Rohde & Schwarz completa l’offerta di oscilloscopi embedded

Pubblicato il 31 gennaio 2018

Dopo il lancio dell’RTB 2000, lo scorso marzo, Rohde & Schwarz amplia la serie di prodotti entry-level, e completa il suo portfolio di oscilloscopi, affacciandosi al mercato delle classi 1000, 2000, 3000 e 4000.

Luigi Lorusso, inside sale engineer di Rohde & Schwarz Italia, afferma: “L’RTB 2000 è stato il punto di svolta, un prodotto di qualità superiore in cui abbiamo conciliato qualità ed esterica e che è stato accolto con entusiasmo nelle PMI e in ambito education. Ora siamo pronti a lanciare i tre nuovi modelli che vanno a completare la nostra offerta in tutte le classi di prodotto di questo mercato”.                                                                                                                                                                       RTA 4000

 Come è noto, il costruttore tedesco si è guadagnato un’ottima reputazione per i suoi prodotti di strumentazione di elevato valore, ed ora si affaccia a un mercato differente, di fascia sicuramente più economica, assicurando un elevato standard qualitativo.  Rohde & Schwarz introduce l’RTC1000, l’oscilloscopio compatto ad alta qualità e a costi contenuti

RTC 1000

Partiamo dal più ‘piccolo’, particolarmente adatto in ambito educazionale, anche per il prezzo a portata di istituti superiori e Università.  L’ RTC 1000 presenta il più alto tasso d’integrazione di funzioni in uno strumento, in un fattore forma compatto. Le esaurienti caratteristiche dello strumento sono state realizzate per soddisfare le richieste degli utenti, in ambito educazionale, hobbistico e per chi ha un budget non elevato. L’oscilloscopio compatto può moltiplicarsi, fungendo da analizzatore logico a 8 canali, generatore di pattern a 4 canali e analizzatore di protocolli quali I2C, SPI, UART/RS-232, CAN e LIN; funziona anche da multimetro digitale, component tester, analizzatore di spettro e counter. Grazie all’integrazione 8-in-1 di strumenti, gli utenti acquisiscono funzionalità col minimo ingombro sul banco di lavoro. Uno strumento progettato con un occhio al prezzo, che mantenga una qualità elevata ed elevate funzionalità.

La combinazione di altri otto prodotti in un unico strumento compatto, in particolar modo l’esclusivo component tester, ha ricevuto ottimi riscontri dai clienti che hanno provato in anteprima lo strumento. Gli oscilloscopi RTC 1000 sono disponibili con bande da 50 MHz a 300 MHz. Sono i primi nella classe di oscilloscopi 1000 ad offrire upgrade di banda tramite licenze software, fino alla banda di 300 MHz; questi upgrade possono essere acquistati successivamente, al crescere dei propri bisogni. Gli oscilloscopi a due canali hanno sampling rate massimo di 2 Gsample/s ed una profondità di memoria di 2 Msample. Tutti i modelli di RTC1000 sono forniti di standard con interfacce LAN e USB.

RTM 3000

Il nuovo oscilloscopio  RTM 3000 è disponibile nelle bande 100 MHz, 200 MHz, 350 MHz, 500 MHz e 1 GHz. Lo strumento incorpora un ADC proprietario a 10 bit a 5 Gsample/s, e ogni modello include una memoria di acquisizione per canale di 40 Msample (80 Msample interlacciata) con una memoria segmentata opzionale di 400 Msample. Il nuovo oscilloscopio R&S RTA4000 è disponibile nelle bande 200 MHz, 350 MHz, 500 MHz and 1 GHz.

Questi modelli includono il medesimo ADC a 10 bit, ma possiedono più memoria, con una sbalorditiva memoria di acquisizione per canale di 100 Msample (200 Msample interlacciata) ed una memoria segmentata di standard di 1 Gsample (1,000 Msample). Entrambe le serie di strumenti presentano un brillante display touch capacitivo da 10.1″ per lavorare in modo rapido ed efficiente.

Mentre la serie RTM 3000 è disponibile nei modelli a 2 e 4 canali, la serie di oscilloscopi RTA 4000 (nella foto in apertura) presenta esclusivamente modelli a 4 canali. Per utenti con necessità più spinte, svariati upgrade sono a disposizione. Tra questi vi è l’opzione mixed signal oscilloscope (MSO) coi suoi 16 canali digitali integrati, l’opzione per il trigger e la decodifica di protocolli di BUS industriali standard, oltre alla presenza di un generatore di forme d’onda integrato.

Antonella Pellegrini



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x