RS propone le MCU PSoC 6 e il kit Pioneer PSoC 6 BLE di Cypress

Pubblicato il 24 ottobre 2017

RS Components ha inserito a catalogo il kit di sviluppo Pioneer per la MCU PSoC 6 di Cypress Semiconductor. Il PSoC 6 è stato appositamente creato per l’IoT ed è caratterizzato da un’architettura flessibile a bassissimo consumo con funzioni di sicurezza integrate, indispensabili per i dispositivi IoT di nuova generazione.

Il kit Pioneer PSoC 6 BLE (CY8CKIT-062-BLE) integra un dispositivo PSoC 63 con tecnologia Bluetooth 5, che consente di creare un potente launchpad per lo sviluppo di dispositivi IoT. La scheda è inoltre dotata di una memoria Flash NOR Quad-SPI da 512 Mb e un controller USB tipo C CCG3 EZ-PD™ con Power Delivery. Il dispositivo prevede anche opzioni di alimentazione intelligente, con supporto per una batteria LiPo ricaricabile e un supercondensatore utilizzabile per l’alimentazione di riserva.

Gli utenti possono potenziare l’interfaccia per le nuove applicazioni utilizzando i pulsanti, i cursori e i sensori di prossimità a rilevamento capacitivo, basati sulla tecnologia CapSense® di Cypress, e la scheda shield per display E-ink da 2,7” (CY8CKIT-028-EPD) compresa nel pacchetto. La scheda si collega ai connettori della piattaforma shield UNO v3 Arduino, semplificando l’espansione funzionale che sfrutta il vasto ecosistema Arduino.

Il kit Pioneer PSoC 6 BLE contiene tutto il necessario per rendere operative le applicazioni, software compreso. Il kit di sviluppo software (SDK) completo comprende file di intestazione, codice di avvio e middleware completamente integrato, denominato PDL (Peripheral Driver Library). La PDL consente di acquisire velocemente il controllo delle periferiche flessibili delle MCU PSoC 6.

La nuova MCU PSoC 6 sarà presto disponibile anche da RS e consentirà ai clienti di realizzare i progetti sviluppati mediante il kit Pioneer PSoC 6 BLE. L’architettura del PSoC 6 comprende un processore ARM Cortex-M4 da 150 MHz e un Cortex-M0+ da 100 MHz per rendere più efficiente l’assegnazione delle operazioni di elaborazione e ottimizzare le prestazioni e l’alimentazione. L’energia attiva può essere di appena 22 µA/MHz sull’ARM Cortex-M4 e di 15 µA/MHz sul Cortex-M0+, mentre la regolazione dinamica della tensione e della frequenza garantisce massima efficienza energetica in caso di variazione del carico.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x