Percepio annuncia il supporto di Tracealyzer per Azure RTOS ThreadX SMP

Pubblicato il 16 febbraio 2021

Percepio, azienda specializzata nello sviluppo di strumenti per la visualizzazione di trace software per sistemi embedded e dispositivi IoT, ha annunciato il supporto di Tracealyzer per sistemi che utilizzano Azure RTOS ThreadX SMP. In questo modo gli sviluppatori che adottano il sistema operativo real-time Azure RTOS possono ricavare informazioni relative ai sistemi multi-core contraddistinte da un livello di dettaglio paragonabile a quello disponibile per gli sviluppatori che operano in ambiente Linux embedded, come ad esempio la possibilità di monitorare i thread software nel momento in cui migrano tra i vari core e di visualizzare il carico della CPU per ciascun core.

Tracealyzer, senza dubbio la soluzione di riferimento per la diagnostica del trace di tipo visuale, si propone come un valido ausilio per tutti gli utilizzatori di Azure RTOS ThreadX SMP che si pongono l’obiettivo di migliorare l’affidabilità del software, le prestazioni del sistema e la produttività in fase di sviluppo. Tracealyzer sfrutta la funzionalità di “event-logging” (registrazione degli eventi) già presente in Azure RTOS ThreadX, consentendo agli sviluppatori di effettuare il deployment (ovvero l’installazione e la messa in funzione) di questo tool sia in nuovi progetti sia in quelli esistenti. Si tratta di una soluzione puramente software software che gira su tutti i processori supportati da Azure RTOS ThreadX SMP, compresi i SoC Zynq di Xilinx e altri processori basati su Arm-Cortex-A.

“Un numero sempre maggiore di sistemi software per applicazioni embedded e IoT sono basati su processori multi-core – ha detto Johan Kraft, CEO di Percepio – consentendo agli sviluppatori di realizzare sistemi sempre più complessi e con maggiori prestazioni. Per questo motivo disporre di dati dettagliati di elevata qualità del sistema in esecuzione è diventata una priorità. Questo è ciò che mettiamo a disposizione con il supporto di Azure RTOS ThreadX SMP a tutti gli utilizzatori di processori come Arm Cortex-A e ARC di Synopsys.”

Azure RTOS ThreadX SMP è supportato dalla versione 4.4.2 di Tracealyzer. E’ già possibile effettuarne il download qui.



Contenuti correlati

  • Accelerare lo sviluppo di applicazioni automotive e IoT che utilizzano motori BLDC

    Per gestire la complessità del software, gli sviluppatori possono usare un driver per motori BLDC dedicato, come A4964KJPTR-T, che integra tutte le funzionalità di controllo motori Leggi l’articolo completo su EO Power 28

  • Utilizzo di Tracealyzer per valutare gli algoritmi di Python in Linux

    Mohammed Billoo, fondatore di MAB Labs (www.mab-labs.com), fornisce soluzioni Linux embedded per una vasta gamma di piattaforme hardware. In questa serie di articoli Billoo ci guida attraverso il supporto di Tracealyzer v. 4.4 per Linux In un...

  • TinyML: un’introduzione (1a parte)

    Questo articolo è il primo di una serie di tre focalizzati su TinyML: in sintesi l’utilizzo delle tecniche di apprendimento automatico (ML – Machine Learning) su microcontrollori a basso consumo e con un numero limitato di risorse a disposizione...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Farnell pubblica un nuovo white paper sui sensori smart per IoT

    Farnell ha realizzato un nuovo white paper per supportare i progettisti elettronici nel loro percorso di implementazione di sistemi Internet of Things (IoT). Il saggio in esclusiva, intitolato ‘Sensori Smart – Per l’IoT intelligente’, analizza il mondo...

  • Comprendere l’impatto delle opzioni di compilazione sulle prestazioni

    Nel precedente articolo abbiamo discusso come utilizzare LTTng per instrumentare le applicazioni in spazio utente e visualizzare i dati di trace in Tracealyzer a scopo di indagine. In questo articolo capiremo come l’abbinamento di LTTng e Tracealyzer...

  • Soluzioni per la misura del consumo energetico dell’IoT cellulare

    Se si vuole misurare il consumo di potenza di un dispositivo in un ambiente chiuso e controllato, l’utilizzo di un simulatore di rete autonomo non è sufficiente perché bisogna misurare anche la potenza effettivamente consumata da un...

  • Come integrare interfacce Wi-Fi in qualsiasi applicazione

    Il collegamento di dispositivi mediante WiFi è diffuso nel mercato IoT. Tuttavia, per una connessione WiFi efficace di un circuito progettato con compatibilità HF è necessario tenere in considerazione gli assemblaggi, la progettazione, il layout della scheda...

  • I microcontrollori a 8 bit hanno ancora un ruolo chiave nel mondo IoT

    L’utilizzo di una MCU a 8 bit durante la progettazione di nodi edge rappresenta una soluzione a basso costo, con consumi ridotti, intelligente (ma non dedicata all’IoT) e in grado di gestire compiti ausiliari e di gestione della potenza...

  • Circuiti integrati a segnali misti: tra analogico e digitale

    Telefonia mobile, IoT e automotive sono i principali propulsori della domanda di circuiti analogici, digitali e a segnali misti con caratteristiche di basso consumo e ingombro ridotto Leggi l’articolo completo su EO 499

Scopri le novità scelte per te x