Distribuzione elettronica in Europa: i dati del terzo trimestre

Pubblicato il 17 novembre 2020

DMASS ha da poco rilasciato i dati relativi all’andamento del mercato della distribuzione in Europa relative al terzo trimestre dell’anno. Nel corso del periodo preso in considerazione il settore ha subito una contrazione del 12,1%, facendo registrare un fatturato pari 1,85 miliardi di euro. Pur con il segno negativo, si tratta di un dato migliore a quello del trimestre precedente, caratterizzato da una contrazione del 20,7%.

Come ha sottolineato Georg Steinberger, chairman di DMASS, con la seconda ondata pandemica che ha colpito l’Europa e ha costretto molti Paesi a un lock-down più o meno duro, è arduo dare un’interpretazione corretta ai numeri del terzo trimestre. “Il declino del terzo trimestre – ha proseguito Steiberger – può essere visto in chiave positiva in quanto evidenzia un miglioramento rispetto al dato del secondo trimestre. L’augurio è che l’effetto di questa nuova ondata non abbia ricadute così negative sull’industria high tech come quelle della precedente”.

I numeri per regione…

A livello di regioni e di singolo Paese, lo scenario è quanto mai variegato, passando da un +17% a -30%. Per quanto riguarda i maggiori Paesi, la Germania ha chiuso con -13,5% a quota 534 milioni di euro, mentre l’Italia ha fatto registrare -16,7% (141 milioni di euro) e la Francia -16,9% (109 milioni di Euro). Cali molto più marcati invece per Gran Bretagna (-27,4% a 116 milioni di euro) e per i Paesi nordici (-24% a 139 milioni di euro). Più contenute invece le perdite dei Paesi dell’Europa dell’Est, pari a -11,8% per un totale di 334 milioni di euro. Segnali positivi invece dal Benelux (+6,1 a 67 milioni di dollari) e da Israele, che ha fatto registrare, con 78 milioni di euro, un robusto +17%. Con il segno positivo anche Irlanda, Svizzera e Turchia.

…e per categorie di prodotto

Per quanto concerne le categorie di prodotto, sono poche quelle in crescita mentre la maggior parte ha subito una battuta di arresto compresa tra -3,6% e -31%. Tra le categorie principali, micro MOs e optoelettronica hanno limitato la caduta a una cifra, rispettivamente -8,4% (382 milioni di euro) e -9,3% (173 milioni di euro). Anche per il comparto che DMASS definisce “altre logiche” il calo è stato contenuto a -6,8% (109 milioni di euro). Declinano invece a due cifre i settori dell’analogica (-11,6% a 584 milioni di euro), discreti di potenza (-13,3% a 208 milioni), logiche programmabili (-20,3% a 107 milioni di euro) e discreti, esclusi quelli di potenza (-13,3% a 208 milioni). Ancora più sostenuto il calo delle memorie, con -21,7% (a quota 154 milioni di euro). Segno positivo (+0,4%) per i sensori, che hanno totalizzato quota 53 milioni di euro.

“La speranza è che il 2021 sia un anno di forte crescita – ha commentato Steinberger – anche se potrebbe volerci qualche tempo prima che la ripresa inizi. E’ anche auspicabile che vi possano essere anche iniziative a livello governativo finalizzate a ridare slancio al commercio europeo e mondiale”.

 

 

Filippo Fossati



Contenuti correlati

  • Q1 2022: crescita record per la distribuzione elettronica europea

    In base agli ultimi dati presentati da DMASS, il primo trimestre 2022 della distribuzione europea è andato decisamente bene: il comparto ha fatto segnare un fatturato globale pari a 4,75 miliardi di euro, con un “balzo del...

  • Partenza lenta per la distribuzione di semiconduttori nel primo trimestre del 2021

    Il mercato europeo della distribuzione di semiconduttori è iniziato lentamente nel 2021, nonostante un significativo aumento delle prenotazioni dall’ultimo trimestre. Secondo DMASS, le vendite nel mercato europeo sono diminuite dell’1,6% arrivando a 2,17 miliardi di euro. Georg...

  • Distribuzione elettronica nel quarto trimestre: i dati di DMASS

    Dopo il calo fatto registrare nel corso del 2020, il mercato della distribuzione europea sembra destinato quest’anno a risalire la china. Con l’allentamento dell’impatto della pandemia e la robusta crescita in Asia, due fattori che senza dubbio...

  • Il mercato dei semiconduttori e l’impatto di Covid-19. Il report DMASS

    Nel primo trimestre del 2020 il fatturato dei semiconduttori scende dell’11,7%,  posizionandosi intorno ai 2,19 miliardi di euro. Ecco quanto emerge dal report DMASS. Il calo della domanda, le difficoltà macro economiche e il Covid-19, contribuiscono ad...

  • Distribuzione di semiconduttori: +6,3% nel terzo trimestre 2018

    Secondo Dmass (Distributors’ and Manufacturers’ Association of Semiconductor Specialists), nel terzo trimestre del 2018 le vendite di semiconduttori realizzate tramite la distribuzione sono cresciute del 6,3%. La crescita varia da regione in regione, ma  anche in base...

  • Semiconduttori: mercato europeo ancora in crescita nel terzo trimestre

    Secondo i dati resi noti da Dmass (Distributors’ and Manufacturers’ Association of Semiconductor Specialists), le vendite di semiconduttori nel terzo trimestre 2017 sono state di 2,16 miliardi di euro, con un incremento del 19% rispetto al corrispondente...

  • Crescita a doppia cifra per la distribuzione dei semiconduttori

    L’industria europea della distribuzione dei semiconduttori prosegue il suo cammino di crescita. Lo rivela Dmass (Distributors’ and Manufacturers’ Association of Semiconductor Specialists), che ha reso noti i dati riguardanti il secondo trimestre del 2017, che mostrano ancora...

  • Distribuzione di semiconduttori: un primo trimestre da record

    L’industria europea della distribuzione dei semiconduttori, Dmass (Distributors’ and Manufacturers’ Association of Semiconductor Specialists), ha reso noti i dati riguardanti il primo trimestre del 2017, che mostrano un andamento dinamico per tutto il periodo considerato. Secondo i...

  • Distribuzione semiconduttori: +2,15% nel secondo trimestre

    Un secondo trimestre all’insegna di una sostanziale quiete per il settore delle distribuzione dei componenti elettronica: secondo le stime di Dmass (Distributors’ and Manufacturers’ Association of Semiconductor Specialist) le vendite del comparto sono cresciute del 2,15% rispetto...

  • Distribuzione in Europa: Italia +19,9% nel primo trimestre 2016

    I distributori di componenti elettronici in Europa da circa due anni possono far conto su un mercato in buona salute. Le condizioni generali macroeconomiche sembrano giocare un ruolo minore in questo momento sono tornate alla normalità anche...

Scopri le novità scelte per te x