“Intel IoT RFP Kit” di congatec: come consolidare il carico di lavoro nelle applicazioni di visione

Pubblicato il 29 giugno 2020

Ideale per applicazioni di “situational awareness”, il nuovo kit è basato su un modulo in formato COM Express con pinout Type 6 equipaggiato con un processore Intel Xeon E2

congatec ha presentato il suo nuovo kit per il consolidamento del carico di lavoro da utilizzare in applicazioni di “situational awareness” (comprensione del contesto operativo ) basate sulla visione che è stato qualificato da Intel come kit Intel IoT RFP (Ready For Production). Basato su un modulo in formato COM Express con pinout Type 6 equipaggiato con un processore Intel Xeon E2, il kit RFP prevede tre macchine virtuali (VM – Virtual Machine) create mediante l’hypervisor di RTS (Real-Time Systems) per il consolidamento del carico di lavoro nelle applicazioni di visione. La prima VM fa girare un’applicazione d’intelligenza artificiale basata sulla visione che utilizza il software Intel OpenVino per la comprensione del contesto applicativo, la seconda, che integra funzioni real-time, fa girare un software di controllo deterministico mentre la terza VM gestisce un gateway IIoT/Industry 4.0. Il nuovo kit di congatec, sviluppato in collaborazione con Intel e Real-Time Systems, può essere usato nei robot collaborativi basati sulla visione, nei sistemi di controllo per l’automazione e nei veicoli autonomi, tutte applicazioni che richiedono la gestione di molteplici task in parallelo, compresi quelli che richiedono la comprensione del contesto operativo che utilizzano algoritmi d’intelligenza artificiale basati su algoritmi di deep learning.

Le macchine virtuali basate sull’hypervisor di Real-Time Systems permettono di consolidare i differenti task su una singola piattaforma di elaborazione alla periferia della rete (edge computing), con conseguente riduzione dei costi. Il sofware Intel OpenVino mette a disposizione le risorse d’intelligenza artificiale necessarie per la comprensione del contesto operativo. Gli OEM, una volta caricato il loro controllo sulla terza VM possono iniziare ad “arricchire” questo controllo real-time con i dati provenienti dalla VM preposta alla comprensione del contesto operativo e comunicare in tempo reale con gli apparati IIoT/Industry 4.0 per abilitare gli opportuni controlli tramite Internet tattile (che permette appunto di “trasportare” tocchi e azionamenti in tempo reale).

“La richiesta di consolidamento del carico di lavoro è in rapida crescita per le applicazioni di situational awareness basate sulla visione” – ha spiegato Martin Danzer, direttore delle attività di Product Management di congatec. “In applicazioni quali controllo di apparati, robotica collaborativa e veicoli autonomi la virtualizzazione è necessaria in quanto gli OEM non vogliono assegnare i vari compiti di controllo, visione e connessione in rete a molteplici sistemi dedicati”.

Kit RFP: i blocchi base

L’”Intel IoT RFP Kit” per il consolidamento del carico di lavoro di congatec destinato alle applicazioni di comprensione del contesto operativo basate sulla visione comprende un modulo in formato COM Express con pinout Type 6 basato sul processore Intel Xeon E2, una telecamera di Basler, un pendolo controllato da un controllore dimostrativo e una scheda FPGA della serie Intel Arria 10 di REFLEX CES. Questa piattaforma prevede tre macchine virtuali pre-installate di tipo “application ready” che sfruttano l’hypervisor di Real-Time Systems. La prima VM analizza i filmati utilizzando il software Intel OpenVino, mentre sulla seconda VM viene fatto girare un sistema operativo Linux real-time per controllare l’equilibrio di un pendolo inverso in tempo reale. La terza VM, infine, ospita un gateway per la connettività con i sistemi IIoT/Industry 4.0.

Ulteriori informazioni sul nuovo Intel IoT RFP Kit per il consolidamenteo del carico di lavoro sono disponibili ai seguenti indirizzi:

https://marketplace.intel.com/s/offering/a5b3b000000ThjQAAS/realtime-workload-consolidation-starter-set

e https://www.congatec.com/workload-consolidation

Alessandro Nobile



Contenuti correlati

  • Sette nuovi moduli COM con processori Alder Lake da congatec

    congatec ha ampliato la sua gamma di moduli COM nei formati COM-HPC e COM Express basati sui processori Intel Core di 12a generazione (Alder Lake) con sette nuove versioni. I processori utilizzati sfruttano l’innovativa architettura ibrida di...

  • I nuovi Server-on-Module di congatec basati su Intel Xeon D-2700

    congatec ha aggiunto alla sua gamma di Server-on-Module i nuovi modelli basati sulla linea di processori Intel Xeon D-2700. Si tratta di cinque nuovi moduli nel formato COM-HPC Server (Size D) di dimensioni pari a 160×160 mm....

  • congatec e S.I.E annunciano servizi di co-creazione per la digitalizzazione della sanità

    congatec e System Industrie Electronic (S.I.E),  azienda specializzata nella progettazione e integrazione di sistemi, produzione in volumi e assemblaggio di piattaforme OEM per il settore medicale, hanno ufficialmente presentato i loro servizi di co-creazione (cioè il processo...

  • Piattaforme con sicurezza funzionale da congatec

    congatec ha fatto importanti investimenti nel settore della sicurezza funzionale (FuSa – Functional Safety). L’azienda sta precedendo infatti alla qualificazione delle sue piattaforme embedded multi-core in architettura x86 per la certificazione di conformità con gli standard FuSa,...

  • I moduli di congatec hanno ottenuto la certificazione ARM SystemReady IR

    I moduli COM di congatec, in formato SMARC basati sui processori della linea i.MX 8M di NXP, hanno ottenuto la certificazione SystemReady IR nell’ambito del progetto Cassini promosso da ARM. Il progetto Cassini ha come obiettivo la...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Tre nuove famiglie di Server-on-Module con processori Intel Xeon D da congatec

    congatec ha introdotto tre famiglie di Server-on-Module basati sui nuovi processori Xeon D di Intel (nome in codice Ice Lake D). Questi nuovi moduli, proposti nei formati COM-HPC Server (Size D, E) e COM Express con pinout...

  • Processori Intel Core di 12a generazione per i nuovi moduli COM di congatec

    Sono dieci i nuovi moduli COM (Computer on Module) recentemente annunciati da congatec basati sui processori Intel Core per applicazioni mobili e desktop di 12a generazione. Grazie all’adozione dei processori Intel di più recente introduzione, questi moduli...

  • I nuovi moduli COM di congatec con processori Intel Core di 12a generazione

    congatec ha annunciato 10 nuovi moduli COM (Computer on Module) nei formati COM-HPC Client e COM Express equipaggiati con i processori Intel Core per applicazioni mobili e desktop di 12a generazione. Grazie all’adozione dei processori Intel di...

  • Un “occhio” addestrato tramite NPU

    Lo starter set accelerato tramite l’uso dell’intelligenza artificiale, frutto di una collaborazione tra congatec e Basler, integra l’unità di elaborazione neurale (NPU – Neural Processing Unit) di NXP e può essere utilizzato in una molteplicità di applicazioni...

Scopri le novità scelte per te x