Kontron: piattaforme embedded di seconda generazione per la famiglia di processori Intel Core i3/i5/i7

Pubblicato il 11 gennaio 2011

In parallelo al lancio della famiglia di processori Intel Core di seconda generazione, Kontron ha annunciato che piu di dieci piattaforme embedded supporteranno questa nuova e avanzata microarchitettura che integra Cpu, unità di elaborazione grafica, controllore di memoria (con supporto ECC a secondo dei modelli) e controllore PCI Express su un unico die. I processori Intel Core i3/i5/i7 si distinguono per una microarchitettura completamente rinnovata che permette lo sviluppo di progetti sempre più miniaturizzati (le dimensioni sono inferiori del 22% rispetto a quelle di progetti realizzati con la precedente generazione di processori Core i3/i5/i7 in package BGA) caratterizzati da notevoli miglioramenti in termini di potenza di elaborazione, prestazioni grafiche ed efficienza energetica. Il middleware proposto da Kontron e la possibilità di offrire I/O dedicati sfruttando le potenzialità di un Fpga contribuiscono allo sviluppo di progetti sempre più “ritagliati” sulle specifiche esigenze dei clienti.

Il primo prodotto di Kontron equipaggiato con questa nuova linea di processori a elevato grado di integrazione capaci di garantire prestazioni grafiche decisamente spinte è ETXexpress-SC, un Computer-on-module in formato base conforme alle specifiche COM Express. Nel primo trimestre dell’anno la società ha pianificato l’introduzione di schede madre mini-ITX, Flex-ATX e di un blade CompactPCI in formato 6U. Tra le altre piattaforme che verranno rese disponibili successivamente si possono segnalare schede madri CompactPCI e VPX (tutte in formato 3U), AdvancedMC, PCIe/104, ATX oltre a numerosi PC industriali.

“Grazie al nuovo Computer-on-Module ETXexpress-SC e alle altre piattaforme che seguiranno - ha sottolineato Dirk Finstel, CTO di Kontron - i clienti potranno realizzare applicazioni ad alte prestazioni ed efficienti in termini energetici in contemporanea con la disponibilità di questa nuova generazione di processori di Intel. Senza dimenticare che siamo in grado di fornire un supporto efficiente attraverso il middleware cross-platform Kontron EAPI ((Embedded Application Programming Interface) che garantisce un efficiente accesso agli I/O e semplifica la migrazione tra le diverse piattaforme, riducendo in tal modo sia gli oneri legati alle attività di ricerca e sviluppo sia il time to market per lo sviluppo delle applicazioni della prossima generazione. Oltre a ciò, siamo in grado di proporre una vasta gamma di servizi di progettazione custom e di supporto in fase di migrazione, che comprende la validazione e la verifica. L’obiettivo finale che ci proponiamo con l’aggiunta di tutti questi servizi per la nuova linea di processori Intel è minimizzare i costi di ricerca e sviluppo e il time-to-market per gli utenti”.

“I miglioramenti intrinseci della seconda generazione della famiglia di processori Core di Intel - ha sottolineato Matt Langman, direttore del marketing di prodotto della divisione embedded computing di Intel - permettono agli utenti da un lato di ottenere prestazioni migliori e dall’altro di ridurre il numero di componenti richiesti, e quindi i costi, nonché di sfruttare al meglio le potenzialità legate al riutilizzo dei progetti. In termini di I/O, la flessibilità è garantita dalla presenza di un massimo di 20 canali PCIe e dalle modifiche apportate a livello architetturale che hanno permesso di migliorare le prestazioni e diminuire i consumi”.

