MindSphere, la community per l’IoT, presentata a Milano

La neonata associazione sarà presente alla prossima edizione della Bi-Mu, dal 9 al 13 ottobre, a Fieramilano

Pubblicato il 27 settembre 2018

Nata il 16 luglio 2018, MindSphere World Italia è l’associazione che vede impegnati 18 partner, soci nella promozione e lo sviluppo del network di sviluppatori per la piattaforma IoT a livello nazionale, oltre che in Francia, Spagna e Portogallo.

Quella italiana è la seconda associazione che gravita intorno a MindSphere, dopo quella nata in Germania a inizio anno.

L’obiettivo dell’associazione è quello di ampliare l’ecosistema di partner, impegnati nello sviluppo di soluzioni IoT, che potranno così utilizzare le API (Application Programming Interface) rese disponibili dal sistema operativo aperto di Siemens e ricevere supporto in fase di aggiornamento e miglioramento dei propri applicativi. Con questo approccio, sarà possibile definire ampi standard che consentiranno massima interoperabilità tra le varie attività basate su MindSphere in ambiti d’applicazione che spaziano dall’industria alle infrastrutture.

I soci fondatori di MindSphere World Italia sono realtà italiane eterogenee di diverse dimensioni che provengono in particolare dal mondo manifatturiero, IT e system integrator, universitario: Buffoli Transfer, Camozzi Digital, Crippa, Engineering Ingegneria Informatica S, Famar, Fondazione Politecnico di Milano, Itcore , Jobs, Mario Frigerio, Miraitek , Nordmeccanica, Pama, Rittal , Rettificatrici Ghiringhelli , Salmoiraghi, Sampsistemi,  Zani.

Gli organi dell’Associazione comprendono il presidente, Giuliano Busetto, Andrea Gozzi, segretario generale, il consiglio direttivo con Roberto Crotti, vice-presidente e segretario del Consiglio Direttivo, Lucia Frigerio, vice-presidente e tesoriere del Consiglio Direttivo, Enrico Conte, membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del gruppo di lavoro Technology.

Oltre a Siemens SpA, i soci fondatori di MindSphere World Italia sono realtà italiane eterogenee di diverse dimensioni che provengono in particolare dal mondo manifatturiero, IT e system integrator, universitario: Buffoli Transfer, Camozzi Digital, Crippa, Engineering Ingegneria Informatica, Famar, Fondazione Politecnico di Milano, Itcore, Jobs, Mario Frigerio, Miraitek, Nordmeccanica, Pama, Rittal, Rettificatrici Ghiringhelli, Salmoiraghi, Sampsistemi, Zani.

Parlano i soci fondatori:

Giuliano Busetto, presidente di MindSphere World in Italia, country division lead delle Divisioni Digital Factory e Process Industries and Drives di Siemens Italia e amministratore di Siemens Industrial Software. “L’associazione MindSphere World è nata in Germania nel gennaio di quest’anno, con l’obiettivo di essere da subito una realtà internazionale e oggi compie il prossimo passo in Italia, il secondo Paese a livello mondiale. La creazione di un’organizzazione locale di utenti MindSphere in Italia e nei paesi assegnati Francia, Spagna e Portogallo rappresenta non solo un altro importante passo avanti nella promozione dell’ecosistema che circonda la piattaforma aperta per l’IoT ma anche un’ulteriore dimostrazione dell’importanza strategica del mercato Italiano per Siemens nel settore industriale, dal manifatturiero ai processi continui, e del ruolo di Siemens, e delle sue divisioni industriali, in Italia a livello mondiale.

Assume inoltre grande valore la presenza, tra i soci fondatori dell’associazione, di partner dal mondo dei costruttori di macchina, interessati alla competitività e all’innovazione tecnologica sui principali mercati serviti, così come la presenza di università, partner industriali e anche start up innovative. MindSphere si pone l’obiettivo di essere lo standard IoT per applicazioni su cloud non solo nel mondo industriale ma anche nelle infrastrutture”.

Andrea Gozzi, segretario generale di MindSphere World in Italia e business development manager per l’Industrial Software della Divisione Digital Factory di Siemens Italia:

“Con la creazione di una comunità locale che comprende aziende del mondo manifatturiero e del mondo IT, di tutte le dimensioni e provenienti da diversi settori industriali, puntiamo a concretizzare e portare avanti un ecosistema basato su MindSphere. L’ampia esperienza e l’offerta dei partner dell’associazione apriranno agli utenti di tutta Italia, ma anche di Francia, Spagna e Portogallo, un potenziale di digitalizzazione completamente nuovo”.

