Chip: un mercato da 500 miliardi di dollari

Pubblicato il 21 giugno 2021

 

Il 2021 si annuncia decisamente promettente per il mercato dei chip: nell’aggiornamento di giugno del suo McClean Report IC Insights prevede un incremento per 32 delle 33 categorie di prodotti in cui è è suddiviso il comparto.

Il rafforzamento del costo per bit delle memorie DRAM e Flash NAND e le previsioni migliori del previsto per molte categorie di circuiti integrati hanno  indotto gli analisti della società di ricerca ad aumentare le stime di crescita, passando dal precedente +19% all’attuale +24%. Escludendo le memorie, l’aumento previsto per quest’anno dovrebbe attestarsi al 21%. Se queste previsioni saranno rispettate, il mercato globale dei chip dovrebbe superare per la prima volta il traguardo dei 500 miliardi di dollari.

L’analisi per settore

Dopo il calo dell’8% nel 2019, cui ha fatto seguito un modesto +3% nel 2020, il segmento degli integrati analogici dovrebbe far registrare quest’anno un incremento del 25% (+20% in termini di unità vendute). A causa delle note problematiche legate alla fornitura, per quest’anno è previsto un aumento dell’ASP per gli integrati analogici in misura pari al 4%. Si tratta di un evento assai raro, in quanto sono trascorsi ben 17 anni dall’ultima volta che è stato registrato un fenomeno del genere.

La crescita interesserà tutti i tipi di prodotti analogici, di quelli di tipo “general purpose” sia quelli “application specific”. Per quanto concerne questi ultimi, il settore che darà più soddisfazione sarà sicuramente quello automotive, che dovrebbe far registrare un balzo del 31% a fronte del calo del 7% del 2020.

Il mercato degli integrati logici dovrebbe crescere complessivamente del 24% per il 2021. Aumenti superiori si dovrebbero registrare per i dispositivi destinati ai settori industriale (+47%), automotive (+39%) e consumer (+38%).

Il segmento delle memorie

Grazie a un prezzo per bit in aumento in aumento del 28% (dai 39 cent/Gb del Q4 2020 ai 50 cent/Gb per Q1 2021), il mercato delle DRAM dovrebbe crescere del 41% nel corso di quest’anno. Per quanto concerne le Flash NAND l’aumento dovrebbe essere più contenuto, e assestarsi intorno al 22%.

Come accennato all’inizio, la crescita del mercato dovrebbe essere pari al 24%: si tratta del terzo maggior aumento degli ultimi 16 anni, superato solo dal + 33% fatto registrare nel 2010 e del +25% del 2017.

 

Filippo Fossati



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x