I nuovi IPM con IGBT da 600 V di ROHM

Pubblicato il 4 maggio 2021

ROHM ha sviluppato quattro nuovi moduli di potenza intelligenti (IPM) con IGBT da 600 V, appartenenti alla serie BM6437x, caratterizzati da bassa rumorosità e perdite limitate.

I dispositivi trovano utilizzo nelle apparecchiature industriali compatte, quali piccoli motori per robot, nonché negli elettrodomestici, compresi i climatizzatori e le lavatrici.

L’ottimizzazione delle caratteristiche dell’IGBT integrato e delle caratteristiche di soft recovery del diodo FRD (Fast Recovery Diode) interno consente alla serie BM6437x di diminuire il rumore irradiato di oltre 6 dB (confrontando i valori di picco) rispetto ai prodotti standard: così è possibile semplificare il filtro anti rumore, solitamente necessario.

Inoltre, gli IGBT a bassa perdita di ultima generazione adottati per questi IPM riducono del 6% il consumo di potenza rispetto ai prodotti IPM convenzionali di ROHM (fc = 15 kHz).

In più, il nuovo prodotto ha migliorato la funzione integrata di monitoraggio della temperatura, fornendo un’accuratezza elevata, nell’ordine di ±2% (equivalente a 2 °C).

È stata aggiunta anche una funzione integrata che agevola l’identificazione di un eventuale guasto occorso fra Short Current Protection, Under Voltage Protection o Thermal Shutdown Protection.



Contenuti correlati

  • Nuovo direttore responsabile dell’ATSC europeo di ROHM

    ROHM ha nominato Aly Mashaly direttore responsabile dell’Application and Technical Solution Center (ATSC) europeo. Mashaly subentra a Günter Richard, che è andato in pensione dopo 32 anni di servizio, e l’incarico è effettivo dal primo gennaio. Aly...

  • I MOSFET SiC di ROHM di quarta generazione per gli inverter Hitachi Astemo

    I nuovi MOSFET SiC di quarta generazione e i gate driver di ROHM  sono stati scelti da Hitachi Astemo, azienda che sviluppa da diversi anni tecnologie avanzate per motori e inverter per veicoli. I MOSFET SiC di...

  • Nuovo MOSFET di ROHM per dispositivi piccoli e sottili

    ROHM ha sviluppato un MOSFET a canale N da 20 V caratterizzato da una elevata efficienza e particolarmente compatto, il modello RA1C030LD. Questo nuovo componente è ottimizzato per la commutazione in dispositivi piccoli e sottili, compresi smartphone...

  • Nuovi resistori di shunt da ROHM

    LTR10L è la sigla dei nuovi resistori di shunt wide terminal di ROHM, componenti ottimizzati per svariate applicazioni nei settori automotive, industriale e consumer. L’azienda ha anche aggiunto alla sua offerta due serie di resistori di shunt...

  • ROHM sviluppa un chip AI edge a bassissimo consumo

    ROHM  ha sviluppato un chip AI di apprendimento on-device per gli endpoint edge nel campo dell’IoT. Questo componente utilizza l’intelligenza artificiale per prevedere i guasti (rilevamento predittivo dei guasti) in tempo reale nei dispositivi elettronici dotati di...

  • ROHM, Mazda e Imasen firmano un accordo congiunto

    ROHM  ha firmato un accordo di sviluppo congiunto con Mazda Motor Corporation (Mazda) e Imasen Electric Industrial, (Imasen) per inverter e moduli di potenza con tecnologia SiC da utilizzare nelle unità di azionamento dei veicoli elettrici, incluso...

  • Da ROHM un voltage detector di altissima precisione e consumi ultra-bassi

    ROHM ha sviluppato BD48HW0G-C, un rilevatore di tensione di alta precisione e a consumo di corrente ultra-basso, ottimizzato per un’ampia gamma di applicazioni automotive e industriali che richiedono il monitoraggio della tensione dei circuiti elettronici per una...

  • La mobilità del futuro: i sette megatrend

    Connesse, intelligenti, automatizzate e autonome: le tecnologie per la digitalizzazione, l’integrazione dell’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico stanno determinando un cambiamento nella produzione e nell’utilizzo dei veicoli del futuro Leggi l’articolo completo su EO 504

  • I nuovi diodi fast recovery di quarta generazione di ROHM

    ROHM ha sviluppato le serie RFL/RFS di diodi fast recovery (FRD) da 650 V di quarta generazione. Questi nuovi componenti si distinguono rispettivamente per una bassa tensione diretta (VF) e un tempo di reverse recovery (trr) veloce....

  • Come ottimizzare le prestazioni della risposta dei circuiti integrati di potenza

    QuiCur di ROHM è una nuova tecnologia per alimentatori che migliora le caratteristiche di risposta ai transitori di carico dei convertitori DC/DC (regolatori switching) e LDO (regolatori lineari) Leggi l’articolo completo su EO Power 28

Scopri le novità scelte per te x