Automazione industriale: crescono i dispositivi wireless installati

Pubblicato il 20 maggio 2015

Secondo un nuovo report realizzato dalla società di analisi di mercato Berg Insight, la base installata di dispositivi wireless IoT nell’ambito dell’automazione industriale è stata di 10,3 milioni di unità nel 2014, un numero che è previsto crescere a un tasso annuale composto (Cagr) del 27,2%, fino ad arrivare a 43,5 milioni entro il 2020.

fonte: Berg Insight

fonte: Berg Insight

Esistono varie tecnologie wireless utilizzate nell’automazione industriale, con caratteristiche differenti, tra cui i protocolli WirelessHART e ISA100.11a.  Wi-fi e bluetooth sono le tecnologie più diffuse nel campo dell’automazione di fabbrica, mentre la connettività cellulare viene utilizzata per il monitoraggio da remoto e la comunicazione tra gli impianti produttivi.  La crescente popolarità di reti Ethernet nell’automazione di fabbrica è uno dei fattori chiave per la popolarità del wi-fi nelle applicazioni web, mentre il sempre maggiore utilizzo di dispositivi mobili, come tablet e smartphonne, quali interfaccia uomo-macchina rappresenterà uno dei principali driver all’adozione del wi-fi e del bluetooth nelle applicazioni di automazione.

“Le aziende sono sempre più coinvolte nell’integrazione tra i sistemi di automazione industriale e le loro applicazioni aziendali.  La promessa dell’IoT è sempre più tangibile e lo si vede giorno dopo giorno” afferma Johan Svanberg, senior analyst di Berg Insight. “Le grandi multinazionali stanno cominciando ad adottare in modo sistematico le migliori pratiche per massimizzare i benefici dell’ IoT in ogni parte delle loro organizzazioni”.   Secondo Svanberg,  le smart factory, Industria 4.0 e IIoT (Industrial nternet of Things) sono tutti concetti che fanno parte della continua evoluzione dell’automazione industriale, così come l’innovazione nella tecnologia dei sensori, nella connettività wireless, l’energia ‘raccolta’ e salvata, la stampa 3D, big data e le soluzioni insieme a uno scambio di informazioni semplice e trasparente tra dispositivi aprono la strada per migliorare le prestazioni, la flessibilità e la reattività in tutta la catena del valore.

ap



Contenuti correlati

  • Accelerare lo sviluppo di applicazioni automotive e IoT che utilizzano motori BLDC

    Per gestire la complessità del software, gli sviluppatori possono usare un driver per motori BLDC dedicato, come A4964KJPTR-T, che integra tutte le funzionalità di controllo motori Leggi l’articolo completo su EO Power 28

  • TinyML: un’introduzione (1a parte)

    Questo articolo è il primo di una serie di tre focalizzati su TinyML: in sintesi l’utilizzo delle tecniche di apprendimento automatico (ML – Machine Learning) su microcontrollori a basso consumo e con un numero limitato di risorse a disposizione...

  • Niente più vincoli per i server edge

    Grazie all’integrazione dei processori della linea Xeon D di Intel sui Server-on-Module COM-HPC da parte di produttori come congatec, le installazioni di server edge non sono più confinate nelle sale server, dove l’ambiente è attentamente controllato dal...

  • Farnell pubblica un nuovo white paper sui sensori smart per IoT

    Farnell ha realizzato un nuovo white paper per supportare i progettisti elettronici nel loro percorso di implementazione di sistemi Internet of Things (IoT). Il saggio in esclusiva, intitolato ‘Sensori Smart – Per l’IoT intelligente’, analizza il mondo...

  • Soluzioni per la misura del consumo energetico dell’IoT cellulare

    Se si vuole misurare il consumo di potenza di un dispositivo in un ambiente chiuso e controllato, l’utilizzo di un simulatore di rete autonomo non è sufficiente perché bisogna misurare anche la potenza effettivamente consumata da un...

  • Come integrare interfacce Wi-Fi in qualsiasi applicazione

    Il collegamento di dispositivi mediante WiFi è diffuso nel mercato IoT. Tuttavia, per una connessione WiFi efficace di un circuito progettato con compatibilità HF è necessario tenere in considerazione gli assemblaggi, la progettazione, il layout della scheda...

  • I microcontrollori a 8 bit hanno ancora un ruolo chiave nel mondo IoT

    L’utilizzo di una MCU a 8 bit durante la progettazione di nodi edge rappresenta una soluzione a basso costo, con consumi ridotti, intelligente (ma non dedicata all’IoT) e in grado di gestire compiti ausiliari e di gestione della potenza...

  • Circuiti integrati a segnali misti: tra analogico e digitale

    Telefonia mobile, IoT e automotive sono i principali propulsori della domanda di circuiti analogici, digitali e a segnali misti con caratteristiche di basso consumo e ingombro ridotto Leggi l’articolo completo su EO 499

  • Spazi abitativi sempre più intelligenti e protetti

    Ai nostri giorni, lavastoviglie, frigoriferi, lavatrici, condizionatori d’aria, macchine per caffè e una miriade di altri dispositivi domestici sono sempre più spesso preceduti dalla parola “smart” Leggi l’articolo completo su EO 499

  • Considerazioni sui sistemi Embedded Linux di classe enterprise

    Le attuali tendenze emergenti del settore elettronico, quali IoT, Intelligenza Artificiale e Machine Learning, impongono ai produttori dei dispositivi il possesso di una profonda conoscenza dei diversi Sistemi Operativi, od OS (Operating Systems) disponibili, sia quelli di...

Scopri le novità scelte per te x