NI Automotive Forum 2014

Pubblicato il 16 maggio 2014

La 9ª edizione dell’NI Automotive Forum si terrà il 29 maggio al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino. Il tema di questa edizione è l’auto connessa, dotata a bordo delle più innovative tecnologie, connesse ad altri veicoli e con le infrastrutture, e perfino a internet.

National Instruments mette in relazione queste tecnologie tramite una piattaforma che semplifica l’integrazione fra la progettazione ed il collaudo di questi nuovi dispositivi.
Tutte le sessioni e la tavola rotonda della mattina si articoleranno tra casi applicativi reali e presentazioni tecniche relative a questo tema.
Durante la tavola rotonda di fine mattinata, esponenti e decision-maker del settore apriranno una finestra significativa sulla connettività, affrontando le sfide e le opportunità per il mondo automotive. La tavola rotonda sarà moderata da Carlo di Giusto, caporedattore di Quattroruote, e interverrà anche nella prima parte della mattina con la sua visione su Automobilisti connessi: il rapporto con la tecnologia.

Sessione pratica HIL: come realizzare un’applicazione di test Real-Time basata su piattaforma PXI e NI VeriStand

Durante la pratica si apprenderà come NI Veristand possa essere utilizzato in diverse applicazioni di Test real-time. Nello specifico gli esercizi prevedono la costruzione di un sistema di test Model-in-the-Loop (MIL) per collaudare un sistema di controllo.

pb



Contenuti correlati

  • NI presenta SystemLink, il software per la gestione dei sistemi distribuiti

    SystemLink, rilasciato in questi giorni da  National Instruments, è un’applicazione software per una gestione efficace dei sistemi distribuiti. È possibile utilizzare SystemLink per ottimizzare l’efficienza operativa e le prestazioni dei sistemi e ridurre allo stesso tempo i...

  • Due nuovi MOSFET di potenza a canale N da Toshiba

    Toshiba Electronics Europe ha ampliato la sua gamma di MOSFET di potenza a canale N per applicazioni automotive con due nuovi prodotti ospitati in un compatto (5×6 mm) package di tipo SOP Advance (WF) a bassa resistenza....

  • NI permette a Subaru di ridurre i tempi di sviluppo del test di veicoli elettrici

    La tecnologia HIL (hardware-in-the-loop) di NI è utilizzata dai produttori leader del settore automotive come Subaru per la simulazione di reali condizioni stradali per il test di veicoli elettrici, con una notevole riduzione di tempi e costi di...

  • Connettività automotive sicura con Green Hills e u-blox

    Green Hills Software ha ampliato la sua piattaforma per la connettività sicura per applicazioni automotive con le tecnologie di u-blox. La piattaforma offre un’ampia scelta di opzioni di connettività ad alta velocità per l’infotainment, la guida autonoma,...

  • Porsche porta la blockchain nell’auto

    La casa automobilistica Porsche sta sperimentando le possibili applicazioni della tecnologia blockchain nei suoi veicoli, in collaborazione con la startup di Berlino XAIN. Le possibili applicazioni della tecnologia Blockchain spaziano dal blocco e sblocco delle portiere tramite app, alla possibilità di...

  • Visione neuromorfica per gli autoveicoli a guida autonoma e per occhiali bionici

    Una start-up francese ha realizzato un chip neuromorfico di visione con un’eccezionale efficienza nella cattura dei movimenti, ottimo non solo per i sistemi di visione automotive o a bordo dei droni o dei robot, ma anche per...

  • Toshiba Memory Europe: memorie NAND Flash UFS 2.1 per automotive

    Toshiba Memory Europe  ha iniziato la consegna dei campioni di memorie Flash NAND embedded per applicazioni automotive compatibili con lo standard JEDEC UFS versione 2.1. Questi componenti soddisfano i requisiti dello standard AEC-Q100 di Classe 2 e...

  • Connettività in ambito automotive

    Le applicazioni IIoT diventano indispensabili non solo per migliorare la sicurezza a bordo degli autoveicoli e abbattere il traffico nelle metropoli ma anche per concepire nuovi servizi gestibili con le piattaforme cloud Leggi l’articolo su Elettronica Oggi...

  • Sistemi “mild hybrid” a 48V per le auto del futuro

    Normative su emissioni e consumi sempre più stringenti impongono ai big player del comparto automotive di correre ai ripari: Il dispositivo ISL78226 è un controllore PWM sincrono bidirezionale a 6 fasi per sistemi a 12V/48V espressamente ideato...

  • L’automotive traina la crescita dei microcontrollori

    Il mercato dei microcontrollori si sta ampliando anche grazie alle applicazioni nel settore automotive Leggi l’articolo su EONews di dicembre 2017

Scopri le novità scelte per te x