Il mercato farà ridurre i volumi di bit delle Dram

Dalla rivista:
EONews

 
Pubblicato il 23 febbraio 2015

La quantità di memoria totale in termini di bit complessivi delle memorie Dram si prevede aumenterà del 24%  durante il 2015, una crescita interessante, ma meno consistente rispetto agli anni precedenti. Lo riferisce  IC Insights, che ha recentemente pubblicato l’edizione 2015 del rapporto McClean, dove indica come il volume di bit delle memorie Dram sia cresciuto a una media del 67%  per anno dal 1995 al 2005, mentre nei dieci anni successivi, la crescita media è stata del 43% all’anno.

Dopo la recessione del 2009, che ha visto un brusco calo nei volumi, si è verificata una buona ripresa nel 2010, con incrementi del 47%, e un ulteriore +51% nel 2011. Meno brillante, invece, l’anno 2012: diminuendo le consegne di desktop e notebook(che sono le applicazioni principali delle Dram), questa crescita così vertiginosa ha subito una decelerazione. Le memorie Dram, però, si sono repentinamente rivolte alle applicazioni mobili e a server, a scapito dei PC, anche se l’ambito dei desktop e  notebook, pur essendosi ridotto in modo considerevole, di fatto ancora il settore applicativo principale. Nel 2014, le applicazioni mobili sono diventate il principale campo di applicazione per le Dram.

La memoria di sistema principale dei PC ha avuto un trend al ribasso per diversi anni. Questo tasso di crescita basso è in parte dovuto al cambiamento delle dinamiche all’interno del mercato dei computer e il fatto che le nuove versioni dei sistemi operativi di Microsoft Windows non richiedono più memoria di sistema. Entro il 2016, IC Insights prevede che i sistemi informatici portatili personali supereranno le spedizioni di PC desktop e notebook, che sono spesso venduti con 6 GB o più di Dram.

La crescita in unità dei tablet e il rallentamento nelle vendite di PC e notebook rappresentano una sfida importante per i principali produttori di memorie Dram nel lungo termine.

ap



Contenuti correlati

  • L’industria degli IC al centro della possibile riunificazione fra Taiwan e Cina

    Insieme, Cina e Taiwan detengono circa il 37% della capacità globale di produzione di circuiti integrati, quasi 3 volte quella del Nord America e l’aggiornamento di ottobre di IC Insights al rapporto McClean, sottolinea questo e altri...

  • Semiconduttori: fusioni e acquisizioni per 22 miliardi di dollari nei primi otto mesi del 2021

    Secondo l’aggiornamento di settembre del rapporto McClean 2021 di IC Insights le operazioni di fusione e acquisizione che riguardano aziende legate ai chip hanno raggiunto i 22 miliardi di dollari nei primi otto mesi del 2021. Il...

  • Microprocessori: continua la crescita a due cifre

    Dopo l’aumento del 16% fatto registrare lo scorso anno, imputabile alla pandemia che ha fatto aumentare la “dipendenza” da Internet, i microprocessori sono sulla buona strada per continuare questo percorso di crescita. In base al più recente...

  • IC Insights prevede un aumento del 21% nelle spedizioni di IC quest’anno

    IC Insights ha rilasciato l’aggiornamento di metà anno del McClean Report 2021 con le stime più recenti per il mercato globale dei circuiti integrati dal 2021 al 2025. Dopo un un aumento dell’8% nel 2020, IC Insights...

  • O-S-D: un mercato da record

    Le vendite totali di O-S-D (dispositivi optoelettronici, sensori/attuatori e discreti) hanno raggiunto un livello record lo scorso anno nonostante il pesante impatto dell’economia globale prodotto dalla pandemia. Il rapporto sullo “stato di salute” del mercato dei componenti...

  • Mercato MPU: una crescita oltre le aspettative

    Nell’edizione 2021 del suo McClean Report, IC Insights dedica una sezione all’analisi e alle previsioni del mercato delle MPU (MicroProcessor Unit) che comprende CPU per PC, tablet e server, MPU embedded ed MPU per cellulari. Le vendite...

  • Circuiti integrati: quali saranno le categorie più “gettonate” nel 2021

    L’edizione 2021 del MCClean report di recente rilasciato da IC Insights include le previsioni di crescita per il 2021 relative a ciascuna delle 33 categorie di circuiti integrati definite da WSTS (World Semiconductor Trade Statistics). Nella tabella...

  • IC “made in China”: l’obiettivo per il 2025 rimane un miraggio

    Secondo gli ultimi dati del “2021 McClean Report” di IC Insights, per quanto riguarda i circuiti integrati l’obiettivo del programma “Made in China 2025” è un traguardo per il momento irraggiungibile. La società di ricerche stima che...

  • 2020: Intel mantiene la vetta

    L’aggiornamento del mese di novembre del “2020 McClean Report” di IC Insights, include la classifica delle prime 25 aziende di semiconduttori al mondo (nella tabella sono riportate le prime 15). Intel conferma il proprio primato, con un incremento...

  • M&A: il 2020 sarà il secondo anno in ordine di importanza

    Due importanti acquisizioni, annunciate a luglio e a settembre, faranno del 2020 il secondo anno, in ordine di importanza, a livello di attività di M&A nel settore dei semiconduttori. Nei primi 9 mesi di quest’anno, come riporta...

Scopri le novità scelte per te x