Murata e VitaNet: una nuova era per dispositivi IoT sicuri

Pubblicato il 24 luglio 2020

Murata ha reso noto che il proprio modulo Bluetooth embedded MBN52832 è ora compatibile con VitaNet Suite, la piattaforma IoT sicura sviluppata dalla californiana VitaNet, dando così vita alla prima soluzione per l’identificazione e l’autenticazione automatiche di dispositivi IoT compatibili con BLE (Bluetooth Low Energy).

L’aggiunta del middleware di VitaNet a MBN52832 permetterà ai produttori di dispositivi IoT compatibili con BLE di convertire in modo estremamente semplice componenti industriali in dispositivi IoT sicuri, abilitando numerose funzionalità tra cui il monitoraggio dello stato da remoto e l’acquisizione automatizzata dei dati. Considerate le problematiche legate alla pandemia in corso provocata da COVID-19, la riduzione degli interventi manuali riveste un’importanza strategica: da qui la sempre maggior esigenza di poter effettuare un controllo da remoto sicuro basato su cloud di apparati industriali.

La soluzione combinata MBN52832-VitaNet prevede l’applicazione di un codice QR contenente le informazioni relative al dispositivo su pompe, motori e altri dispositivi industriali, eliminando in tal modo il ricorso a pannelli LCD o pulsanti operativi in precedenza richiesti per il funzionamento in modalità Bluetooth.  La chiave di autenticazione VitaNet è richiesta solo una volta, in fase di inizializzazione del sistema, mentre le informazioni relative alla chiave di autenticazione VitaNet memorizzate nella cache vengono utilizzate durante le successive operazioni. Si tratta della prima volta che le funzionalità di sicurezza e accoppiamento (pairing) sono state automatizzate e integrate con la cifratura dei pacchetti basata su AES-128 supportata dallo standard Bluetooth.

L’integrazione del modulo Murata permette di effettuare una comunicazione bi-direzionale con i dispositivi IoT da un server cloud, consentendo in tal modo una gestione e un controllo da remoto sicuri di un gran numero di dispositivi IoT, inclusi il monitoraggio attivo (per verificare se un sistema sta funzionando regolarmente o meno), l’acquisizione automatizzata dei dati e numerose altre attività operative.

Le due tecnologie

VitaNet Suite è un servizio basato su piattaforma formato da un middleware che gira su ciascun gateway e dispositivo IoT e dal supporto necessario per la conversione del protocollo dal parte del cloud. La tecnologia brevettata messa a punto da VitaNet converte i protocolli tra reti IP e dispositivi Bluetooth non-IP, permettendo per la prima volta la connessione di centinaia di dispositivi IoT che possono effettuare comunicazioni cifrate bi-direzionali attraverso un singolo gateway.

Il modulo MBN52832 Bluetooth Low Energy consente la connessione a bassissimo consumo per la comunicazione dati. Esso comprende il chipset BLE di Nordic, il front end RF e un quarzo ospitati in un package di dimensioni estremamente contenute. Il core Arm Cortex-M4 integrato con 64 kB di RAM e 512 Kb di flash è un engine ad altre prestazioni in grado di supportare una pluralità di interfacce per un’ampia gamma di applicazioni IoT, tra cui quelle nei settori medicale  sanitario e M2M (Machine-to-Machine).



Contenuti correlati

  • Considerazioni sui sistemi Embedded Linux di classe enterprise

    Le attuali tendenze emergenti del settore elettronico, quali IoT, Intelligenza Artificiale e Machine Learning, impongono ai produttori dei dispositivi il possesso di una profonda conoscenza dei diversi Sistemi Operativi, od OS (Operating Systems) disponibili, sia quelli di...

  • Elementi sicuri a difesa dell’IoT

    Gli elementi sicuri basati su hardware con provisioning pre-eseguito consentono di proteggere distribuzioni IoT di qualsiasi dimensione Leggi l’articolo completo su Embedded 82

  • Moduli: la via più breve per la connettività wireless

    Oggi molte applicazioni si affidano alle comunicazioni wireless, in particolare a Internet of Things (IoT) e ai sistemi IoT industriale. Lo sviluppo di RF, tuttavia, può essere complesso e richiede costose certificazioni. Questo articolo esamina come i...

  • La tecnologia di comunicazioni radio a lungo raggio LoRa

    LoRa è una piattaforma di comunicazione wireless a lungo raggio a bassa potenza progettata per dispositivi di ridotte dimensioni e a bassa potenza, molto efficiente per l’impiego negli apparati alimentati a batteria e implementazioni IoT. Con questo...

  • Da Murata un modulo UWB compatto e ottimizzato per l’IoT a basso consumo

    Murata ha realizzato un modulo a banda ultralarga (UWB) particolarmente compatto (misura 0,5×8,3×1,44 mm). Utilizzando la tecnologia a radiofrequenza a corto raggio, il modulo di connettività UWB + Bluetooth a bassa energia (BLE) di tipo 2AB può...

  • Ottimizzare sistemi di test per il wireless e antenne per la comunicazione ad alta velocità

    Bluetest, azienda all’avanguardia nelle soluzioni di test per il wireless, progetta sistemi di riverbero utilizzati per misurare le prestazioni dei dispositivi senza fili e delle antenne a banda larga. Bluetest si affida alla simulazione RF per ottimizzare...

  • L’evoluzione dei condensatori ceramici

    I condensatori ceramici devono soddisfare molteplici requisiti: struttura più compatta, ampi intervalli di temperatura, maggiore efficienza, tolleranze più rigorose, funzionalità ottimizzate e frequenze più elevate, senza dimenticare la richiesta di versioni specifiche per la particolare applicazione considerata...

  • L’importanza della geolocalizzazione nei dispositivi IoT

    Implementando soluzioni connesse, le aziende possono sostituire i processi manuali inefficienti e gravosi con soluzioni di asset management IoT-enabled Leggi l’articolo completo su EO 496

  • CPU embedded sicure per applicazioni edge

    La classica struttura cloud non è adatta (o lo è solo parzialmente) a soddisfare l’esigenza di digitalizzazione che aumenta molto velocemente e l’incremento esponenziale della quantità di dati acquisiti, che devono essere elaborati nel modo più veloce,...

  • LPWAN: il 5G per l’IoT

    Le reti WAN Low Power giocano un ruolo fondamentale nell’implementazione dell’Internet of Thing in seno alla rivoluzione 5G Leggi l’articolo completo su Embedded 81

Scopri le novità scelte per te x