Microsoft-Intel, a breve i dettagli sulla partnership per l’IoT

Pubblicato il 1 aprile 2014

Nel corso del mese di aprile 2014 Microsoft renderà noti i dettagli di una partnership con Intel sul tema dell’Internet delle cose (IoT). Le due società sono pronte con un’offerta IoT che supporta Intel Quark, un processore Pentium-class.

Non vi è ancora chiarezza se il lavoro e l’offerta si concentreranno su Windows, Windows Phone o altro e nemmeno se sarà il servizio cloud di Microsoft Windows Azure a ospitare i servizi in hosting IoT. Il piano completo e dettagliato dovrebbe essere annunciato alla Microsoft Build a San Francisco previsto dal 2 al 4 aprile.

Il duopolio Wintel (Windows-Intel) ha governato il mercato dei Pc da sempre. Ora che la crescita dei PC si è stabilizzato, ha già più senso pensare a una collaborazione più estesa da parte di Microsoft e Intel, come nel caso dei mercati emergenti nel IoT.
Microsoft è in grado di toccare altri partner che si occupino di microprocessore per la IoT. La sua RT di Windows e Compact 7 supportano già ARM, aprendo così la porta a processori a basso consumo integrato che ben si adattano per le applicazioni dell’internet degli oggetti.

La società ha una storia nei sistemi operativi embedded. E ha lanciato diverse versioni di piattaforme basate su sottoinsiemi con codice di Windows. Tuttavia, ha una significativa base installata in sistemi embedded, una vasta comunità di sviluppatori di Windows, e la possibilità di legare insieme il suo software per dispositivi con servizi cloud Azure.

I concorrenti stanno tenendo d’occhio opportunità simili. Il Ceo di Apple Tim Cook ha parlato in termini vaghi sulla modifica della “user experience” mentre IBM ha già un servizio cloud IoT per le imprese e Cisco Systems prevede di lanciarne uno a breve.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x