Google aiuta le aziende a gestire da remoto milioni di dispositivi

Pubblicato il 7 marzo 2018

Il servizio di Google per la connessione e la gestione di milioni di dispositivi Internet of Things, che vanno dai sensori integrati in un oleodotto ai sistemi di geo-localizzazione nei bus urbani, è attualmente disponibile.  Si tratta del servizio Cloud IoT Core”, per la gestione, la connessione e l’elaborazione dei dati dai dispositivi connessi  che potrebbe essere utilizzato per alimentare le informazioni negli algoritmi di apprendimento automatico nel suo cloud pubblico.

L’ultima mossa della divisione Cloud di Google è stata infatti  l’acquisizione di Xively, servizio Internet of Things di proprietà di LogMeIn,  per un valore di 50 milioni di dollari.

Questa operazione finanziaria  vedrà la divisione LogMeIn incorporata nel più ampio team di Google Cloud Platform, e in base alle condizioni di chiusura, i suoi 45 dipendenti entreranno a far parte della divisione Cloud, e porteranno la loro esperienza e competenze ingegneristiche, funzionalità avanzate di gestione dei dispositivi, messaggistica e dashboard.

L’acquisizione ha come obiettivo principale il miglioramento del servizio Cloud IoT Core, dato che il mercato dell’Internet of Things appare in forte crescita: stando ad alcune stime, è previsto che entro il 2020 verrà raggiunta la cifra di 20 miliardi di oggetti connessi.

L’intento è dunque quello di  portare al proprio interno diversi esperti dell’IoT, insieme alle ultime tecnologie, e aiutare i clienti a  creare soluzioni IoT chiavi in ​​mano.

La società ha inoltre collaborato con Intel, Cisco, NXP e altre società per rendere l’hardware pià compatibile ai servizi  per i dispositivi, ha affermato Indranil Chakraborty, product manager di IoT Core.

ap



Contenuti correlati

  • Il ruolo fondamentale della simulazione di ambienti di misura virtuali per test EMI/EMC

    Prima di immettere sul mercato dispositivi e sistemi a microonde e a onde millimetriche nell’ambito del 5G, dell’Internet of  Things e della comunicazione wireless ad alta velocità, è essenziale prevedere le loro prestazioni. Questa necessità ha aumentato...

  • Wi-Fi 6: ciò che i gamer stavano aspettando

    Wi-Fi 6 è una tecnologia fondamentale per i giochi e ora è il momento di iniziare a metterlo all’opera. Il time-to-market è un fattore importante in questo contesto, e nessuno vuole arrivare più tardi del necessario nel...

  • WEROCK aggiorna il tablet rugged Rocktab L110

    WEROCK Technologies ha ampliato la gamma di funzioni del suo tablet rugged Rocktab L110. Questo dispositivo da 10” è stato progettato per l’uso in ambienti esterni ed è ora disponibile con i servizi di Google e una...

  • Due nuove divisioni per Intel

    Il nuovo Ceo di Intel, Pat Gelsinger ha annunciato la nascita di due nuove divisioni, in risposta alla crescente importanza dei settori HPC (High Performance Computer), software e IoT, e la nomina di un nuovo CTO (Chief...

  • Compatibilità: l’elemento chiave per il successo delle applicazioni per Industry 4.0

    Intervista a Peter Müller, VP Product Center Modules di Kontron La digitalizzazione ha preso velocità, soprattutto negli ambienti industriali. Sono sempre maggiori le soluzioni che vengono sviluppate per soddisfare le esigenze di sicurezza, flessibilità e compatibilità e...

  • Eurotech nominata “Best in Class” tra le “Piattaforme IoT basate su open source”

    Eurotech è stata nominata nella Ricerca di Mercato di PAC RADAR come fornitore “Best in Class” nella categoria “Piattaforme IoT basate su open source”. Tra i criteri che hanno consentito a Eurotech  (azienda che sviluppa e produce...

  • SECO Group acquisisce il 100% di InHand Electronics

    SECO, con il supporto di FII Tech Growth, partecipata dalla Cassa Depositi e Prestiti, annuncia la sottoscrizione del contratto di acquisizione di InHand Electronics, società basata in Maryland, specializzata in soluzioni embedded a basso consumo e in...

  • Starter Kit per progetti IoT

    Sono gli elementi fondamentali per concepire le nuove reti IoT e verificarne il valore sul mercato e sono rivolti soprattutto ai maker delle start-up che sembrano più geniali in questa sfida   leggi l’articolo completo su EMBEDDED...

  • Internet of Things (IoT) entra nel mirino di LTE

    Nonostante siano in molti a pensare che la connettività in modalità LTE sia appannaggio esclusivo degli smartphone, questa tecnologia in realtà è molto più versatile. Oltra al trasferimento dati ad alta velocità da/verso gli smartphone, LTE ha...

  • La rivoluzione Internet of Things cambia i SO embedded

    Con la sua diffusione ed evoluzione, la Internet degli oggetti sta influenzando i requisiti dei sistemi operativi, nelle applicazioni consumer e in quelle industriali Leggi l’articolo su Embedded di febbraio

Scopri le novità scelte per te x