IoT: 6,4 miliardi di dispositivi connessi il prossimo anno

Pubblicato il 26 novembre 2015

Secondo Gartner, il numero di dispositivi collegati a Internet dovrebbe superare 6,4 miliardi entro la fine del 2016. Questa cifra considerevole ha visto un incremento del 30% nel 2015, e si prevede continuerà a crescere fino a 20,8 miliardi entro il 2020.

In prospettiva, 5,5 milioni di nuovi “oggetti” saranno collegati ogni giorno; di conseguenza, la crescita dell’IoT supporterà servizi per un totale di 235 miliardi di dollari nel 2016, in crescita del 22% dal 2015.

Gartner prevede che la maggior parte di quella somma sarà destinata alla categoria “professionale”, che secondo la società di analisi si tratta di una serie di servizi per cui le imprese andranno a stipulare contratti con i fornitori esterni al fine di progettare, installare e gestire sistemi intelligenti. Allo stesso tempo, anche le categorie “servizi di connettività” e “servizi consumer ” sono destinate a crescere a un ritmo estremamente veloce.

Oltre alle autovetture connesse, Gartner ritiene che le applicazioni consumer saranno per la maggior parte gadget intelligenti. La società di analisi stima che quattro miliardi di oggetti connessi saranno in uso nel settore consumer l’anno prossimo,  e arriveranno a 13,5 miliardi nei prossimi cinque anni.

In termini di spesa hardware, le applicazioni consumer ammonteranno a 546 miliardi di dollari nel 2016, mentre l’uso degli oggetti connessi in azienda saranno 868 miliardi nel 2016.

ap



Contenuti correlati

  • Accelerare lo sviluppo di applicazioni automotive e IoT che utilizzano motori BLDC

    Per gestire la complessità del software, gli sviluppatori possono usare un driver per motori BLDC dedicato, come A4964KJPTR-T, che integra tutte le funzionalità di controllo motori Leggi l’articolo completo su EO Power 28

  • Le previsioni di Gartner sui ricavi dei semiconduttori

    Gli analisti di Gartner, in una recente ricerca, prevedono che i ricavi mondiali dei semiconduttori aumenteranno del 13,6% nel 2022 rispetto al 2021. Secondo le stime, infatti, le entrate globali per i semiconduttori dovrebbero raggiungere i 676...

  • TinyML: un’introduzione (1a parte)

    Questo articolo è il primo di una serie di tre focalizzati su TinyML: in sintesi l’utilizzo delle tecniche di apprendimento automatico (ML – Machine Learning) su microcontrollori a basso consumo e con un numero limitato di risorse a disposizione...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Farnell pubblica un nuovo white paper sui sensori smart per IoT

    Farnell ha realizzato un nuovo white paper per supportare i progettisti elettronici nel loro percorso di implementazione di sistemi Internet of Things (IoT). Il saggio in esclusiva, intitolato ‘Sensori Smart – Per l’IoT intelligente’, analizza il mondo...

  • Soluzioni per la misura del consumo energetico dell’IoT cellulare

    Se si vuole misurare il consumo di potenza di un dispositivo in un ambiente chiuso e controllato, l’utilizzo di un simulatore di rete autonomo non è sufficiente perché bisogna misurare anche la potenza effettivamente consumata da un...

  • Come integrare interfacce Wi-Fi in qualsiasi applicazione

    Il collegamento di dispositivi mediante WiFi è diffuso nel mercato IoT. Tuttavia, per una connessione WiFi efficace di un circuito progettato con compatibilità HF è necessario tenere in considerazione gli assemblaggi, la progettazione, il layout della scheda...

  • I microcontrollori a 8 bit hanno ancora un ruolo chiave nel mondo IoT

    L’utilizzo di una MCU a 8 bit durante la progettazione di nodi edge rappresenta una soluzione a basso costo, con consumi ridotti, intelligente (ma non dedicata all’IoT) e in grado di gestire compiti ausiliari e di gestione della potenza...

  • Circuiti integrati a segnali misti: tra analogico e digitale

    Telefonia mobile, IoT e automotive sono i principali propulsori della domanda di circuiti analogici, digitali e a segnali misti con caratteristiche di basso consumo e ingombro ridotto Leggi l’articolo completo su EO 499

  • Spazi abitativi sempre più intelligenti e protetti

    Ai nostri giorni, lavastoviglie, frigoriferi, lavatrici, condizionatori d’aria, macchine per caffè e una miriade di altri dispositivi domestici sono sempre più spesso preceduti dalla parola “smart” Leggi l’articolo completo su EO 499

Scopri le novità scelte per te x