Il mercato IoT punta al raddoppio nel 2019

Pubblicato il 21 dicembre 2015

iot2IOT WEBNel periodo compreso tra il 2015 e il 2019 il mercato mondiale dei sistemi per applicazioni Internet of Things (IoT) raddoppierà raggiungendo quota 124,6 miliardi di dollari. Questo il dato saliente dell’edizione 2016 del report IC market drivers di IC Insights. Nel periodo di tempo preso in considerazione le nuove connessioni a IoT passeranno dagli 1,7 miliardi del 2015 ai 3,1 miliardi previsti per il 2019.
Dei 30 miliardi di connessioni Internet previste entro il 2020, l’85% di queste saranno imputabili a “oggetti” web-enabled di varia natura – ovvero sistemi commerciali, industriali e consumer, sensori distribuiti, veicoli e così via – mentre il restante 15% sono relative a dispositive elettronici utilizzate dale persone per comunicare, scaricare e ricevere flussi di dati e ricercare informazioni sulla rete.
Lo scenario è opposto a quello di inizio millennio, dove l’85% delle allora 488 milioni di connessioni Internet erano imputabili alle persone che accedevano al Web. La crescita del mercato IoT favorirà senza dubbio le vendite di circuiti integrati destinati a queste applicazioni, che cresceranno con un tasso pari al 15,9% su base annua nel periodo compreso tra il 2015 e il 2019, anno in cui realizzeranno un fatturato pari a 19,4 miliardi di dollari. Un forte aumento (26%) è previsto per la categoria O-S-D (Optoelectronics, Sensors/actuatirs e discretes), mentre ottime saranno le performance di microcontrollori e microcontrollori (+22,3% nei prossimi quattro anni), memorie (+19,8%), Assp (+16,4%) e integrati analogici (+12,7%). A livello di applicazioni, nel periodo preso in considerazione l’aumento più significativo sarà quello fatto registrare dai dispositivi “indossabili” con un +59% (per un totale di 15,2 miliardi di dollari nel 2019 contro 8,1 miliardi del 2015). Buone le prospettivi di aumento (+31,5%) anche per i veicoli “connessi.

FF



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x