Da Molex un sistema di collegamento con cavi PCIe per i server OCP

Pubblicato il 13 ottobre 2022

Molex ha rilasciato il nuovo sistema di connettori e assemblaggio di cavi NearStack PCIe per i server di prossima generazione. Sviluppato in collaborazione con i membri dell’Open Compute Project (OCP), NearStack PCIe è stato concepito per sostituire le soluzioni di cavi per i circuiti elettrici tradizionali per ottimizzare l’integrità del segnale e migliorare le prestazioni del sistema.

NearStack PCIe è stato definito e adottato come standard dalla tecnologia Small Form Factor (SFF) con la voce SFF-TA-1026, nonché l’OCP consiglia la tecnologia “TA-1026” per i progetti di riferimento dei server. NearStack PCIe è stato anche incluso nella specifica Modulare – Espandibile I/O (M-XIO) dell’OCP e nel Fattore di forma (form factor) Modulare – A larghezza completa HPM (M-FLW) come parte della prossima famiglia di Sistemi hardware modulari – Data Center dell’OCP (DC-MHS).

In qualità di standard SFF aperto, la tecnologia è disponibile ai rivenditori di second-source previa licenza RAND.

Molex ha ottimizzato gli assemblaggi dei cavi per un utilizzo efficiente dello spazio, nonché un innesto facile e sicuro. Oltre a diminuire i limiti di spazio, NearStack PCIe offre un profilo di accoppiamento ribassato per una migliore gestione del flusso d’aria e riduce l’interferenza con i componenti vicini.

NearStack PCIe semplifica anche l’integrazione attraverso il supporto dei cavi ibridi, con un connettore NearStack PCIe da un lato e un connettore già esistente dall’altro. Questi connettori forniscono un percorso di aggiornamento semplificato per le apparecchiature esistenti, in grado di consentire ai clienti di sfruttare la nuova tecnologia immediatamente e senza riprogettare o sostituire l’hardware attuale.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x