Mentor Graphics delinea il futuro dei semiconduttori

Dai sensori d’immagine, ai data center, alla ’Internet of Services’: Wally Rhines, chairman e CEO della società, predice i settori chiave che genereranno fatturato, facendo leva sull’innovazione portata dalla Internet of Things

Pubblicato il 18 ottobre 2016

Come hanno dimostrato in più occasioni diversi errori di valutazione, le stime sul fatturato futuro dei semiconduttori si rivelano spesso inaffidabili, perché un quadro più veritiero si riesce a ottenere solo prevedendo anche quali saranno le nuove applicazioni, che portano all’ingresso sulla scena di nuovi player, e generano ulteriori spazi di espansione nel mercato.

Così Wally Rhines, chairman e Ceo di Mentor Graphics Corporation, in una conference call da Parigi, parla del futuro dei semiconduttori, indicando gli ambiti chiave di sviluppo nel comparto Internet of Things (IoT). Ad esempio, i sensori d’immagine a stato solido si trovano ora nel pieno di una vigorosa, nuova, fase di sviluppo, generata da una più ampia varietà di utilizzi e applicazioni.

I ’solid state imagers’ si utilizzano in sensori IoT, applicazioni automotive, sistemi di visione industriale (machine vision), ma anche come sensori per le telecamere e i sistemi di videosorveglianza, un ambito quest’ultimo che è previsto registrare una crescita intensa nei prossimi anni, con un CAGR  attorno al 46%.

Le opportunità emergenti, spiega Rhines, nasceranno da device come i contatori ’intelligenti’ e i dispositivi IoT indossabili (IoT fitness tracker, IoT medical wearable), ma anche da set-top-box e sistemi di visione notturna per il mondo automotive.

L’espansione di fatturato dei semiconduttori IoT avverrà soprattutto in tre aree: gran parte sarà generato dai circuiti integrati per il mondo dei data center e dei dispositivi di networking e storage (memorie a stato solido). Gli altri due comparti chiave saranno i gateway e hub di raccolta dati, e i nodi IoT (sensori, attuatori, imager, transmitter).

C’è comunque un altro punto essenziale da comprendere ed è che, nell’industria dei semiconduttori, il business verrà sviluppato da quella che Rhines chiama la’Internet of Services’: saranno cioè coloro che gestiscono e detengono il controllo dei dati IoT a sviluppare i maggiori ricavi, e ciò spingerà le classiche società di semiconduttori a cercare di catturare il valore derivante dal possesso delle informazioni, e dei servizi necessari per amministrarle.

Nella foto: Wally Rhines, chairman e Ceo di Mentor Graphics Corporation

Giorgio Fusari



Contenuti correlati

  • Vendite di oltre 10 miliardi di dollari per 17 aziende di semiconduttori nel 2021

    IC Insights sta aggiornando le sue previsioni e analisi sull’industria dei circuiti integrati e stima che ci siano state 17 aziende con vendite mondiali di semiconduttori (IC e OSD—optoelettronici, sensori e discreti) di oltre 10 miliardi di...

  • La correzione del fattore di potenza nei caricatori di bordo impiegati nel settore automotive

    Per favorire la crescita del mercato dei veicoli elettrici (EV – Electric Vehicle) è necessario che sia attivo un numero adeguato di stazioni di ricarica. D’altronde i guidatori devono essi sicuri di poter completare il loro viaggio...

  • Considerazioni sui sistemi Embedded Linux di classe enterprise

    Le attuali tendenze emergenti del settore elettronico, quali IoT, Intelligenza Artificiale e Machine Learning, impongono ai produttori dei dispositivi il possesso di una profonda conoscenza dei diversi Sistemi Operativi, od OS (Operating Systems) disponibili, sia quelli di...

  • Tutti i vantaggi della personalizzazione

    Note applicative, guide per l’utente, kit di sviluppo e schede di valutazione hanno lo scopo di aiutare gli sviluppatori a ottenere risultati con tempi di introduzione sul mercato sempre più brevi e a soddisfare requisiti sempre più...

  • Elementi sicuri a difesa dell’IoT

    Gli elementi sicuri basati su hardware con provisioning pre-eseguito consentono di proteggere distribuzioni IoT di qualsiasi dimensione Leggi l’articolo completo su Embedded 82

  • La tecnologia di comunicazioni radio a lungo raggio LoRa

    LoRa è una piattaforma di comunicazione wireless a lungo raggio a bassa potenza progettata per dispositivi di ridotte dimensioni e a bassa potenza, molto efficiente per l’impiego negli apparati alimentati a batteria e implementazioni IoT. Con questo...

  • Chip shortage: trovare un partner affidabile in tempi di crisi

    La carenza globale di chip è sicuramente un problema non solo per l’industria elettronica ma per l’economia nel suo complesso. Con il graduale ritorno alla normalità dopo la pandemia provocata da COVID-19, la principale preoccupazione della maggior...

  • La soluzione “perfetta” per misure automotive 

    Il Memory Recorder MR6000 è un versatile registratore acquisitore ad alta velocità (200MS/s) ideale per applicazioni nel campo automotive, un settore che grazie a innovazioni quali guida autonoma ed elettrificazione, è in continua e costante evoluzione Leggi...

  • Comprendere i nuovi modelli di test sui semiconduttori

    Un’analisi dei cambiamenti radicali che il settore dei test sui semiconduttori sta attraversando attualmente e una panoramica delle attività di caratterizzazione a livello fisico e test di conformità dei protocolli che saranno imposte negli anni a venire...

  • Intel non realizzerà più una fabbrica in UK a causa della Brexit

    In una recente intervista alla BBC, Pat Gelsinger, CEO di Intel, ha dichiarato che l’azienda non sta più considerando la possibilità di realizzare una fabbrica di chip nel Regno Unito a causa della Brexit, ipotesi che invece...

Scopri le novità scelte per te x