Ottimizzare la fabbricazione dei semiconduttori con una rete Wsn

Nel suo stabilimento di produzione di wafer nella Silicon Valley, Linear Technology ha installato una rete mesh wireless IP SmartMesh per ottimizzare le operazioni di produzione dei wafer

Pubblicato il 28 giugno 2016
DN17-Fig1

Le aziende operanti nel settore dei semiconduttori gestiscono con attenzione le fabbriche di produzione dei wafer per ottimizzare uptime, resa e produttività complessiva. I team responsabili delle operazioni nello stabilimento cercano costantemente di individuare nuovi metodi per incrementare anche di frazioni dell’ordine dell’1% l’efficienza del processo di fabbricazione (Fig. 1).

Fig. 1 – Miglioramento dell’efficienza di fabbricazione – Le aziende operanti nel settore dei dispositivi a semiconduttore si servono del monitoraggio in tempo reale per incrementare l’efficienza del processo di fabbricazione

Nel suo stabilimento di produzione di wafer nella Silicon Valley, Linear Technology ha installato una rete mesh wireless IP SmartMesh per ottimizzare le operazioni di fabbricazione, monitorando il consumo delle bombole di gas e trasmettendo letture in tempo reale al software di gestione dello stabilimento. Questi dati consentono di determinare velocemente e con precisione il consumo del gas e quindi di rifornirle o sostituirle tempestivamente, riducendo i tempi di fermo e le quantità di gas sprecato. I dati acquisiti vengono registrati e utilizzati per facilitare la pianificazione della capacità della fabbrica.

Per produrre i wafer vengono impiegate oltre 175 bombole di gas speciali, che devono essere monitorate accuratamente per assicurare l’erogazione continua del gas; un’interruzione non pianificata causerebbe infatti centinaia di migliaia di dollari di wafer da scartare, perdita di entrate e ritardi inaccettabili nella spedizione dei prodotti ai clienti. Per prevenire tempi di fermo, i tecnici registrano manualmente tre volte al giorno la pressione in ciascuna bombola di gas presente nello stabilimento. Questo procedimento manuale è soggetto a errori e la sua gestione comporta costi notevoli.

Queste operazioni in genere vengono eseguite manualmente poiché mantenere cavi di trasmissione dati nello stabilimento è costoso e di difficile attuazione: le bombole sono collocate dappertutto nello stabilimento e presso la maggior parte di esse non vi sono né prese di corrente né jack Ethernet. Le pareti dell’edificio sono in calcestruzzo per motivi di sicurezza, così che installare nuovi cavi comporta costi proibitivi. Inoltre, un progetto notevole di costruzione per l’installazione di cavi di alimentazione e comunicazioni interromperebbe il processo di fabbricazione, causando tempi di fermo nella fabbrica.

DN17-Fig2

Fig. 2 – Bunker del gas in uno stabilimento di produzione di dispositivi a semiconduttore – I nodi wireless devono funzionare con affidabilità in presenza di strutture in calcestruzzo e metalliche presenti dovunque nell’edificio

Una soluzione basata su reti mesh

È stata implementa una rete mesh wireless SmartMesh IP a 32 nodi sensore (“mote”) per monitorare la pressione del gas nel bunker del gas (Fig. 2). Ogni nodo è alimentato da una coppia di batterie al litio AA L91 la cui autonomia è di circa 8 anni, così che per installare la rete non sono stati necessari cablaggi aggiuntivi né tempi di fermo. Nonostante la costruzione in calcestruzzo e la prevalenza di strutture metalliche nella fabbrica, la rete si è dimostrata estremamente affidabile. Al momento della stesura del presente articolo, la rete funzionava ininterrottamente da 83 giorni e aveva trasmesso oltre 26 milioni di letture con affidabilità maggiore del 99,99999% – ossia 100 volte superiore rispetto al rigoroso valore con “5 nove” che ci si aspetta da sistemi di elaborazione e trasmissione dati ad alta disponibilità.

Nel bunker del gas, si misura per ciascuna bombola la pressione del serbatoio e la pressione regolata, quindi queste letture vengono trasmesse a un sistema di monitoraggio centralizzato attraverso la rete SmartMesh. Ciascun nodo SmartMesh è collegato a una coppia di bombole e invia le letture attraverso la rete mesh wireless a un web server situato in un altro locale dell’edificio. Nella sala di controllo, gli strumenti software di gestione del sito della fabbrica visualizzano letture in tempo reale e calcolano automaticamente le velocità di consumo per stabilire intervalli periodici di sostituzione delle bombole (Fig. 3). Inoltre, vengono impostate soglie di bassa pressione per avvisare i tecnici dello stabilimento se una o più bombole raggiungono livelli bassi prima della scadenza programmata. Gli avvisi vengono visualizzati sul monitor della sala di controllo e attraverso un sistema di messaggistica Internet 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.

