Murata: risonatori a cristalli ibridi ultra-compatti a bassa ESR

Pubblicato il 25 gennaio 2017

Murata ha introdotto la nuova serie risonatori a cristalli ibridi XRCED, destinati a moduli e apparati mobili che utilizzano tecnologie di comunicazione wireless come Wi-Fi e Bluetooth.

Questi componenti estremamente compatti (1,2×1 mm), contribuiscono alla riduzione delle dimensioni complessive di apparecchiature e moduli e sfruttano una tecnologia che garantisce un valore estremamente ridotto di ESR ( Equivalent Series Resistance) pari a 60 Ohm (max).

Questa riduzione del valore di ESR è stata ottenuta grazie all’uso di una tecnologia di packaging innovativa e a un assemblaggio di elevata precisione.

Il risonatore XRCED37M400FXQ52R0 opera a una frequenza di 37,4MHz è privo di piombo (fase 3) ed è compatibile con la saldatura “lead-free”. Il componente garantisce una tolleranza in frequenza pari a +/- 20 ppm nell’intervallo di temperatura compreso tra -30 e 85 °C. Tra le altre caratteristiche di rilievo da segnalare c’è il livello di pilotaggio di 100 mW (valore max).



Contenuti correlati

  • Murata: convertitori DC-DC per applicazioni ferroviarie e industriali

    Murata  ha annunciato i dispositivi della famiglia IRQ. Si tratta dei primi componenti di una nuova serie di convertitori DC-DC incapsulati espressamente progettati per l’uso in applicazioni nei settori industriale e ferroviario. I convertitori della serie IRQ...

  • Murata collabora con STMicro per la connettività Sigfox

    Murata ha annunciato che, grazie alla collaborazione con STMicro e Sigfox, il proprio modulo LoRaWAN Type ABZ è ora in grado di supportare, oltre allo stack LoRa, anche lo stack Sigfox. Murata può così offrire una singola...

  • Murata: condensatori SMD di tipo Y1

    Murata ha annunciato una nuova serie di condensatori di sicurezza SMD di tipo Y1. Questi componenti sono utilizzabili per la realizzazione di alimentatori AC-DC a basso profilo utilizzati in apparecchiature audio/video (A/V) compatte oppure sistemi di illuminazione...

  • Murata: nuovi sub-modules RF per applicazioni Wi-Fi

    Murata ha iniziato la produzione in volumi dei sub-modules a radiofrequenza (RF) della serie LMFE3NFB-Jxx per applicazioni Wi-Fi. Questi sub-modules utilizzano una tecnologia proprietaria e sono caratterizzati da un circuito di front-end particolarmente compatto che integra la...

  • Murata: nuovi multiplexer ibridi

    Murata ha annunciato la disponibilità di una nuova serie di multiplexer ibridi espressamente ideati per l’uso negli smartphone. I multiplexer passivi della serie LMTP3P suddividono il segnale di una singola antenna in tre bande di frequenza, riducendo...

  • Murata: nuovi dispositivi isolati per data communication

    Murata ha annunciato due nuovi dispositivi per data communication a basso consumo elettricamente isolati che forniscono interfacce RS485 (mod. NM485D6S5MC) e TTL (mod. NMTTLD6S5MC). I due dispositivi non richiedono componenti esterni: una singola alimentazione a 5V permette...

  • Murata: condensatore polimerico in alluminio in package di tipo B

    Murata ha annunciato il primo condensatore polimerico in alluminio (PAC) ospitato nel diffuso package di tipo B (EIA 1411), destinato ai dispositivi mobili. Questo condensatore di piccole dimensioni è stato espressamente concepito per l’uso in dispositivi come...

  • Murata: MLCC in package miniaturizzato

    Murata ha presentato del primo condensatore ceramico monolitico (MLCC – Monolithic Ceramic Capacitor) da 100 pF compensato in temperatura in package 008004. Il nuovo condensatore GRM011 è disponibile in formato 0201M, di dimensioni pari a 0,25 (altezza...

  • Power blog – Il cloud richiede un’alimentazione efficiente

    La memorizzazione e l’elaborazione dei dati utilizzando servizi basati su cloud sono elementi essenziali per un funzionamento efficiente di un gran numero di attività aziende: si tenga presente che non si tratta solamente delle attività più ovvie...

  • Progetto dell’alimentatore: un fattore sempre più critico

    I progettisti coinvolti nello sviluppo di sistemi di elaborazione avanzati non possono più concedersi il lusso di considerare l’alimentatore come la classica “scatola nera” da integrare alla fine del progetto. Dedicare la dovuta attenzione al progetto della...

Scopri le novità scelte per te x