Intel premia Arrow con il “Most new design opportunities in Emea in H12008”

Pubblicato il 17 ottobre 2008

L’innovazione sostanziale consiste nel riuscire a unire la potenza di un Pc con un basso livello di assorbimento, grazie a una architettura X86 con livelli di consumo paragonabili alle architetture a 32 bit, ma con prestazioni nettamente superiori.

La piattaforma sviluppata da Arrow è realizzata con una struttura di supporto in policarbonato trasparente e parzialmente removibile per poter eseguire test e misure, è dotata di un monitor Lcd Tft da 8,4” o 12,1” Svga. La carrier board contiene l’interfaccia PS/2 per mouse e tastiera, l’alimentatore con range da 16 V e 24 V, la batteria di backup, i connettori Lvds e di retro illuminazione per Lcd Tft, l’interfaccia per Compact Flash e Hdd, due porte Usb host, una porta Usb funtion, una Usb per Ssd, una Usb per webcam, due Usb host “user defined”, una porta RS 232, tre porte seriali Cmos (3,3 V), un connettore Vga, un’interfaccia di comunicazione Lan 10/100/1000, un’interfaccia audio con uscite stereo e ingresso microfono, uno slot di espansione Pci, due slot mini Pci, uno slot Pci express e una interfaccia SD/MMC 1.1. Il modulo Cpu, oltre al microprocessore Atom, include l’Intel System Controller Hub US15W, il chip di Super I/O per il power management e la gestione delle periferiche legacy dell’architettura Pc e uno zoccolo per moduli Ram Sodimm DDR2 fino a 2 Gb.

Tutte queste caratteristiche rendono la soluzione Arrow estremamente flessibile e indicata per svariate applicazioni: dal medicale al gaming, dai Pos ai mobile device, dalla videosorveglianza all’industrial computing.

La soluzione è stata presentata in anteprima in Italia nel maggio di quest’anno, ottenendo subito ottimi riscontri. Claitron-Lasi propone un kit completo di sviluppo, comprensivo di Hw e Sw, capace di fornire ai clienti una base di partenza per ulteriori sviluppi, riducendo sensibilmente il time to market.

Il riconoscimento, consegnato a Claitron-Lasi in occasione del Intel Embedded Distribution Conference di Ginevra, lo scorso 23 settembre, vuole quindi premiare l’importante lavoro di sviluppo e di divulgazione portato avanti da tutto il team Claitron-Lasi in Italia, lavoro che ha permesso di creare nuove importanti opportunità di business con aziende tecnologicamente all’avanguardia nei rispettivi settori.



Contenuti correlati

  • PEI-Genesis espande le attività operative in Germania

    Il produttore di connettori PEI-Genesis ha ampliato le proprie attività creando un’entità legale tedesca per supportare le esigenze dei clienti locali in Europa, in particolare in Germania. L’azienda continua a spedire i connettori elettrici dal suo magazzino...

  • binder: connettori da 7/8’’ a norma UL

    I connettori binder da 7/8 di pollice a norma UL sono stati progettati per facilitare l’alimentazione di componenti e dispositivi per applicazioni di automazione. Sono disponibili in varianti a 3, 4 o 5 pin, dotati di terminali...

  • Harwin amplia la serie di connettori Datamate

    Harwin ha aggiunto una ulteriore opzione alla sua linea di connettori Datamate ad elevata affidabilità (Hi-Rel). Il nuovo connettore femmina offre un’altezza di connessione pari a 17,15 mm e complementa l’attuale gamma di connettori Datamate J-Tek dotati...

  • ODU: componenti monouso e riutilizzabili per applicazioni medicali

    ODU offre connettori a strappo precablati monouso e connettori da pannello monouso in plastica che possono essere combinati in modo flessibile con i prodotti ODU MEDI-SNAP, idonei per un massimo di 5000 cicli di innesto. Già in...

  • Specificare le soluzioni di illuminazione a LED per gli ambienti industriali

    Questo articolo esamina le metriche delle prestazioni tra cui lumen, potenza, efficacia, lux, distribuzione zonale dei lumen, temperatura di colore prossimale, indice di resa cromatica, vita utile nominale e costi associati agli apparecchi di illuminazione industriale, con...

  • Vicor apre il primo impianto di produzione “ChiP”

    Vicor ha inaugurato il suo nuovo impianto per la produzione di moduli di potenza. Si tratta del primo impianto di fabbricazione ChiP (Converter housed in Package) e consente una produzione di moduli di alimentazione più scalabile, automatizzata...

  • Connettori per cavi M12 con codifica “K” e “L” da binder

    binder ha annunciato le serie 823 e 824 di connettori per cavi pensati per il continente nordamericano. I prodotti con codifica “K” e “L” sono concepiti particolarmente per dispositivi di potenza e sono dotati di terminazioni con...

  • Collegamenti all-in-one con i connettori Intercontec M12 di TE Connectivity

    Il distributore TTI ha annunciato la disponibilità dei connettori motore Intercontec M12 one cable technology (OTC) di TE Connectivity. I connettori metallici M12 con protezione IP66/77 sono classificati per 500 cicli di accoppiamento e consentono un’installazione robusta...

  • Connettori USB per ambienti difficili

    Anche se sono conosciuti soprattutto per il loro uso nell’elettronica di consumo, i connettori USB si stanno “avventurando” in ambienti impegnativi, dove si trovano a dover affrontare condizioni difficili, come elevate vibrazioni, temperature estreme e presenza di...

  • Una soluzione di virtualizzazione dei relè di protezione

    La collaborazione fra Advantech, Intel e VMware apre la strada alla modernizzazione della rete con relè di protezione virtualizzati Leggi l’articolo completo su Embedded 84

Scopri le novità scelte per te x