Semiconduttori: i Top 25 del 2015

Pubblicato il 5 aprile 2016

Come ogni anno, IHS stila la classifica dei produttori di semiconduttori. Nel 2015, Intel ha mantenuto il primato nella classifica, anche grazie all’acquisizione di Altera che le ha permesso di compensare i  ribassi del ramo processori e ottenere una crescita del 2,9%. Come l’anno precedente, Samsung Electronics si è aggiudicata il secondo posto, seguita a da SK Hynix (al quarto  nel 2014) e Qualcomm che dal terzo scende di una postazione.

I ricavi di Qualcomm, infatti, sono diminuiti del 14,5%, e questo nonostante  l’acquisizione di CSR che non è stata sufficiente a controbilanciare le perdite nei mercati wireless. Al sesto posto anche quest’anno Texas Instruments, mentre  si segnalata l’ascesa di NXP che troviamo tra i primi 10, dopo  l’acquisizione di Freescale, e che è passata dalla quindicesima posizione alla settima nel 2015.

TABELLA 1

fonte: IHS – (click to enlarge)

L’acquisizione da parte di Infineon di International Rectifier ha permesso alla società  di salire alla postazione numero 12 nel 2015. Avago Technologies continua la sua politica di acquisizioni con l’acquisto di Broadcom, già classificatasi al numero nove nel 2015. I ricavi aggregati delle due società li porrebbero alla quinta posizione. ON Semiconductor, con l’acquisizione di Fairchild Semiconductor, dovrebbe salire fino a due postazioni in classifica.

Tra i primi 25 fornitori di semiconduttori, 14 aziende hanno registrato una crescita nel 2015,  in netto contrasto con il mercato globale dei semiconduttori in cui meno del 42% delle 285 aziende monitorate da IHS sono stati in grado di ottenere risultati positivi di reddito nel 2015.

ap



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x