Roberto Crotti, membro del Consiglio Direttivo di MindSphere World in Italia e coo di Jobs:

“Poiché lo sviluppo di standard gioca un ruolo decisivo quando si tratta di stabilire un ecosistema mondiale, noi membri di MindSphere World Italia lavoreremo insieme per elaborare procedure e suggerire delle soluzioni per consentire l’interoperabilità tra le diverse attività basate su MindSphere. L’associazione permetterà di coordinarci su temi di tecnologia, marketing e nuovi modelli di business per guidare l’ecosistema a vantaggio di tutti e massimizzando il valore per gli utilizzatori”.

Enrico Conte, membro del Consiglio Direttivo di MindSphere World in Italia e product manager metallurgy di Sampsistemi:

“La struttura aperta di MindSphere offre a noi utenti una vasta gamma di vantaggi, in particolare grazie al collegamento di macchine e impianti, indipendentemente dal produttore, e grazie anche alla possibilità di sviluppare applicazioni. Nell’ambito dell’associazione, possiamo ora parlare anche con altri utenti di come le tecnologie disruptive stiano cambiando il volto dell’economia e del conseguente potenziale di business che potrebbe essere utilizzato per soluzioni basate sull’IoT”.



Contenuti correlati

  • Collaborazione fra Nozomi Networks e WALLIX per soluzioni avanzate di cybersecurity

    Nozomi Networks e WALLIX hanno annunciato la loro collaborazione focalizzata sull’offerta di soluzioni in grado di garantire sicurezza nelle reti OT. Combinando le soluzioni WALLIX e Nozomi Networks, è possibile ottenere visibilità e tracciabilità end-to-end per la...

  • Le migliori applicazioni per l’IoT nel nuovo mondo degli IC di power management: una panoramica

    Questo articolo analizza la tecnologia delle batterie per l’Internet of Things (IoT). Descrive alcuni dei problemi di alimentazione che i progettisti devono affrontare e fornisce le soluzioni proposte da Analog Devices. Queste soluzioni sono altamente efficienti e...

  • La quarta edizione del sondaggio sull’IoT di Farnell

    Farnell ha presentato i risultati della sua quarta indagine annuale sull’IoT globale, che evidenzia, fra l’altro, una forte crescita dell’IoT in un’ampia gamma di settori. In particolare, quest’anno si è assistito a un cambiamento radicale nell’atteggiamento verso...

  • Accelerare lo sviluppo di applicazioni automotive e IoT che utilizzano motori BLDC

    Per gestire la complessità del software, gli sviluppatori possono usare un driver per motori BLDC dedicato, come A4964KJPTR-T, che integra tutte le funzionalità di controllo motori Leggi l’articolo completo su EO Power 28

  • TinyML: un’introduzione (1a parte)

    Questo articolo è il primo di una serie di tre focalizzati su TinyML: in sintesi l’utilizzo delle tecniche di apprendimento automatico (ML – Machine Learning) su microcontrollori a basso consumo e con un numero limitato di risorse a disposizione...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Farnell pubblica un nuovo white paper sui sensori smart per IoT

    Farnell ha realizzato un nuovo white paper per supportare i progettisti elettronici nel loro percorso di implementazione di sistemi Internet of Things (IoT). Il saggio in esclusiva, intitolato ‘Sensori Smart – Per l’IoT intelligente’, analizza il mondo...

  • Soluzioni per la misura del consumo energetico dell’IoT cellulare

    Se si vuole misurare il consumo di potenza di un dispositivo in un ambiente chiuso e controllato, l’utilizzo di un simulatore di rete autonomo non è sufficiente perché bisogna misurare anche la potenza effettivamente consumata da un...

  • Come integrare interfacce Wi-Fi in qualsiasi applicazione

    Il collegamento di dispositivi mediante WiFi è diffuso nel mercato IoT. Tuttavia, per una connessione WiFi efficace di un circuito progettato con compatibilità HF è necessario tenere in considerazione gli assemblaggi, la progettazione, il layout della scheda...

  • I microcontrollori a 8 bit hanno ancora un ruolo chiave nel mondo IoT

    L’utilizzo di una MCU a 8 bit durante la progettazione di nodi edge rappresenta una soluzione a basso costo, con consumi ridotti, intelligente (ma non dedicata all’IoT) e in grado di gestire compiti ausiliari e di gestione della potenza...

Scopri le novità scelte per te x