National Semiconductor: sottosistema analogico stereo per cellulari con amplificatore in classe G per cuffie e protezione di altoparlante

Pubblicato il 4 marzo 2011

Il primo sottosistema audio analogico con amplificatore in classe G per cuffie integrato e controllo automatico del livello (ALC - Automatic Level Control) di National Semiconductor si utilizza in smartphone e telefoni con diverse opzioni. L’amplificatore per cuffie LM49251 PowerWise riduce dinamicamente la tensione di alimentazione per diminuire i consumi di potenza e aumentare il tempo di riproduzione audio (brani MP3, filmati, e così via). Il controllo automatico del livello dell’altoparlante mette a disposizione numerose opzioni per il controllo dei livelli di distorsione audio e previene danni all’altoparlante.

LM49251 abbina un amplificatore per altoparlante in classe D da 1,4 W, un amplificatore per cuffie da 20 mW in classe G e circuito ALC in un contenitore di dimensioni pari a soli 2,55 x 3,02 mm. Grazie a consumi di corrente di riposo inferiori a 7 mA a 3,3 V per le cuffie e l’altoparlante, LM49251 è il dispositivo caratterizzato dalla minore dissipazione della sua classe. Il circuito ALC dispone di un limitatore della potenza di uscita programmabile per la protezione dell’altoparlante e un selettore del livello di clipping (distorsione digitale).

Disponibile in un package micro-SMD a 30 contatti (bump), LM49251 utilizza una tecnica innovativa di soppressione delle emissioni (E2S) e integra un amplificatore in classe D che, grazie a un’architettura PWM a bassissima emissione EMI, permette di ridurre significativamente le emissioni RF garantendo nel contempo un’elevata qualità audio. L’architettura dell’amplificatore per cuffie in classe G di LM49251 permette di incrementare in maniera sensibile il tempo di riproduzione audio grazie all’utilizzo di una tecnica di alimentazione di tipo adattativo, che consente di utilizzare valori di alimentazione ridotti, quasi raddoppiando l’efficienza in termini energetici rispetto ai tradizionali amplificatori per cuffie in classe AB.

La funzionalità di soppressione dei clip di LM49251 permette di eliminare la distorsione nel momento in cui diminuiscono le tensioni della batteria, consentendo l’amplificazione di piccoli segnali con guadagni elevati e impedendo nel contempo il clipping di segnali di alto livello. La presenza di ingressi multipli garantisce la configurabilità necessaria per soddisfare differenti requisiti di sistema, mentre la selezione della modalità di funzionamento di LM49251, lo shutdown e il volume vengono controllati attraverso un’interfaccia I2C compatibile. La soppressione dei fenomeni di crepitio (click-pop) permette di eliminare i fenomeni transitori distinguibili durante le fasi di accensione e shutdown.

National Semiconductor ha anche annunciato l’introduzione del sottosistema audio mono LM49153 con le medesime funzionalità di LM49251 che integra la funzionalità di noise gate (soppressione del rumore) nell’amplificatore in classe D. Questa funzionalità impedisce l’amplificazione del rumore nel momento in cui viene aumentato il volume. LM49153 viene offerto in package microSMD a 25 piazzole di dimensioni pari a 2,30 x 2,42 mm.



Contenuti correlati

  • cmlmicro
    CML Microcircuits amplia la famiglia di prodotti SµRF

    CML Microcircuits ha annunciato la disponibilità degli amplificatori con curva di guadagno a pendenza positiva CMX90B701 e CMX90B702. Questi dispositivi costituiscono le ultime aggiunte alla famiglia di prodotti SµRF di CML e proseguono l’espansione di CML verso...

  • Disponibili da Mouser i prodotti RF, per CATV e radar di Qorvo

    Mouser Electronics ha annunciato la disponibilità di un’ampia gamma di prodotti di Qorvo, tra cui amplificatori di potenza RF, filtri e controllori di applicazioni, utilizzabili per una molteplicità di applicazioni nel campo delle infrastrutture cellulari, delle comunicazioni...

  • L’esperienza di ascolto personalizzata con EXOFIELD

    JVCKENWOOD Corporation ha presentato a CES 2020 un nuovo sistema wireless di Home Theatre altamente personalizzato che restituisce un campo sonoro multicanale durante l’ascolto in cuffia. Il sistema si chiama JVC XP-EXT1 e utilizza la tecnologia EXOFIELD...

  • JBL presenta a CES 2020 la nuova serie di cuffie CLUB

    JBL in occasione di CES 2020 ha presentato la serie di cuffie CLUB dotate di assistenti vocali integrati Google Assistant e Amazon Alexa e delle nuove tecnologie Personi-Fi di HARMAN che permette di personalizzare le proprie preferenze...

  • Progettare con amplificatori a basso rumore

    Le leggi della fisica impediscono di realizzare l’amplificatore operazionale ideale, ossia caratterizzato da precisione ottimale, rumore nullo, valore infinito del guadagno ad anello aperto, dello slew rate e del prodotto guadagno x larghezza di banda. Ma ci...

  • Amplificazione audio in classe D

    Gli amplificatori digitali in classe D si sono affermati nelle applicazioni audio principalmente per l’elevata efficienza che può teoricamente arrivare al 100% anche se in genere il 90% è alla portata di tutti i costruttori. In pratica...

  • Hbm: misurazioni rapide anche con un elevato numero di canali

    Lo specialista in tecnica di misurazione Hbm presenta sul mercato nuove schede per amplificatori di misura con 16 e 32 canali per i propri sistemi di acquisizione dati modulari Genesis Highspeed. In questo modo si...

  • Una rete resistiva per regolare il guadagno negli amplificatori audio differenziali

    Se un amplificatore a guadagno fisso non offre il guadagno ottimo per la vostra applicazione, lo si può adattare a un valore più basso aggiungendo una semplice rete resistiva esterna. Questo particolare circuito di attenuazione lavora come...

  • Amplificatori con isolamento ottico Avago

    Avago Technologies, fornitore di componenti analogici di interfaccia destinati alle applicazioni dei mercati delle comunicazioni, industriali, ha annunciato nuovi amplificatori di precisione con isolamento ottico destinati alle applicazioni di controllo motori e di...

  • Semplice controllo di un sensore di prossimità con un amplificatore operazionale

    I sensori di prossimità all’infrarosso sono molto utili per rivelare la presenza degli oggetti e/o la loro distanza rispetto a un riferimento, soprattutto in ambito industriale. Fra le applicazioni più diffuse ci sono anche le misure di...

Scopri le novità scelte per te x