Numero illimitato di porte di alimentazione nell’auto grazie a PROCAR

Cosa fare quando la nostra auto non dispone di ingressi dedicati a cui collegare il caricabatterie o il navigatore? Il problema sorge se l'auto non è dotata di una presa dedicata, o quando scopriamo di avere bisogno di uno spinotto particolare per il nostro connettore. Proprio in queste situazioni viene in nostro soccorso l'offerta del marchio PROCAR

Pubblicato il 17 maggio 2017

I componenti di alta qualità del marchio PROCAR permettono in modo professionale e sicuro di aumentare il numero di prese di alimentazione nell’auto e assicurare ulteriori fonti di corrente in veicoli con l’impianti in tensione 12 V e 24 V.

Un sempre crescente numero di dispositivi che utilizziamo ogni giorno richiede una ricarica continua o l’accesso a una presa di alimentazione. Cellulari, smartphone, tablet o navigatori dispongono di batterie integrate, ma ogni tanto devono essere ricaricati. Non tutti i veicoli offrono, tuttavia, un numero adeguato di prese di alimentazione o fonti di alimentazione adeguate.

L’ampia offerta di PROCAR comprende 425572‘accendisigari’ supplementari, sia in forma di prolunghe, che diramazioni degli accendisigari preinstallati nel veicolo. Inoltre sono disponibili componenti che consentono  l’equipaggiamento supplementare della vettura con queste prese ed appositi spinotti per queste ultime.

procar-57607001_0001_v2

 

Prese 12 V, 24 V e USB

Grazie a  PROCAR è  dunque possibile incrementare il numero di prese a bordo di veicoli con impianti a 12 V e 24 V, così come installare porte USB supplementari per l’alimentazione e la ricarica della maggior parte dei dispositivi elettronici (smartphone, navigatori). Inoltre, è importante la scelta del valore di corrente dei componenti a seconda dell’assorbimento di corrente del dispositivo collegato.

Le prese possono disporre di appositi sistemi di chiusura per la protezione contro corto circuiti accidentali quando queste non sono utilizzate. Inoltre, cosa molto importante, dispongono di appositi attestati e certificati.

Una vasta gamma di prodotti di questo marchio è disponibile nell’offerta di Transfer Multisort Elektronik (www.tme.eu).



Contenuti correlati

  • Veicoli elettrici : i componenti fondamentali

    Una panoramica sui principali componenti dei veicoli elettrici dalla cui evoluzione tecnologica dipenderà anche il futuro prossimo delle auto elettriche a guida autonoma Leggi l’articolo completo su EO 495

  • Auto a guida autonoma: uno sguardo ai sistemi di alimentazione

    I sistemi automotive, necessari per i veicoli a guida autonoma del futuro, negli ultimi anni stanno riscuotendo un discreto successo. I livelli di tensione e corrente sono destinati a cambiare, ciò che resterà, invece, sono i requisiti...

  • Porsche porta la blockchain nell’auto

    La casa automobilistica Porsche sta sperimentando le possibili applicazioni della tecnologia blockchain nei suoi veicoli, in collaborazione con la startup di Berlino XAIN. Le possibili applicazioni della tecnologia Blockchain spaziano dal blocco e sblocco delle portiere tramite app, alla possibilità di...

  • REPORT – L’auto del futuro: sempre più elettrica e autonoma

    Le tecnologie elettroniche più avanzate sono impiegate per raggiungere traguardi su cui si misurano tutti gli OEM del settore, l’auto elettrica e quella a guida autonoma Leggi l’articolo su EONews di luglio/agosto

  • Sviluppi e tendenze nell’elettronica per auto

    Per realizzare un progetto sicuro occorre considerare molte più sfaccettature rispetto alla semplice scrittura di un codice che gira sulla scheda: le modalità secondo cui il codice è prodotto, nonché la firma e l’autenticazione del codice stesso,...

  • Alimentazione sempre più “smart”

    Le industrie europee consolidano la propria leadership nelle tecnologie di trasformazione, conservazione e distribuzione della potenza elettrica con progetti di ricerca su argomenti strategici quanto innovativi Leggi l’articolo su EO Power di aprile

  • Un’utile guida alla progettazione dell’alimentazione di sistemi basati su FPGA o SoC

    Gli FPGA e i SoC di ultima generazione possono richiedere una corrente fino a 90A e la presenza di più terminali di alimentazione che necessitano di una particolare attenzione nelle fasi di power up/power down John Dillon,...

  • Progetto dell’alimentatore: un fattore sempre più critico

    I progettisti coinvolti nello sviluppo di sistemi di elaborazione avanzati non possono più concedersi il lusso di considerare l’alimentatore come la classica “scatola nera” da integrare alla fine del progetto. Dedicare la dovuta attenzione al progetto della...

  • Elettronica ad alte prestazioni: le principali tendenze

    Nel campo dell’ingegneria elettronica, il termine ‘potenza digitale’, nota anche come ‘potenza digitale intelligente’, si riferisce alle unità di alimentazione regolate, controllate o monitorate in modo digitale. Mentre la tensione di uscita degli alimentatori a commutazione convenzionali...

  • Alimentazione: alcuni suggerimenti (parte 45) – Gestione dei transitori di carico di/dt elevati (Parte 2)

    Nel Power Tip 44 abbiamo esaminato i requisiti di bypass dei condensatori per i carichi con elevate variazioni di corrente dinamica. Abbiamo sottolineato l’importanza di disporre di condensatori con un’induttanza in serie equivalente (ESL) ridotta e vicini...

Scopri le novità scelte per te x