo in un ambiente chiuso e controllato, l’utilizzo di un simulatore di rete autonomo non è sufficiente perché bisogna misurare anche la potenza effettivamente consumata da un...

  • Come integrare interfacce Wi-Fi in qualsiasi applicazione

    Il collegamento di dispositivi mediante WiFi è diffuso nel mercato IoT. Tuttavia, per una connessione WiFi efficace di un circuito progettato con compatibilità HF è necessario tenere in considerazione gli assemblaggi, la progettazione, il layout della scheda...

Scopri le novità scelte per te x