ROHM, nuova tecnologia dei moduli VCSEL: potenza superiore del 30%

Pubblicato il 1 dicembre 2020

La tecnologia VCSEL di ROHM, recentemente sviluppata, raggiunge una maggiore accuratezza per i sistemi di rilevamento spaziale e di telemetria ricorrendo ai cosiddetti sistemi di tempo di volo (TOF).

Negli ultimi anni il VCSEL si è molto diffuso parallelamente all’adozione di sorgenti luminose laser per il rilevamento spaziale nei tablet e il riconoscimento facciale negli smartphone. Inoltre con la comparsa dei veicoli a guida automatica (AGV) e dei sistemi di ispezione industriale che utilizzano il riconoscimento dei gesti e delle forme, si prevede un ulteriore aumento della richiesta di sistemi VCSEL.

Al tempo stesso, per ottenere un’accuratezza di rilevamento più alta, alle applicazioni che necessitano di automazione servono un pilotaggio ad impulsi più brevi e una potenza maggiore della sorgente luminosa.

Convenzionalmente, nelle sorgenti luminose laser dotate di tecnologia VCSEL sia il dispositivo VCSEL che il MOSFET di pilotaggio della sorgente luminosa vengono montati singolarmente sulla scheda. Di conseguenza, la lunghezza del cablaggio (induttanza parassita) fra i componenti esercita un effetto indesiderato sulla potenza della sorgente luminosa e sul tempo di pilotaggio – rendendo difficile ottenere una sorgente luminosa che fornisca potenza elevata e impulsi sufficientemente brevi per garantire una grande accuratezza di rilevamento.

La nuova tecnologia dei moduli VCSEL sviluppata da ROHM permette la modularizzazione degli elementi VCSEL e MOSFET in un unico package.

Con la riduzione al minimo della lunghezza del cablaggio fra gli elementi si massimizzano le prestazioni di ciascuno, ottenendo una sorgente luminosa in grado di fornire un pilotaggio a impulsi brevi (inferiore a 10 ns) che riduce la sensibilità al rumore esterno prodotto dalla radiazione solare e consente una potenza superiore, fino al 30% in più, rispetto alle soluzioni convenzionali.

Ne deriva che, quando si valutano la tecnologia dei moduli VCSEL di ROHM per il rilevamento spaziale e i sistemi di telemetria inclusi il circuito integrato di controllo, il sensore TOF (elemento fotorecettore) e la sorgente luminosa laser (modulo VCSEL), la quantità di luce riflessa al sensore TOF è superiore del 30% rispetto alle configurazioni convenzionali, contribuendo così a migliorare l’accuratezza dei sistemi TOF.

ROHM progetta di lanciare il suo nuovo modulo VCSEL a marzo 2021 per gli AGV destinati al mercato industriale e i sistemi di riconoscimento facciale per dispositivi mobili che richiedono grande accuratezza di rilevamento. L’azienda continuerà anche a sviluppare laser ad alta potenza per LiDAR destinati a veicoli ed altre applicazioni.

ROHM e il mercato delle sorgenti luminose laser
ROHM sviluppa e fornisce LED, diodi laser Fabry-Perot e sistemi VCSEL che vengono adottati su stampanti laser, robot aspirapolvere e molte altre applicazioni.
Contemporaneamente è impegnata nella ricerca e nello sviluppo della tecnologia dei moduli VCSEL per ottenere una potenza superiore e massimizzare le prestazioni degli elementi VCSEL sfruttando il know-how accumulato con la commercializzazione di prodotti dotati di dispositivi ottici.
ROHM si sta dedicando allo sviluppo di sorgenti luminose laser ricche di features applicando la tecnologia suddetta alle sorgenti luminose laser e agli elementi creati in fase di R&D, contribuendo così ad una maggiore accuratezza dei sistemi di rilevamento spaziale e di telemetria.



Contenuti correlati

  • Da ROHM una nuova serie di amplificatori operazionali EMARMOUR

    ROHM ha sviluppato la serie BD8758xY di amplificatori operazionali CMOS ad alta velocità con ingresso/uscita rail-to-rail. I dispositivi (BD87581YG-C, BD87582YFVM-C) sono dotati di una migliorata immunità EMI per le applicazioni del settore automotive e delle apparecchiature industriali...

  • ROHM celebra 50 anni di presenza in Europa

    In occasione del 50° anniversario in Europa, ROHM ha ripercorso la storia delle sue attività europee con un sito web speciale. ROHM Semiconductor Europe, infatti, è stata fondata nel 1971, con sede centrale a Willich nei pressi...

  • Da ROHM IGBT ibridi con diodo SiC integrato

    ROHM  ha realizzato la serie RGWxx65C (i modelli sono siglati rispettivamente RGW60TS65CHR, RGW80TS65CHR, RGW00TS65CHR), composta da IGBT ibridi con diodo Schottky SiC da 650 V integrato. I dispositivi sono conformi allo standard AEC-Q101 per il settore automotive...

  • ROHM inaugura un nuovo sito di supporto ai designer per la sicurezza funzionale dei veicoli

    Il nuovo sito web di ROHM realizzato  per supportare la sicurezza funzionale nei sistemi automotive riunisce 1.000 prodotti sotto il marchio ComfySIL. Il miglioramento della ricercabilità di prodotti e di vari documenti contribuisce alla maggiore efficienza lavorativa...

  • Il piano di gestione a medio termine di ROHM

    ROHM  ha reso pubblico il suo piano di gestione a medio termine ‘MOVING FORWARD to 2025’ . Questo piano è quinquennale e prevede la costituzione di una fondazione di gestione ancora più solida, con l’intento di siglare...

  • La nuova linea di resistori di shunt di ROHM

    ROHM  ha realizzato i resistori di shunt della serie GMR320 che costituiscono le versioni con potenza più elevata della serie GMR caratterizzata da un basso valore ohmico e una alta potenza. Questi componenti sono stati concepiti per...

  • I nuovi IPM con IGBT da 600 V di ROHM

    ROHM ha sviluppato quattro nuovi moduli di potenza intelligenti (IPM) con IGBT da 600 V, appartenenti alla serie BM6437x, caratterizzati da bassa rumorosità e perdite limitate. I dispositivi trovano utilizzo nelle apparecchiature industriali compatte, quali piccoli motori...

  • Da ROHM nuovi chip LED bianchi a elevata intensità luminosa e dimensioni compatte

    La serie CSL1104WB di chip LED bianchi sviluppata da ROHM è ottimizzata per applicazioni che richiedono l’emissione di luce bianca a luminosità elevata, come dispositivi IoT, droni e altre applicazioni dotate di batteria. Questi componenti sono caratterizzati...

  • Da ROHM un DAC a 32 bit per sistemi audio Hi-Fi

    BD34301EKV è un circuito integrato di ROHM  con funzioni di convertitore digitale-analogico (DAC) a 32 bit destinato ad apparecchi audio ad alta fedeltà. Questo componente è stato sviluppato all’interno della serie MUS-IC di ROHM ed è in...

  • Potenza superiore del 30% con una nuova tecnologia per i moduli VCSEL

      La tecnologia VCSEL di ROHM, recentemente sviluppata, raggiunge una maggiore accuratezza per i sistemi di rilevamento spaziale e di telemetria ricorrendo ai cosiddetti sistemi di tempo di volo (TOF).   Leggi l’articolo completo su EO Lighting...

Scopri le novità scelte per te x