NXP: il nuovo processore S32N55 per i software defined vehicle

Pubblicato il 9 aprile 2024

NXP ha presentato a embedded world 2024 il suo processore S32N55, il primo dispositivo della nuova famiglia S32N. Destinato al settore automotive, il nuovo processore punta al controllo centralizzato in tempo reale dei software defined vehicle (SDV).

Questo processore consente di consolidare le diverse funzioni eseguite da varie ECU grazie alla possibilità di disporre di più ambienti di esecuzione isolati fra loro e senza interferenze reciproche. Questo approccio consente alle case automobilistiche di ridurre significativamente i costi dell’hardware dell’ECU. La riduzione del materiale e del peso contribuiscono anche alla sostenibilità e a estendere l’autonomia. Un minor numero di ECU e un numero significativamente inferiore di cablaggi si traducono anche in una minore complessità di produzione e in minori tempi per le case automobilistiche.

Le tecnologie di isolamento e virtualizzazione hardware “core-to-pin” del processore S32N55 di NXP permette alle sue risorse di essere partizionate dinamicamente per adattarsi nel tempo e essere utilizzate in modo ottimale per soddisfare le esigenze in evoluzione delle funzioni del veicolo.

Dal punto di vista dell’architettura, il processore automotive S32N55 integra 16 core split-lock Arm Cortex-R52 che funzionano a 1,2 GHz per l’elaborazione in tempo reale. I core possono funzionare in diverse modalità per supportare vari livelli di sicurezza funzionale, fino a ISO 26262 ASIL D. Due coppie di core ausiliari Cortex-M7 supportano il sistema e la gestione delle comunicazioni. La memoria integrata e 48 MB di SRAM di sistema consentono un’esecuzione rapida con accessi a bassa latenza. Un Hardware Security Engine protetto da firewall fornisce una root of trust per il secure boot, servizi di sicurezza e la gestione delle chiavi.

La memoria può essere espansa con le interfacce DRAM LPDDR4X/5/5X, flash LPDDR4X e flash NAND/NOR. I requisiti di sicurezza e protezione funzionale sono supportati dal sistema di memory error correction e dalla crittografia in-line.

Uno switch Ethernet da 2,5 Gbit/s Time-Sensitive Networking (TSN) integrato, un hub CAN, quattro interfacce CAN XL e un’interfaccia PCI Express Gen 4 aiutano a ridurre i costi di cablaggio e di sistema.



Contenuti correlati

  • Microchip
    Microchip facilita l’integrazione USB nei sistemi embedded

    Microchip Technology ha presentato la famiglia di microcontroller AVR DU con funzionalità USB (come comunicazione dati, alimentazione e aggiornamenti in-field) per i sistemi embedded. Questa nuova generazione di MCU è stata progettata infatti per fornire anche funzionalità...

  • congatec
    Nuova scheda carrier aReady per moduli COM-HPC Mini da congatec

    La nuova scheda carrier conga-HPC/3,5 Mini di congatec è il primo prodotto dell’azienda conforme alla recente strategia aReady della società. Si tratta di una scheda in formato 3,5” di tipo “application-ready”, ovvero già pronta per l’utilizzo immediato...

  • Advantech
    Advantech collabora con Qualcomm per il futuro dell’edge

    Advantech, in occasione di embedded world 2024, ha annunciato una collaborazione strategica con Qualcomm Technologies per l’edge computing, focalizzata sull’innovazione nell’ambito dei computer industriali. L’obiettivo è sviluppare una gamma avanzata di Piattaforme Edge AI standardizzate e un...

  • Asus
    ASUS IoT ha annunciato PE8000G

    ASUS IoT ha annunciato a embedded world 2024 PE8000G, un computer edge AI che supporta più schede GPU per ottenere prestazioni elevate e progettato per gestire condizioni difficili con resistenza a temperature estreme, vibrazioni e tensione variabile....

  • MCU per automotive: Infineon conquista la vetta

    Secondo i dati forniti da TechInsights, il mercato globale dei semiconduttori per automotive nel 2023 è cresciuto in misura pari al 16,5%,  facendo  registrare un fatturato pari a 69,2 miliardi di dollari. Infineon e NXP continuano a...

  • SECO
    SECO presenta il nuovo modulo COM Express con processori Intel Atom serie x7000RE

    SECO ha annunciato un nuovo modulo SOM COM Express, dotato di processori Intel Atom Serie x7000RE (noti anche con il nome in codice Amston Lake). Il modulo SOM-COMe-CT6-ASL, presentato da SECO a embedded world 2024, unisce le...

  • Nordic Semiconductor
    Nordic Semiconductor presenta Thingy:91 X

    Nordic Semiconductor presenta a embedded world un’anteprima di “Thingy:91 X“. L’azienda presenta inoltre una dimostrazione avanzata di Matter, oltre alle ultime novità in fatto di Bluetooth LE Audio e tecnologia di trasmissione Auracast. Costruito attorno al System-in-Package...

  • Panasonic
    Le soluzioni di connettività intelligente di Panasonic Industry

    In occasione della prossima edizione di embedded world, Panasonic Industry esporrà le sue soluzioni di connettività intelligente. Lo slogan sarà: ‘Re-imagine connectivity – Rely on us’. I visitatori potranno vedere moduli Bluetooth, WiFi e Mesh, sensori di...

  • NUCN E.E.P.D.
    Le novità di E.E.P.D. per il settore embedded

    E.E.P.D. presenterà i più recenti componenti della famiglia PROFIVE in occasione della nuova edizione di embedded world. Tra i prodotti ci sarà NUCN, un computer industriale a scheda singola (SBC) in formato NUC embedded (eNUC), MIME, una...

  • Arduino
    Arduino: l’impatto dell’open source su automazione e controllo

    Arduino  ritornerà a questa edizione di  embedded world non soltanto come fornitore, ma anche con l’obiettivo di guidare l’evoluzione del panorama tecnologico attraverso innovazioni di prodotto e collaborazioni strategiche, per ampliare l’ecosistema end-to-end di hardware, software e...

Scopri le novità scelte per te x