DN17-Fig3

Fig. 3 – Previsione del consumo di gas tossico mediante strumenti software di analisi – Le letture in tempo reale del consumo di gas vengono inviate in modalità wireless al software dello stabilimento che prevede gli intervalli di sostituzione delle bombole e agevola la pianificazione della capacità della fabbrica

Risultati ottenuti

Basandosi sulle velocità di consumo dei gas in tempo reale, i tecnici possono prevedere con precisione quando occorre sostituire le bombole di gas, riducendo gli sprechi derivanti da sostituzioni premature di bombole contenenti gas non consumato. I vantaggi vanno oltre l’efficienza che si consegue nelle operazioni quotidiane. Acquisendo i dati sul consumo di gas con un sistema centralizzato e rendendoli facilmente disponibili ai responsabili dello stabilimento, risulta possibile analizzare gli andamenti e identificare quindi ulteriori opportunità di ottimizzazione delle operazioni nella fabbrica correlando le letture a specifiche geometrie e processi di fabbricazione di dispositivi a semiconduttore. Tutto questo contribuisce a ottimizzare la crescita della capacità dell’impianto per rispondere alle esigenze che si presentano.

Ross Yu, Product Marketing manager, Dust Networks Products and Enrique Aceves, Remote Office Facilities manager, Linear Technology



Contenuti correlati

  • figure_01_4c
    Progettazione delle sorgenti luminose per i test sui semiconduttori

    In questo articolo saranno descritti alcuni tra i parametri più importanti presenti nei datasheet dei diodi a emissione luminosa (LED) che costituiscono la base di molte sorgenti luminose utilizzate nei test: la comprensione di tali parametri è...

  • Hardrive Macro
    Investimenti in chip: previsto aumento del 6% nel 2017

    È un momento favorevole per l’industria dei semiconduttori. Secondo la società di ricerche IC Insights, il totale degli investimenti in conto capitale dell’industria dei chip aumenterà del 6% nel 2017, raggiungendo quota 73,2 miliardi di dollari. Circa...

  • apertura_lt3922_cover_graphic
    Driver LED a bassa EMI sincrono con interruttori integrati e regolazione PWM interna

    Le più recenti soluzioni LED richiedono driver compatti, efficienti, a basso rumore, con elevati rapporti di dimmerazione e funzioni avanzate di protezione dai guasti Leggi l’articolo completo su EO Lighting di marzo

  • chip
    Semiconduttori: vendite in crescita del 5,9% a febbraio

    In Europa, le vendite di semiconduttori sono state di 2,819 miliardi di dollari lo scorso mese di febbraio, con un incremento del 5,9% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, secondo quanto riferito da Esia (European Semiconductor Industry Association),...

  • ltc4368
    Linear: controller bidirezionale per la protezione dei circuiti

    LTC4368 di è un controller per la protezione dei circuiti che garantisce livelli di tensione e corrente sicuri per i componenti elettronici da 2,5V a 60V utilizzati nei sistemi automotive, industriali e portatili alimentati a batteria. Il consumo...

  • semiconduttori
    La Cina potrebbe diventare il più grande produttore di semiconduttori?

    Ci sono buone probabilità che nei prossimi anni la Cina possa diventare il più grande produttore di semiconduttori, in grado di reggere la competizione con i più grandi player a livello globale. Lo dicono gli analisti di...

  • linear3
    Linear: nuovi amplificatori operazionali rail-to-rail

    I nuovi dispositivi LTC6258/59/60  e LTC6261/62/63  di Linear Technology sono amplificatori operazionali singoli/doppi/quadrupli caratterizzati da una elevata efficienza energetica che fanno parte di una famiglia che spazia da modelli con prodotto GBW (Gain-Bandwidth) di 1,3MHz e corrente...

  • dn20-fig1
    Sicurezza e affidabilità: due elementi fondamentali per le reti wireless IoT

    L’affidabilità della trasmissione dati e della sicurezza della rete nelle applicazioni IoT in ambito industriale è fondamentale ed è determinante nella fase di selezione di una soluzione wireless Leggi l’articolo su Embedded di febbraio

  • semiconductor-560x420_01-300x237
    Vendite di semiconduttori: +13,9% in gennaio

    Buone notizie dalla Semiconductor Industry Association (SIA) che ha annunciato che le vendite globali di semiconduttori hanno raggiunto 30,6 miliardi di dollari nel mese di gennaio di quest’anno con un aumento del 13,9%, rispetto allo stesso mese dell’anno...

  • s64-fig1
    Progettare con amplificatori a basso rumore

    Le leggi della fisica impediscono di realizzare l’amplificatore operazionale ideale, ossia caratterizzato da precisione ottimale, rumore nullo, valore infinito del guadagno ad anello aperto, dello slew rate e del prodotto guadagno x larghezza di banda. Ma ci...

Scopri le novità scelte per te x