Linear: demodulatore I/Q a banda larga

Dalla rivista:
Elettronica Oggi

 
Pubblicato il 17 aprile 2012

Linear Technology ha introdotto LTC5585, un demodulatore I/Q a conversione diretta con larghezza di banda ultra-elevata, caratterizzato da eccellenti valori di linearità (IIP3 = 25,7 dBm e IIP2 = 60 dBm a 1,95 GHz).

Il dispositivo supporta una larghezza di banda di demodulazione in uscita in banda base di oltre 530 MHz, che consente di soddisfare i requisiti di larghezza di banda dei ricevitori DPD (Digital Pre-Distorsion) di stazioni base W-CDMA e TD-SCDMA e dei ricevitori LTE multimode a banda larga di nuova generazione.
LTC5585 è indicato anche per applicazioni in campo militare, per comunicazioni a banda larga, collegamenti dati a microonde punto a punto, ricevitori di reiezione delle immagini e lettori RFID a lungo raggio.

Il demodulatore I/Q funziona su un ampio range di frequenze operative comprese tra 700 MHz e 3 GHz e copre virtualmente tutte le bande di frequenza delle stazioni base per cellulari. Una caratteristica esclusiva del dispositivo sono le funzionalità di calibrazione incorporate. Un circuito avanzato ottimizza le prestazioni IIP2 dei ricevitori, portando la potenza nominale del segnale radio da 60 dBm a 80 dBm o più. Un altro circuito on-chip azzera le tensioni di offset DC sulle uscite I e Q. LTC5585 inoltre fornisce un’eccellente potenza a 1dB di compressione (P1dB) di 16 dBm.

Per migliorare ulteriormente l’efficienza in applicazioni di ricezione a conversione diretta, LTC5585 presenta bassissimi livelli di sfasamento di ampiezza I/Q e di disallineamento di fase. Lo sfasamento di ampiezza è generalmente di 0,05 dB, mentre l’errore di fase si attesta tipicamente su 0,7°, entrambi misurati a 1,95 GHz. Da questa combinazione si ottiene un valore di reiezione delle immagini del ricevitore di 43 dB.

LTC5585 è dotato di un trasformatore RF on-chip per la riduzione dei componenti esterni. Integrato in un package QFN a 24 conduttori di 4 x 4 mm, il dispositivo supporta temperature di esercizio comprese tra -40 e 105 °C. Dispone infine di un ingresso di tensione da 5 V per corrente di alimentazione di 200 mA e di un ingresso digitale per l’attivazione o la disattivazione del chip.

A cura della redazione



Contenuti correlati

  • Come dare rilevanza pratica a una soluzione di predistorsione digitale

    Di Steve Summerfield, Director Algorithm Implementation e Frank Kearney, Director of Systems Architecture, Analog Devices Da quanto viene riportato dalla maggior parte del materiale informativo sulla predistorsione digitale (DPD), le sue prestazioni sono basate su dati quantitativi...

  • Linee guida per la sicurezza degli autoveicoli connessi

    Le auto moderne offrono un’ampia superficie di attacco per gli hacker. Anche quando le vulnerabilità vengono identificate e le contromisure implementate, il processo sicuro di aggiornamento dei sistemi e di installazione delle patch su larga scala è...

  • Perché le onde millimetriche richiedono un approccio diverso per il DPD e come quantificare il valore

    Scopo di questo articolo è fare un confronto tra le strutture di progetto di una stazione radio base tradizionale sub-6 Ghz macro-cellulare, quella di tipo mmWave e dell’antenna e descrivere come queste differenze di progettazione incidano sull’implementazione...

  • Il nuovo modem per IoT di Qualcomm

    Qualcomm Technologies ha annunciato il modem IoT LTE Qualcomm 212, un chipset NB2 (NB-IoT) single-mode particolarmente efficiente dal punto di vista energetico. La richiesta di corrente di riposo infatti è inferiore a un micro-ampere (1uA) e il...

  • Da ActLight una matrice di sensori senza crosstalk

    ActLight ha annunciato la realizzazione e il superamento della prima serie di test della sue matrice di sensori Dynamic PhotoDiode (DPD). Questo array di sensori si distingue per l’elevato rapporto segnale-rumore in assenza di crosstalk tra i...

  • Internet of Things (IoT) entra nel mirino di LTE

    Nonostante siano in molti a pensare che la connettività in modalità LTE sia appannaggio esclusivo degli smartphone, questa tecnologia in realtà è molto più versatile. Oltra al trasferimento dati ad alta velocità da/verso gli smartphone, LTE ha...

  • Renesas: diodi laser per ripetitori LTE 4,9G e 5G

    Renesas Electronics Corporation ha annunciato una nuova serie di diodi laser a modulazione diretta (DML) che consentono comunicazioni ad alta velocità all’interno di ripetitori LTE da 4,9G e 5G, e tra server e router del data center...

  • Regolatori buck ad alta densità di potenza per applicazioni industriali e automobilistiche

    I regolatori monolitici di tipo step-down da 42V e 6A di Analog Devices in package QFN, collegabili in parallelo in modo molto semplice, consentono di realizzare una soluzione che offre correnti di uscita elevate, alta efficienza e...

  • LTE: una tecnologia a supporto dell’evoluzione di Internet of Things

    eSIM, moduli cellulari compatibili a livello di ingombri, pinout e software e piattaforme IoT/MVNO garantiscono la flessibilità richiesta per supportare la diffusione della tecnologia LTE Will Hart, GM of developer tools, Particle Patty Felts, product manager cellular,...

  • Analog Devices: driver per MOSFET a canale N a 60V high-side

    Linear Technology , azienda di Analog Devices, ha ampliato la sua gamma di driver per MOSFET con un componente che funziona con tensioni di alimentazione fino a 60V. LTC7004 è infatti un driver per MOSFET a canale...

Scopri le novità scelte per te x