Il processore Arm in plastica

Pubblicato il 26 luglio 2021

Su Nature recentemente è stato pubblicato uno studio relativo a un processore Arm flessibile a 32 bit. Il nome è PlasticARM ed è stato implementato utilizzando un processo produttivo di Pragmatic a 0,8 μm e tool di produzione standard.

Il processore utilizza transistor a film sottile (TFT) realizzati su un polimero flessibile per un totale di 56.340 elementi in circa 60 millimetri quadrati. Dal punto di vista dell’architettura si tratta di un progetto derivato dal Cortex-M0+ a 32 bit con 128 byte di RAM e una ROM da 456 byte .

Per le prestazioni, il microprocessore può avere un clock fino a 29 kHz e consuma 21 mW, che è prevalentemente (oltre il 99%) potenza statica, con il processore che rappresenta il 45%, le memorie il 33% e le periferiche il 22%. Non si tratta di valori elevati, ma occorre considerare che si tratta un progetto destinato ad aprire la strada allo sviluppo di sistemi integrati intelligenti a basso costo e completamente flessibili.

Poter disporre di processori ultrasottili, conformabili, a basso costo e nativamente flessibili per gli oggetti di uso quotidiano porterà certamente numerose innovazioni e offrirà molte opportunità di ricerca e di business.



Contenuti correlati

  • SECO partecipa all’iniziativa Project Cassini di Arm

    SECO ha annunciato di aver aderito all’iniziativa Project Cassini, guidata da Arm, ottenendo la sua prima certificazione Arm SystemReady IR per il Single Board Computer SBC-C61 basato sul microprocessore i.MX 8M Mini di NXP. Project Cassini è...

  • EBV Elektronik supporta con la sua esperienza ingegneristica l’iniziativa di Progetto Cassini

    EBV Elektronik ha annunciato il suo sostegno ad Arm per portare un’esperienza cloud-native a livello edge tramite il progetto Cassini, l’iniziativa multipiattaforma dell’azienda. Attraverso Progetto Cassini, Arm e i partner tecnologici, come EBV, sono stati in grado...

  • Uno sguardo all’evoluzione delle CPU

    Uno sguardo ai nuovi prodotti e alle nuove tecnologie dei principali produttori di microprocessori: tra i principali trend da annoverare senza dubbio la specializzazione dei diversi core e una strutturazione di tipo modulare dell’architettura Leggi l’articolo completo...

  • Il supporto di TRACE32 per le SMMU di Arm

    Lauterbach ha annunciato il supporto dei tool TRACE32 per il debug dell’unità di gestione della memoria di sistema (SMMU) di Arm, disponibile nella maggior parte dei SoC basati su Arm Cortex-A. Le SMMU sono elementi costitutivi importanti...

  • Rilasciato il test chip del processore EPAC1.0 RISC-V di EPI

    L‘European Processor Initiative (EPI), un progetto con 28 partner di 10 Paesi europei con l’obiettivo di aiutare l’UE a raggiungere l’indipendenza nelle tecnologie dei chip HPC e nell’infrastruttura HPC, ha annunciato il rilascio del test chip EPAC1.0...

  • Moduli SoM: crescita a due cifre fino al 2026

    In base a un recente studio condotto da  Global Market Insights il mercato dei  moduli SoM (System on Module)è destinato a raggiungere quota 2,5 miliardi di dollari entro il 2026, con un aumento su base annua del 10%. Alla...

  • Il processore per applicazioni spaziali di Teledyne e2v supera i test TID

    Teledyne e2v ha annunciato che il suo processore LS1046-Space ha superato i severi test TID (total ionizing dose) per le radiazioni, raggiungendo una resilienza di 100krad. Questi risultati completano quelli precedentemente ottenuti in termini di singolo evento...

  • Mentor collabora con Arm per ottimizzare la verifica funzionale degli IC

    Mentor ha annunciato una partnership con Arm per aiutare i progettisti di circuiti integrati a ottimizzare e semplificare la verifica funzionale dei loro progetti basati su Arm. Con questa collaborazione, il programma  Arm Design Reviews offre ora...

  • Nvidia acquisisce Arm

    Nvidia e SoftBank Group Corp. (SBG) hanno annunciato di aver raggiunto un accordo definitivo per l’acquisto di Arm Limited con una transazione del valore di 40 miliardi di dollari. La notizia era già da tempo nell’aria e...

  • Le tecnologie Silicon Labs certificate da PSA Certified e da ioXt Alliance

    Silicon Labs ha annunciato che le proprie avanzate tecnologie hardware e software concepite per proteggere i dispositivi IoT (Internet of Things) hanno ottenuto la certificazione da parte sia di PSA Certified e ioXt Alliance. Secure Vault, disponibile dal 9...

Scopri le novità scelte per te x