Maxim: la nuova architettura di alimentazione a 48V di Google abbassa la PUE dei data center

Pubblicato il 22 marzo 2016

Le aziende che utilizzano grandi data center hanno la possibilità di avvicinarsi maggiormente al valore ideale del parametro PUE (Power Usage Effectiveness) – pari a 1,00 – utilizzando il regolatore DC/DC di Maxim Integrated Products a stadio singolo, da 48V al PoL (Point of Load).

Negli apparati dei data center, l’andamento del valore di efficienza energetica ha ormai raggiunto un punto di flesso. I servizi basati su cloud comportano un aumento dei livelli di potenza assorbita, dovuto ai requisiti posti da processori e memorie a maggiori prestazioni; gli operatori dei data center, pertanto, cercano di raggiungere un valore di PUE vicino a 1,00 – corrispondente all’azzeramento delle perdite e quindi alla possibilità di dedicare l’intero budget energetico all’elaborazione dei dati.

Oggi i data center più efficienti raggiungono un PUE di 1,1; l’ulteriore ottimizzazione dell’infrastruttura IT richiede la riduzione degli stadi di conversione e delle perdite ad essi associate.  L’architettura di conversione a due stadi oggi comunemente utilizzata (da 48 V a 12 V e da 12 V al carico) ha infatti già raggiunto il proprio massimo valore di efficienza, pari al 90% circa.

Sfruttando le proprie competenze nel campo della gestione dell’alimentazione, Maxim ha messo a punto una soluzione scalabile a 48 V che infrange le barriere di efficienza, densità e prestazioni in transitorio, grazie all’integrazione tra componenti di potenza e componenti magnetici. La conversione a stadio singolo, da 48 V al PoL (da 48 V al carico), elimina infatti una componente della perdita di conversione e riduce di un fattore 16 le perdite di potenza dovute alla distribuzione nelle implementazioni rack, rispetto alle architetture a 12 V.

Caratteristiche principali:

  • PUE più basso: efficienza di conversione e di distribuzione più elevate
  • Maggiore densità di potenza: architettura a singolo stadio
  • Migliori prestazioni in transitorio: integrazione tra componenti di potenza e componenti magnetici
  • Flessibilità a livello di sistema: architettura scalabile in termini di potenza, efficienza e costo

pb



Contenuti correlati

  • Maxim: un ‘DNA’ rende inattaccabili i dispositivi IoT

    NeI mondo i cyberattacchi figurano sempre più tra le notizie di cronaca sui vari media e, anche in termini economici, il dilagare delle minacce informatiche sta causando danni sempre maggiori: la società di ricerche Cybersecurity Ventures stima...

  • VEM sistemi è Gold Partner di Panduit

    Una nuova prestigiosa certificazione si aggiunge al già ricco portafoglio di VEM sistemi: Gold Partner di Panduit, a coronamento di una collaborazione che da anni porta il meglio di entrambe le aziende nella progettazione di Data Center....

  • Maxim Integrated: commutatore/driver “high side” ad otto canali

    MAX14913 è il nuovo commutatore/driver “high side” a otto canali di Maxim Integrated Products destinato a pilotare e smagnetizzare in modo sicuro i carichi induttivi nelle applicazioni Industry 4.0. come per esempio i controllori logici programmabili (PLC),...

  • Maxim: ottimizzatore per stringa di celle fotovoltaiche

    La nuova tecnologia di ottimizzazione della stringa di celle di Maxim Integrated Products consente ai pannelli fotovoltaici di raccogliere una quantità di energia nettamente maggiore, semplificando inoltre i progetti degli impianti solari. L’ottimizzatore per stringa di celle realizzato...

  • Maxim: registratore di temperatura

    Monitorare per periodi più lunghi la ‘catena del freddo’ e altri processi o prodotti sensibili alla temperatura è ora possibile, grazie al registratore di dati 2 DS1925 iButton di Maxim Integrated Products. Dotato di 122 KB di memoria per...

  • Maxim: convertitore buck a bassissima corrente di quiescenza

    I progettisti dei dispositivi compatti dotati di porte USB Type-C hanno ora la possibilità di creare rail di alimentazione ‘sempre accesi’ (always-on) grazie al convertitore buck MAX77596 di Maxim Integrated Products a bassissima corrente di quiescenza. I...

  • Xilinx: transceiver per maggiore efficienza nei data center

    Xilinx ha annunciato un’innovazione rivoluzionaria nella tecnologia dei transceiver, che assicura una maggiore efficienza di costo per le interconnessioni nei centri di elaborazione dati.  I dispositivi Virtex UltraScale di Xilinx hanno ottenuto la conformità alle specifiche IEEE...

  • Maxim: modulo universale d’ingresso

    I progettisti di sistemi d’automazione industriale possono ottenere misure di alta precisione con il progetto di riferimento MAXREFDES67# di Maxim Integrated Products, un modulo universale d’ingresso (front end analogico, AFE) in formato Micro PLC. Con l’aumento del numero...

  • Intel, calma piatta nel terzo trimestre

    Intel ha reso noti i risultati del terzo trimestre del 2015. Secondo quanto riferito, la società ha registrato un fatturato di 14,5 miliardi di dollari, l’utile operativo di 4,2 miliardi, mentre l’utile netto è stato di 3,1...

  • Maxim Integrated Products: dispositivo MAX9286

    Un nuovo video realizzato da Maxim Integrated Products  descrive la possibilità di creare sistemi di visione a 360 gradi che utilizzano i segnali forniti da varie telecamere ‘fisheye’ per ottenere una visibilità panoramica completa su tutti i...

Scopri le novità scelte per te x