IC “made in China”: l’obiettivo per il 2025 rimane un miraggio

Pubblicato il 11 gennaio 2021

Secondo gli ultimi dati del “2021 McClean Report” di IC Insights, per quanto riguarda i circuiti integrati l’obiettivo del programma “Made in China 2025” è un traguardo per il momento irraggiungibile. La società di ricerche stima che nel 2025 i chip prodotti da società cinesi rappresenteranno solamente il 19,4% del mercato totale dei circuiti integrati del Paese asiatico, ben lontano quindi dall’obiettivo del 70% previsto dal programma.

Ovviamente è necessaria una chiara distinzione tra il mercato dei circuiti integrati in Cina e la produzione “indigena” di chip. Sebbene la Cina, fin dal 2005, sia il più grosso “consumatore” di circuiti integrati, ciò non si traduce automaticamente in un incremento domestico della produzione di circuiti integrati. Come riportato nel grafico, la produzione di circuiti integrati in Cina rappresenta il 15,9% del totale mercato cinese dei chip (pari a 143,4 miliardi di dollari), in aumento rispetto al 10,2% del decennio precedente. Secondo le stime di IC Insights, questa quota crescerà di 3,5 punti percentuali, arrivando al 19,4% nel 2025 (+0,7% su base annua).

Ai 22,7 miliardi di dollari generati lo scorso anno dalla fabbricazione di circuiti integrati in Cina, le società con quartier generale nel Paese asiatico hanno contribuito in misura pari a 8,3 miliardi di dollari (36,5%). Questa cifra rappresenta il 5,9% del totale mercato dei chip in Cina. Il resto è stato prodotto società straniere che hanno fabbriche in Cina, tra cui TSMC, SK Hynix, Samsung, Intel, UMC. Per quanto riguarda i precedenti 8,3 miliardi di dollari, circa 2,3 miliardi sono ascrivibili a IDM e i restanti 6 miliardi a fonderie come SMIC.

Nel caso la produzione di integrati basata in Cina raggiungesse nel 2025 quota 43,2 miliardi di dollari, la produzione di circuiti integrati basati in Cina rappresenterebbe solamente il 7,5% del totale previsto per quell’anno, che secondo le stime di IC Insights dovrebbe valere 577,9 miliardi di dollari.

 

La produzione di circuiti integrati in Cina dovrebbe far registrare un tasso di crescita su base annua del 13,7% nel periodo compreso tra il 2020 e il 2025: si tratta di un incremento sostenuto, che parte in ogni caso da una cifra relativamente piccola, pari appunto a 22,7 miliardi di euro.
Anche alcune start-up attive nel settore delle memorie come YMTC e CXMT hanno avviato la produzione in Cina, gli analisti di IC Insights ritengono che entro il 2025 oltre il 50% degli integrati prodotti in Cina saranno realizzate da aziende straniere

 

Filippo Fossati



Contenuti correlati

  • Le fabless fanno decollare il mercato dei chip

    Il cambiamento dei modi di vivere imposto dalla pandemia e la successiva ripresa economica sono i due fattori che hanno alimentato la crescita del mercato dei semiconduttori che quest’anno, secondo le previsioni di IC Insights, dovrebbe crescere...

  • I dati di IC Insights sul mercato OSD

    In base ai dati di una recente analisi di IC Insights, un anno dopo l’inizio della pandemia di Covid-19 nel 2020, che ha causato blocchi in tutto il mondo e una profonda recessione economica globale, le vendite...

  • L’industria degli IC al centro della possibile riunificazione fra Taiwan e Cina

    Insieme, Cina e Taiwan detengono circa il 37% della capacità globale di produzione di circuiti integrati, quasi 3 volte quella del Nord America e l’aggiornamento di ottobre di IC Insights al rapporto McClean, sottolinea questo e altri...

  • Semiconduttori: fusioni e acquisizioni per 22 miliardi di dollari nei primi otto mesi del 2021

    Secondo l’aggiornamento di settembre del rapporto McClean 2021 di IC Insights le operazioni di fusione e acquisizione che riguardano aziende legate ai chip hanno raggiunto i 22 miliardi di dollari nei primi otto mesi del 2021. Il...

  • Microprocessori: continua la crescita a due cifre

    Dopo l’aumento del 16% fatto registrare lo scorso anno, imputabile alla pandemia che ha fatto aumentare la “dipendenza” da Internet, i microprocessori sono sulla buona strada per continuare questo percorso di crescita. In base al più recente...

  • IC Insights prevede un aumento del 21% nelle spedizioni di IC quest’anno

    IC Insights ha rilasciato l’aggiornamento di metà anno del McClean Report 2021 con le stime più recenti per il mercato globale dei circuiti integrati dal 2021 al 2025. Dopo un un aumento dell’8% nel 2020, IC Insights...

  • O-S-D: un mercato da record

    Le vendite totali di O-S-D (dispositivi optoelettronici, sensori/attuatori e discreti) hanno raggiunto un livello record lo scorso anno nonostante il pesante impatto dell’economia globale prodotto dalla pandemia. Il rapporto sullo “stato di salute” del mercato dei componenti...

  • Mercato MPU: una crescita oltre le aspettative

    Nell’edizione 2021 del suo McClean Report, IC Insights dedica una sezione all’analisi e alle previsioni del mercato delle MPU (MicroProcessor Unit) che comprende CPU per PC, tablet e server, MPU embedded ed MPU per cellulari. Le vendite...

  • Circuiti integrati: quali saranno le categorie più “gettonate” nel 2021

    L’edizione 2021 del MCClean report di recente rilasciato da IC Insights include le previsioni di crescita per il 2021 relative a ciascuna delle 33 categorie di circuiti integrati definite da WSTS (World Semiconductor Trade Statistics). Nella tabella...

  • 2020: Intel mantiene la vetta

    L’aggiornamento del mese di novembre del “2020 McClean Report” di IC Insights, include la classifica delle prime 25 aziende di semiconduttori al mondo (nella tabella sono riportate le prime 15). Intel conferma il proprio primato, con un incremento...

Scopri le novità scelte per te x