Intel premia Arrow con il “Most new design opportunities in Emea in H12008”

Pubblicato il 17 ottobre 2008

L’innovazione sostanziale consiste nel riuscire a unire la potenza di un Pc con un basso livello di assorbimento, grazie a una architettura X86 con livelli di consumo paragonabili alle architetture a 32 bit, ma con prestazioni nettamente superiori.

La piattaforma sviluppata da Arrow è realizzata con una struttura di supporto in policarbonato trasparente e parzialmente removibile per poter eseguire test e misure, è dotata di un monitor Lcd Tft da 8,4” o 12,1” Svga. La carrier board contiene l’interfaccia PS/2 per mouse e tastiera, l’alimentatore con range da 16 V e 24 V, la batteria di backup, i connettori Lvds e di retro illuminazione per Lcd Tft, l’interfaccia per Compact Flash e Hdd, due porte Usb host, una porta Usb funtion, una Usb per Ssd, una Usb per webcam, due Usb host “user defined”, una porta RS 232, tre porte seriali Cmos (3,3 V), un connettore Vga, un’interfaccia di comunicazione Lan 10/100/1000, un’interfaccia audio con uscite stereo e ingresso microfono, uno slot di espansione Pci, due slot mini Pci, uno slot Pci express e una interfaccia SD/MMC 1.1. Il modulo Cpu, oltre al microprocessore Atom, include l’Intel System Controller Hub US15W, il chip di Super I/O per il power management e la gestione delle periferiche legacy dell’architettura Pc e uno zoccolo per moduli Ram Sodimm DDR2 fino a 2 Gb.

Tutte queste caratteristiche rendono la soluzione Arrow estremamente flessibile e indicata per svariate applicazioni: dal medicale al gaming, dai Pos ai mobile device, dalla videosorveglianza all’industrial computing.

La soluzione è stata presentata in anteprima in Italia nel maggio di quest’anno, ottenendo subito ottimi riscontri. Claitron-Lasi propone un kit completo di sviluppo, comprensivo di Hw e Sw, capace di fornire ai clienti una base di partenza per ulteriori sviluppi, riducendo sensibilmente il time to market.

Il riconoscimento, consegnato a Claitron-Lasi in occasione del Intel Embedded Distribution Conference di Ginevra, lo scorso 23 settembre, vuole quindi premiare l’importante lavoro di sviluppo e di divulgazione portato avanti da tutto il team Claitron-Lasi in Italia, lavoro che ha permesso di creare nuove importanti opportunità di business con aziende tecnologicamente all’avanguardia nei rispettivi settori.



Contenuti correlati

  • binder estende la sua offerta di prodotti M12

    binder  sta ampliando le sue gamme di connettori M12 per tecnologie di automazione aggiungendo vari modelli. Gli impieghi per questi componenti spaziano dal cablaggio base di sensori e attuatori alle misure industriali e alla tecnologia di controllo...

  • Rosenberger: connettori innovativi per ambienti difficili

    Rosenberger ha sviluppato il sistema di connettori HSI (High-Speed Implement Bus System) destinato a soddisfare le esigenze di trasmissione affidabile di dati ad alta velocità e potenza in ambienti difficili. Progettato per condizioni esterne impegnative e standardizzato...

  • binder: connettori M16 a crimpare
    binder presenta le varianti per terminazione a crimpare dei connettori M16

    binder ha annunciato la disponibilità dei connettori misura M16 per terminazioni a crimpare. La tecnologia di crimpaggio consente di cablare i connettori velocemente e con facilità in loco; inoltre assicura affidabilità meccanica, resistenza alla corrosione e proprietà...

  • Da LEMO nuovi connettori per interfacce ad alta velocità

    LEMO ha realizzato una nuova generazione di connettori per USB 3.1 e Ethernet a singolo doppino. La nuova famiglia di connettori USB 3.1 assicura una velocità di trasmissione fino a 10 Gb/s, è dotata di una coppia...

  • binder: connettori M5 con schermatura a 360° contro le interferenze

    binder ha aggiunto al suo portafoglio di connettori in formato M5 dei nuovi modelli dotati di schermatura a 360°. I prodotti serie 707 sono disponibili in versioni a 3 e 4 pin, con uscita dal cavo diritta...

  • Nuovi inserti portacontatti per i connettori Heavycon di Phoenix Contact

    Phoenix Contact  ha ampliato la gamma di connettori Heavycon con nuovi inserti portacontatti Push-in a polo fisso con bloccaggio a scatto Click-in. Nella nuova versione, il fissaggio a vite degli inserti portacontatti è stato sostituito da un...

  • Harwin estende la gamma dei suoi connettori Hi-Rel

    Sono disponibili ulteriori combinazioni di contatti dati/alimentazione per i connettori Gecko-MT di Harwin. Il produttore ha infatti introdotto nuove varianti che completano le configurazioni simmetriche esistenti con 2 contatti di alimentazione/8 di segnale e 4 contatti di...

  • I benefici del “real-time” nelle applicazioni IoT

    Nello sviluppo di sistemi embedded, i sistemi operativi real-time, o RTOS, possiedono qualità che stanno giocando un ruolo sempre più importante nell’implementazione di un crescente numero di applicazioni Internet of Things “time-critical” Leggi l’articolo completo su Embedded...

  • Come semplificare l’uso della visione artificiale

    Una nuova workstation sviluppata congiuntamente da Kontron e Robotron utilizza un approccio di tipo “no code” per eliminare uno dei principali “colli di bottiglia” che ostacolano l’utilizzo pratico delle soluzioni basate sull’intelligenza artificiale Leggi l’articolo completo su...

  • Uno sguardo all’evoluzione dell’elaborazione ai margini della rete

    L’edge computing sta guadagnando sempre più popolarità nel dominio IoT. Nel 2018 è stata una delle principali tendenze tecnologiche che ha costituito la base per la prossima generazione di aziende digitali. Parallelamente, date le enormi quantità di...

Scopri le novità scelte per te x