Rittal e Hewlett Packard: data center modulari per IoT e Edge Computing

Pubblicato il 3 luglio 2017

Rittal avvierà una partnership con Hewlett Packard Enterprise (HPE) per offrire congiuntamente soluzioni di data center modulari per il mercato globale.

Nell’ambito di questo accordo, il portafoglio Rittal di soluzioni modulari e scalabili – dai micro data center ai data center scalabili integrati in container –  andrà a integrarsi con i servizi tecnologici Pointnext di HPE per una offerta di portata globale.

Questa partnership permetterà ai clienti di accedere a soluzioni IT complete, fruire di servizi, prodotti e consulenze specialistiche per poter trarre i massimi benefici dalla combinazione di IoT ed Edge Computing.

Con la firma di questo accordo Rittal e HPE si focalizzano sui mercati che richiedono soluzioni ibride, cloud e di Edge computing secondo il principio “plug and play”. Tra i vantaggi per il cliente agilità, tecnologie conosciute e testate, messa in opera rapida e snello, efficienza energetica e benefici anche per quanto riguarda i costi.

“Per Rittal Hewlett Packard Enterprise è un partner importante che ci permette di migliorare l‘accesso ai mercati, in particolare quando si tratta di fornire ai clienti soluzioni data center high-end personalizzabili in tempi rapidi”, ha dichiarato Andreas Keiger, della divisione vendite di Rittal.

Brian Whelan, direttore generale Data Center Facilities di HPE, ha commentato i vantaggi dell’accordo: “Il sistema a moduli di Rittal per le infrastrutture IT si sposa perfettamente con la nostra offerta e le nostre competenze. E questo ci aiuta a valorizzare l’esperienza dei clienti con una offerta di servizi fluida e senza interruzioni”.

ap



Contenuti correlati

  • Maxim: un ‘DNA’ rende inattaccabili i dispositivi IoT

    NeI mondo i cyberattacchi figurano sempre più tra le notizie di cronaca sui vari media e, anche in termini economici, il dilagare delle minacce informatiche sta causando danni sempre maggiori: la società di ricerche Cybersecurity Ventures stima...

  • Sviluppare nuove soluzioni IoT con il modulo VIA SOM-9X20

    VIA Technologies ha presentato il modulo VIA SOM-9X20 basato sul processore Qualcomm Snapdragon 820. Questa piattaforma è in grado di accelerare lo sviluppo di soluzioni IoT e di applicazioni industriali come sistemi HMI e digital signage, soluzioni...

  • Il cloud ha un ruolo sempre più importante nelle applicazioni IoT

    Le piattaforme e i servizi cloud sono elementi ormai indispensabili per sfruttare al massimo le potenzialità offerte dai dispositivi Internet of Things Mark Patrick, Mouser Electronics Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di ottobre

  • Gli elettrodomestici nell’era dell’IoT

    Grazie a MCU a basso consumo e radio Bluetooth Smart gli elettrodomestici sono ormai pronti a connettersi a “Billions of Things” Jason Tollefson, sr. product marketing manager, Microchip Technology Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di ottobre

  • Implementazione delle funzionalità di sicurezza negli apparecchi medicali connessi a IoT

    Questo articolo esamina le principali procedure relative alla sicurezza che gli sviluppatori dovrebbero adottare nel corso del processo di progettazione al fine di irrobustire il dispositivo, proteggerne le comunicazioni, e impedirne l’accesso da parte di malintenzionati Warren...

  • European MEMS & Sensors Summit 2017

    Si è concluso il 22 settembre l’European MEMS & Sensors Summit 2017, evento organizzato da SEMI, che si è svolto a Grenoble (Francia ) insieme alla prima edizione dell’European Imaging & Sensors Summit di MSIG (MEMS &...

  • Il ruolo dei “supercapacitors” nel progetto dei futuri sistemi energetici

    Nel volgere di pochi anni, dispositivi che non integravano a bordo nessun componente o circuito elettronico – e ovviamente non prevedevano alcun tipo di capacità di elaborazione delle informazioni – sono divenuti sempre più “intelligenti” entrando a...

  • Embedded IoT: la via verso l’Edge Computing

    C’era una volta il cloud… E c’è ancora, ma potrebbe non bastare più. Il numero di dispositivi interconnessi aumenta in modo esponenziale, ed elaborare dati esclusivamente a livello centrale potrebbe non essere la soluzione ottimale. Rendere i...

  • I nuovi requisiti dei microcontrollori per applicazioni IoT

    Consumi ridotti, alte prestazioni ed elevato grado di sicurezza; per soddisfare le esigenze delle applicazioni IoT è necessario utilizzare microcontrollori di nuova concezione come i dispositivi della serie PSoC 6 Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di settembre

  • Il nuovo sensore ambientale multifunzione per IoT di Omron

    Omron Electronic Components Europe ha presentato un sensore ambientale multifunzione che consente ai progettisti di monitorare sette parametri (temperatura, umidità, luce, UVI, pressione barometrica, rumore e accelerazione) utilizzando un unico modulo facilmente integrabile. Questo sensore Omron 2JCIE-BL01...

Scopri le novità scelte per te x