Inventvm a caccia di specialisti per soddisfare la domanda di chip

Pubblicato il 13 settembre 2021

Inventvm Semiconductor, newco attiva nella progettazione elettronica fondata all’inizio dell’anno da due ex manager del gruppo coreano Silicon Mitus, è vicina a chiudere il primo esercizio di attività con ricavi intorno ai cinque milioni di euro.

Intervistato dal Sole24Ore Francesco Rezzi, presidente e cofondatore, afferma: “Lavoriamo con Stmicrolectronics ma abbiamo progetti attivi anche con Google e contatti aperti con numerose multinazionali. Per la verità nuove richieste ci arrivano quasi ogni giorno, il problema è che fatichiamo a soddisfare la domanda, siamo troppo pochi”.

Ad oggi l’organico della società, con sede a Pavia, può fare affidamento su 40 tra ingegneri e tecnici ma nel breve il numero potrebbe crescere. Ci sono già sei posizioni aperte e altre assunzioni previste per il prossimo anno.

Per questo, prosegue Rezzi, “lavoriamo molto con le università, cercando di attrarre per tempo le risorse più interessanti. A Pavia teniamo anche dei corsi misti, affiancando i docenti interni in alcune lezioni, per provare a trasferire ai giovani il know-how che può essere utile alle aziende, ad esempio nel digital processing”.

 

Franco Metta



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x