ROHM: convertitori buck DC/DC con MOSFET integrati

Pubblicato il 2 luglio 2021

I modelli BD9G500EFJ-LA e BD9F500QUZ di ROHM Semiconductor sono circuiti integrati per convertitori buck DC/DC non isolati con MOSFET integrati.

Sono in grado di erogare alte tensioni e correnti alle apparecchiature di automazione industriale, quali PLC/inverter, nonché base station 5G che gestiscono potenze elevate.

Gli ultimi anni hanno fatto da sfondo all’evoluzione dei mercati delle applicazioni alimentate a batteria e alle apparecchiature industriali avanzate, come le base station 5G e i sistemi di automazione industriale, dotate di nuove funzioni che utilizzano l’IA e l’IoT. Il che si traduce nella richiesta di circuiti integrati di potenza caratterizzati non solo da compattezza e alta efficienza operativa, ma anche dalla capacità di fornire correnti elevate per l’esecuzione di funzioni multiple e di sopportare tensioni elevate per impedire danni improvvisi da sovratensione (per esempio a causa di un’accensione).

I modelli BD9G500EFJ-LA e BD9F500QUZ sono stati sviluppati ricorrendo alla tecnologia di progettazione analogica proprietaria basata sui processi di alimentazione BiCDMOS ad alta tensione, per fornire la funzionalità di alimentazione richiesta dalle sempre più sofisticate apparecchiature industriali.

Oltre alla tensione di tenuta di 80 V per sistemi di potenza a 48 V, BD9G500EFJ-LA con MOSFET integrati fornisce la corrente di uscita più elevata della sua classe (5 A), contribuendo così ad aumentare l’affidabilità e la funzionalità dei processi di ricarica e delle base stations 5G che gestiscono l’alta potenza. Al tempo stesso, il modello BD9F500QUZ con la tecnologia integrata Nano Pulse Control dal rapporto di step-down elevato, fornisce una tensione di tenuta di 39 V e una corrente di uscita di 5 A con un package compatto a basso profilo (3,0×3,0×0,4 mm).

Inoltre, il prodotto presenta una protezione da sovracorrente, selezionabile tramite i pin SEL1/SEL2. Si tratta di caratteristiche ideali per i sistemi di potenza a 24 V – che consentono di supportare livelli superiori di funzionalità e miniaturizzazione in un’ampia serie di apparecchiature industriali avanzate.



Contenuti correlati

  • Mercato semiconduttori:+17,3% nel 2021

    In base agli ultimi dati forniti da IDC il mercato dei semiconduttori dovrebbe crescere nel 2021 in misura pari al 17,3%, in aumento rispetto al 10,8% dell’anno precedente. Il settore, secondo gli analisti della società, dovrebbe stabilizzarsi...

  • Il modulo 5G AIW-355 di Advantech per l’AIoT

    Advantech ha rilasciato AIW-355, un nuovo modulo 5G della serie AIW-300. Questo modulo è stato progettato per soluzioni AIoT che richiedono connettività diffusa, mobilità dinamica e massima sicurezza. AIW-355 è infatti destinato, per esempio, a dispositivi di...

  • Microprocessori: continua la crescita a due cifre

    Dopo l’aumento del 16% fatto registrare lo scorso anno, imputabile alla pandemia che ha fatto aumentare la “dipendenza” da Internet, i microprocessori sono sulla buona strada per continuare questo percorso di crescita. In base al più recente...

  • LPWAN: il 5G per l’IoT

    Le reti WAN Low Power giocano un ruolo fondamentale nell’implementazione dell’Internet of Thing in seno alla rivoluzione 5G Leggi l’articolo completo su Embedded 81

  • Dispositivi mobili nel 2026: il sondaggio di Molex

    Molex, ha rivelato i risultati di un sondaggio globale a cui hanno partecipato gli operatori del settore produttivo per identificare le principali tendenze e tecnologie che modelleranno il futuro dei dispositivi mobili. I risultati del sondaggio mostrano...

  • Da MIKROE una scheda per la connettività LTE-M e NB-IoT

    MikroElektronika (MIKROE) ha presentato LTE IOT 8 Click, un componente della famiglia di schede di sviluppo periferiche Click, studiata per rispondere alle esigenze di progettisti di soluzioni per la connettività LTE-M e NB-IoT a basso consumo di...

  • Nexperia presenta due nuovi ASFET

    Nexperia  ha annunciato due nuovi ASFET (Application-Specific MOSFET) da 80 V e 100 V con prestazioni SOA migliorate, destinati ad applicazioni hot-swap e soft-start in sistemi di telecomunicazioni 5G,  ambienti server a 48 V e apparecchiature industriali....

  • Keysight: migrazione più semplice dalle reti 4G LTE a 5G Open RAN

    Keysight Technologies ha annunciato la collaborazione con Xilinx e Cisco per presentare soluzioni fronthaul che supportano un percorso di migrazione facilitato dalle tradizionali reti 4G LTE alle reti 5G O-RAN. Le implementazioni di reti di accesso radio...

  • Test di reti 5G Ultra Reliable Low Latency per applicazioni verticali

    URLLC abiliterà molte delle applicazioni innovative del 5G ed è quindi molto importante valutare la latenza e l’affidabilità della rete. Un tester “all-in-one” come MT1000A può essere utilizzato per valutare la qualità della connessione per le nuove...

  • Il ruolo fondamentale della simulazione di ambienti di misura virtuali per test EMI/EMC

    Prima di immettere sul mercato dispositivi e sistemi a microonde e a onde millimetriche nell’ambito del 5G, dell’Internet of  Things e della comunicazione wireless ad alta velocità, è essenziale prevedere le loro prestazioni. Questa necessità ha aumentato...

Scopri le novità scelte per te x