Oltre alla maggiore scalabilità, all’ottimizzazione dei consumi e al miglioramento delle prestazioni grafiche, tutte le applicazioni che verranno sviluppate potranno trarre notevoli benefici dall’elevato livello di integrazione dei nuovi processori, che includono sul medesimo chip sia il controllore di memoria (in alcuni casi è previsto il supporto ECC) sia le risorse grafiche. Le piattaforme Kontron basate sui processori Core di Intel di seconda generazione mettono anche a disposizione la tecnologia Advanced Vector Extensions (Intel AVX) che permette di accelerare i calcoli scalari richiesti dalle operazioni di visualizzazione nei settori dell’automazione industriale, medicale e militare. Intel AVX consente inoltre di effettuare più velocemente le operazioni in virgola mobile tipiche dell’elaborazione embedded ad alte prestazioni (HPEC – High Performance Embedded Computing). L’utilizzo della tecnologia Turbo Boost 2.0 di Intel permette di spostare o riallocare i core del processore e le risorse grafiche dello stesso per aumentare le prestazioni, in modo da ottimizzare il carico di lavoro e garantire agli utenti un incremento immediato di prestazioni, laddove possibile, nel rispetto dei vincoli di natura termica. Poiché gli OEM possono beneficiare di questi miglioramenti su una vasta gamma di piattaforme collaudate e standardizzate di Kontron, sono in grado di minimizzare i rischi di progetto a fronte di un aumento della qualità. Senza dimenticare la riduzione, in termini di costi e di time-to-market, ascrivibile al middleware unificato cross-platform Kontron EAPI, integrato in tutte le nuove schede e i sistemi di Kontron equipaggiati con i processori Intel Core i3/i5/i7 di seconda generazione.

Per saperne di più:

 



Contenuti correlati

  • I nuovi processori per l’edge AI di TI

    A embedded world 2022, Texas Instruments presenterà i nuovi processori Sitara AM62, componenti destinati a espandere l’elaborazione con intelligenza artificiale per nuove applicazioni e caratterizzati da una elevata efficienza dal punto di vista energetico. La struttura a...

  • Schede di sviluppo: passato, presente e tendenze per il futuro

    Negli ultimi anni, il significato dell’espressione “scheda di sviluppo” si è perso in una miriade di termini utilizzati per descrivere le schede hardware impiegate nello sviluppo, ad esempio “schede demo”, “kit di valutazione” e “design di riferimento”...

  • Elaborazione adattiva per un mondo più “intelligente” e connesso

    Gli algoritmi di intelligenza artificiale si stanno evolvendo molto più velocemente rispetto ai tradizionali cicli di sviluppo su silicio e i chip su silicio con funzione fissa rischiano di diventare obsoleti molto rapidamente: l’elaborazione adattativa è la...

  • MAS Elettronica ha presentato AURORA IMX8M PLUS

    MAS Elettronica  ha annunciato un modulo dotato di processore neurale e caratterizzato da bassa dissipazione, bassi consumi e altissime prestazioni per diverse applicazioni IOT e mobilità. Il modulo CPU AURORA IMX8M PLUS è un SOM general purpose...

  • Uno sguardo all’evoluzione delle CPU

    Uno sguardo ai nuovi prodotti e alle nuove tecnologie dei principali produttori di microprocessori: tra i principali trend da annoverare senza dubbio la specializzazione dei diversi core e una strutturazione di tipo modulare dell’architettura Leggi l’articolo completo...

  • Microprocessori: continua la crescita a due cifre

    Dopo l’aumento del 16% fatto registrare lo scorso anno, imputabile alla pandemia che ha fatto aumentare la “dipendenza” da Internet, i microprocessori sono sulla buona strada per continuare questo percorso di crescita. In base al più recente...

  • Accelerare l’innovazione a bordo rete con i System-on-Module adattivi

    L’elaborazione adattiva, che include l’hardware ottimizzabile per applicazioni specifiche come i dispositivi FPGA, è una soluzione ad alte prestazioni per le applicazioni a bordo rete con funzioni di intelligenza artificiale Leggi l’articolo completo su Embedded 81

  • Processori ad alte prestazioni per sistemi embedded

    Gli sviluppatori di sistemi embedded dipendono in misura sempre maggiore dagli standard e dai moduli già disponibili. Visti i tempi ristretti disponibili per lo sviluppo, i System on Module giocano un ruolo sempre più importante Leggi l’articolo...

  • Mercato MPU: una crescita oltre le aspettative

    Nell’edizione 2021 del suo McClean Report, IC Insights dedica una sezione all’analisi e alle previsioni del mercato delle MPU (MicroProcessor Unit) che comprende CPU per PC, tablet e server, MPU embedded ed MPU per cellulari. Le vendite...

  • Come affrontare le esigenze dello sviluppo dei dispositivi IoT

    Grazie a un algoritmo unico, denominato «pianificazione basata su priorità parziale» è possibile garantire il determinismo in tempo reale, un elemento fondamentale in molti sistemi embedded.   Leggi l’articolo completo su Embedded 77    

Scopri le novità scelte per te x