Le soluzioni di automazione industriale e i nuovi moduli FAM di Molex

Pubblicato il 28 luglio 2021

Molex ha annunciato un ulteriore sviluppo per favorire la crescita dell’Industria 4.0 e iniziative di digital manufacturing. Questi progressi e l’introduzione dei moduli di automazione flessibile (Flexible Automation Modules, FAM) ampliano ulteriormente le soluzioni di automazione industriale (Industrial Automation Solutions, IAS4.0) di Molex consentendo agli stakeholder della catena di approvvigionamento di creare macchinari, robot e linee di produzione software-defined che soddisfino le richieste crescenti di operazioni connesse, sicure, scalabili ed efficienti.

“I tradizionali sistemi di produzione non offrono la flessibilità, la connettività e l’intelligenza distribuita necessarie per affrontare efficacemente le richieste del mercato e le aspettative dei consumatori in rapida evoluzione”, ha affermato John Newkirk, vicepresidente e direttore generale, Soluzioni industriali, Molex. “La nostra eredità nel settore dell’automazione industriale, insieme alla lunga collaborazione nell’ecosistema dell’automazione di fabbrica, alimentano lo sviluppo di soluzioni aperte, modulari IAS4.0 e FAM che migliorano in maniera significativa l’efficienza riducendo la complessità, i costi e i tempi di commercializzazione”.

La funzionalità FAM offre una flessibilità senza precedenti

In quanto building block centrali di IAS4.0, i FAM offrono una connettività altamente configurabile e personalizzabile, un controllo distribuito e app Industrial Internet of Things (IIoT) per velocizzare lo sviluppo di macchinari di produzione flessibili, modulari e connessi.

La funzionalità FAM pre-certificata e personalizzata include controllo distribuito, protezione e sicurezza integrate, comunicazioni multidirezionali, gestione dell’approvvigionamento e dei dispositivi, configurazione remota e servizi di programmazione.

I dati di produzione critici possono essere raccolti e condivisi da sensori o dispositivi complessi, tra dispositivi, machine-to-machine (M2M), o verso dispositivi edge e su cloud. L’inserimento di questi dati in soluzioni di analisi e di intelligenza artificiale (IA) contribuisce ad accelerare l’offerta di informazioni operative fruibili. Inoltre, l’acquisizione di dati in tempo reale permette di individuare potenziali problemi per aumentare la manutenzione predittiva e ridurre i tempi di inattività, mentre l’integrazione continua con i sistemi e i servizi aziendali critici supporta un processo decisionale efficace.

L’opportunità di eliminare i passaggi manuali e ridurre la dipendenza hardware porta a costi di proprietà totali ridotti, aumento dei margini e maggiore capacità di soddisfare le richieste emergenti di digital manufacturing. L’uso di app pre-certificate e personalizzate e di librerie aiuta i produttori di apparecchiature a ridurre i cicli di progettazione velocizzando lo sviluppo dei requisiti di controllo dei singoli macchinari.

L’aumento dell’automazione migliora i risultati

Le soluzioni IAS4.0 e FAM di Molex permettono di trasformare le catene di approvvigionamento dell’automazione industriale nei settori automotive, degli alimenti e bevande e della movimentazione dei materiali. Riducendo le rigide dipendenze hardware, i produttori possono riconfigurare le linee di produzione per supportare la realizzazione di prodotti personalizzati. Nello scenario automotive, ad esempio, diversi modelli di auto possono essere realizzati sulla stessa linea di produzione automatizzando la sostituzione di diverse funzioni e livelli di allestimento, incrementando la resilienza della catena di approvvigionamento e la variazione della disponibilità dei componenti e materiali.

Per i produttori di complessi macchinari e linee di produzione, le soluzioni IAS4.0 di Molex, incluso il controllo distribuito FAM software-driven e la sicurezza funzionale integrata, possono ridurre i requisiti globali di dimensione del cabinet.

Le applicazioni future delle soluzioni di automazione industriale avanzate di Molex includono l’implementazione di dispositivi IP67 rinforzati per semplificare il cablaggio migliorando la riusabilità e la portabilità, l’implementazione di sensori avanzati, come per la sicurezza dei movimenti, richiesti per i robot collaborativi, il provisioning zero-touch e i servizi di gestione delle risorse che aggiornano dispositivi, macchinari e sistemi automaticamente o su richiesta.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x