Semiconduttori: cresce la richiesta nel mercato cinese

Pubblicato il 3 agosto 2015

In Cina i ricavi dei semiconduttori per l’ambito automobilistico saranno di 6.2 miliardi nel 2015.

Nonostante le vendite di veicoli in Cina stiano rallentando, nei prossimi anni saranno necessari semiconduttori in numero sempre maggiore e sempre più performanti per applicazioni nel settore automotive. Lo si apprende da una recente indagine condotta da IHS sui semiconduttori per l’automotive.

Il totale dei ricavi dei semiconduttori per l’automotive in Cina ha raggiunto 5,6 miliardi di dollari nel 2014 con ricavi in crescita nell’ordine dell’11% sull’anno precedente, fino a raggiungere 6.2 miliardi di dollari nel 2015.

I semiconduttori sono utilizzati nelle vetture per i sistemi di distribuzione, per tutto ciò che riguarda l’infotainment, nei sistemi elettronici, nell’abitacolo delle vetture. E questi, secondo IHS, sono i principali driver  alla crescita del fatturato.

“C’è una crescente attenzione per l’industria automobilistica, l’efficienza energetica e l’energia verde, così come la richiesta di maggiore sicurezza e una migliore esperienza di guida”, afferma Alex Liu, analista di IHS. “Per questo motivo, sempre più semiconduttori ad alte prestazioni saranno necessari nelle applicazioni automotive”.

Secondo l’ultimo report di IHS, Automotive Semiconductor Report,  in Cina la principale società di semiconduttori attiva nel settore automobilistico è Freescale, con il 15,5% del mercato, seguita da STMicroelectronics, con il 14% di share e NXP Semiconductors con il 12% del mercato.

“Le aziende cinesi locali sono forti nell’aftermarket automobilistico, perché hanno un vantaggio di prezzo, richiedono meno time-to-market e processi di progettazione più flessibili rispetto ai loro concorrenti non locali”, afferma Liu. “Con l’accumulo di conoscenze tecniche e stretti legami con i produttori di apparecchiature originali, alcuni player locali sono gradualmente entrati nel mercato delle applicazioni. Forniscono semiconduttori per applicazioni di fascia bassa per l’elettronica all’interno dell’abitacolo e nella carrozzeria, laddove la qualità e l’affidabilità presentano minore criticità, come il parcheggio assistito e altri sistemi avanzati di assistenza alla guida e infotainment  (radio e altri dispositivi per l’intrattenimento)”.

ap



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x