Molex accelera la produzione dei ricetrasmettitori ottici coerenti

Pubblicato il 3 marzo 2022

Molex sta accelerando la produzione dei ricetrasmettitori ottici coerenti 400G ZR QSFP-DD per soddisfare le richieste di interconnessione (DCI) dei data center di prossima generazione.

I prodotti 400G ZR e 400G ZR+ sono progettati per fornire velocità di trasmissione dati ottimizzate con un basso consumo energetico, il tutto con un fattore di forma compatto.

“Molex sta soddisfacendo la necessità di velocità di trasmissione più elevate sia tra i data center di prossima generazione che al loro interno”, ha affermato Joseph Chon, Direttore, Coherent Technology and Product Line Management, Molex Optoelectronics. “Aumentando la produzione e la commercializzazione della linea di prodotto 400G ZR, possiamo permettere agli operatori di mega-cloud data center di affrontare meglio una vasta gamma di applicazioni ad alta densità e ad alta intensità di banda”.

Il rapido aumento del lavoro da casa e dell’apprendimento a distanza ha creato requisiti di larghezza di banda senza precedenti, che sono anche influenzati dall’adozione massiccia di streaming video, social network e applicazioni che sfruttano l’intelligenza artificiale (AI) e il cloud computing. Di conseguenza, gli operatori dei data center stanno cercando collegamenti DWDM (Dense Wavelength Division Multiplexing) ad alta densità, a bassa latenza e a basso consumo per collegare più data center. Con i ricetrasmettitori ottici coerenti 400G ZR QSFP-DD di Molex, gli operatori possono collegare i data center all’interno di una regione, consentendone il funzionamento come un unico data center senza la necessità di un box di trasporto separato.

Progettato conformemente allo standard 400G ZR dell’Optical Internetworking Forum (OIF), il modello 400G ZR di Molex è tra i primi moduli ottici coerenti a innesto basati su standard a essere disponibile in commercio in grandi quantità. Inoltre, il modello 400G OpenZR+, la cui disponibilità è prevista per il secondo trimestre, estende la portata da 120 km a circa 600 km a basso consumo energetico per consentire 12,8T in switch 1RU o router .

Molex ha anche completato la verifica sperimentale della trasmissione di dati a 400 Gb/s su distanze DCI ZR in un collegamento DWDM con amplificazione in un sistema OLS. L’utilizzo dei moduli dei ricetrasmettitori 400G ZR QSFP-DD di Molex compatti ed economici in associazione all’OLS a 75 Ghz aumenta la capacità della larghezza di banda delle fibre ottiche in un’applicazione DCI e può ridurre significativamente il costo per bit.

Molex sta inoltre collaborando con Marvell per abilitare ulteriormente reti edge e data center maggiormente affidabili. Marvell sta lavorando infatti on Molex per un modulo ottico 400G QSFP-DD basato su DSP coerente (CDSP) Marvell Deneb supportando al contempo pienamente l’OpenZR+ Multi-Source Agreement (MSA).



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x