L’intelligenza artificiale farà crescere il mercato degli smartphone

Pubblicato il 21 aprile 2017

L’Artificial Intelligence (AI) potrebbe essere la chiave alla crescita del settore degli smartphone. Google, Microsoft, Amazon e Apple hanno investito ingenti risorse in questa tecnologia per migliorare i loro prodotti e servizi, come ad esempio gli assistenti vocali. Al fine di competere,  i player più piccoli con meno esperienze e risorse per sviluppare in casa i propri software, saranno alla ricerca di partnership.

Ma nel futuro, secondo gli analisti di IHS Markit, gli attuali assistenti di AI come Siri di Apple e Google Assistant si affacceranno ad altri settori  e saranno integrati in tutte le parti dei dispositivi mobili: dalle telecamere, all’audio, all’automobile.  Inoltre, gli smartphone svolgeranno il duplice ruolo di interfaccia per i consumatori e invieranno la vasta mole di dati di cui le aziende tecnologiche hanno bisogno per istruire i loro sistemi di AI.

Alexa di Amazon è da oltre due anni sul mercato, in primis con Echo, lo speaker da salotto, per poi essersi affacciata ad altri dispositivi. Nonostante i suoi limiti, tra cui le poche lingue disponibili (a cui Amazon sta cercando di porre rimedio), si è rivelato un  successo soprattutto negli Stati Uniti. A questo punto,  Google dovrà allargare il raggio d’azione di Assistant a tutti gli Android, riducendo il loro divario con Pixel, lo smartphone di fascia alta. Anche Apple, dopo cinque anni dal lancio di Siri, dovrebbe offrire nuove funzionalità per rimanere competitiva.

Secondo gli analisti di IHS Markit, queste opportunità di AI arriva in un momento in cui il numero di smartphone in dotazione è ancora in crescita ed entro il 2020 supereranno i sei miliardi di unità. Da considerare che nel 206 erano  quattro miliardi nel 2016, con un fatturato di 355 miliardi di dollari.

Le spese per applicazioni mobili non mostrano alcun rallentamento, la spesa per consumatori sulle applicazioni per cellulari raggiungerà i 74 miliardi di dollari nel 2020 (dai 54 miliardi di dollari nel 2016). Le grandi aziende stanno sempre più cercando di utilizzare il mercato delle applicazioni e dei servizi mobili in come parte di una strategia di piattaforma più ampia per collegare i consumatori agli ecosistemi. La combinazione di applicazioni per i consumatori, comunicazioni, pubblicità, commercio e pagamenti porterà nuove opportunità di crescita.

Il numero di smartphone per i servizi di pagamento basati su dispositivi, come Apple Pay e Android Pay, aumenterà a più di cinque miliardi di unità entro il 2020, passando da 2,7 miliardi nel 2016.

Secondo Accenture, infine, l’impatto dell’AI in 12 principali settori economici rivelano che l’intelligenza artificiale potrebbe raddoppiare i tassi annuali di crescita economica nel 2035, modificando così la natura del lavoro e creando una nuova relazione fra l’uomo e la macchina. Si stima che l’impatto delle tecnologie AI sul lavoro porterà un aumento della produttività del lavoro fino al 40% e consentirà alle persone di fare un uso più efficiente del loro tempo.

 

 

 

ap



Contenuti correlati

  • MPU e MCU: dal generico allo specializzato

    Microprocessori con focus su smartphone ed embedded e microcontrollori sempre più ricchi di funzionalità avanzate Leggi l’articolo completo su Embedded 85

  • Le innovative applicazioni dei dispositivi programmabili FPGA-SoC

    Questo articolo è una panoramica sulle nuove funzionalità FPGA e le risorse SoC in applicazioni come il posizionamento indoor, l’ottimizzazione di algoritmi utilizzando sistemi operativi, codici di ottimizzazione, reti definite da software e nuove piattaforme di elaborazione...

  • I chip chiave per Industria 4.0

    Alcune categorie di circuiti integrati stanno guidando la crescita dei chip dedicati al mondo della Internet of Things. In uno studio sul comparto, la società di ricerca IoT Analytics individua quattro categorie principali: MCU, chip di connettività,...

  • La mobilità del futuro: i sette megatrend

    Connesse, intelligenti, automatizzate e autonome: le tecnologie per la digitalizzazione, l’integrazione dell’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico stanno determinando un cambiamento nella produzione e nell’utilizzo dei veicoli del futuro Leggi l’articolo completo su EO 504

  • Via Technologies: dal progetto dei chip alle soluzioni “intelligenti”

    Nata nel 1987 a Taiwan, nel corso di questi 35 anni VIA Technologies ha seguito un percorso evolutivo che l’ha portata a trasformarsi da azienda dedicata alla progettazione di chip a produttore e sviluppatore di sistemi embedded...

  • Intelligenza artificiale sempre più strategica per il settore sanitario

    Con l’inizio del terzo anno di pandemia globale in tutto il mondo, una tecnologia rapida, economica e portatile con la quale condurre lo screening di massa è una priorità per gli operatori sanitari, sia per il COVID...

  • Sistemi embedded medicali, nuovi rischi e opportunità di sviluppo

    Una delle aree tecnologiche più in fermento, nell’era di COVID-19, è senza dubbio quella delle tecnologie medicali. Diversi sono i filoni di sviluppo che in questo momento guidano l’innovazione: dall’Internet of Medical Things (IoMT), alle prospettive applicative...

  • Sistemi LiDAR: una guida approfondita alla scelta della lunghezza d’onda più adatta

    I sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS – Advanced Driver Assistance System) e la guida autonoma (AD – Autonomous Driving) possono garantire le prestazioni richieste solamente se in grado di rilevare in maniera efficiente l’ambiente circostante...

  • L’Intelligenza Artificiale nell’Industria 4.0

    L’ intelligenza artificiale (IA) è un settore in continua crescita e alcune sue applicazioni nell’Industria 4.0, rappresentano senz’altro il suo apice. Questo perché, grazie alla combinazione di IA e Industria 4.0 le aziende hanno la possibilità di...

  • Intelligenza Artificiale: l’Italia si fa strada nell’innovazione ma servono formazione e talento

    Di Riccardo Fino, Data Scientist di Agile Lab Italia Come evidenziato dai dati dell’Osservatorio Artificial Intelligence del Politecnico di Milano, nel 2021 il mercato italiano dell’Intelligenza Artificiale è cresciuto del 27%, raggiungendo un valore di 380 milioni...

Scopri le novità scelte per te x