Siemens Healthineers, verso la medicina di precisione

Siemens Healthineers apre la strada per la medicina di precisione presentando lo scanner Magnetom Vida MRI, una innovativa apparecchiatura per risonanza magnetica dotata di tecnologia BioMatrix

Pubblicato il 7 marzo 2017

Siemens Healthineers ha presentato ufficialmente lo scanner Magnetom Vida, una innovativa apparecchiatura di fascia alta per risonanza magnetica, dotata di tecnologia BioMatrix, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la University Hospital di Tübingen, un centro di eccellenza mondiale per quanto riguarda la medicina di precisione, dove questa apparecchiatura è in uso dallo scorso mese di dicembre.

Proprio per avvicinarsi sempre di più alla medicina di precisione, Siemens Healthineers ha sviluppato questa innovativa apparecchiatura ascoltando quelle che sono le principali esigenze degli utilizzatori, sia i fornitori di servizi sia i pazienti. Da qui, l’utilizzo di una nuova tecnologia, denominata BioMatrix,  che si adatta automaticamente alle caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei singoli individui, offrendo immagini di altissima qualità.

La nuova apparecchiatura da 3 Tesla consente di semplificare e accelerare i flussi di lavoro, aumentando il comfort del paziente, e offrendo un’altissima risoluzione delle immagini, elemento questo fondamentale ai fini di una diagnosi precisa e accurata.

Una caratteristica significativa è infatti rappresentata dall’estrema velocità di utilizzo, con la possibilità per gli ospedali o centri di eccellenza di soddisfare la crescente richiesta di prestazioni. Allo stesso tempo, è indicata per esami complessi, soprattutto perché può fornire risultati affidabili per ogni paziente. In che modo? Innanzitutto, la tecnologia Biometrix non trasmette radiazioni – hanno spiegato gli esperti di Siemens Healtheeners – e di conseguenza  si caratterizza per la sicurezza che garantisce sia allo staff sia al paziente, ed è dunque indicata per bambini o per pazienti con patologie importanti come i malati di cuore. Il fatto poi che durante la fase di scansione non sia necessario trattenere il respiro è un altro motivo di particolare interesse per tutti i casi più complicati.

L’elevato grado di precisione delle immagini, poi, riduce i casi di ripetizione delle scansioni, oltre a consentire al radiologi di mettere a disposizioni informazioni essenziali  per poter scegliere la terapia migliore nel più breve tempo possibile.  La velocità di scansione e di utilizzo rendono L’apparecchiatura  interessante anche dal punto di vista dei costi e del ritorno dell’investimento.

Con Magnetom Vida, Siemens Healthineers non si è solo posta l’obiettivo di aiutare i  centri radiologici a ottimizzare i propri flussi di lavoro. Il sistema permette infatti  di effettuare l’esame a gruppi di pazienti che in precedenza erano ritenuti inadatti alla risonanza magnetica a causa di problemi quali aritmie cardiache, l’eccesso di peso  o problemi di salute che impedivano loro di sostenere attivamente la scansione.05_magnetom-vida

L’introduzione di Magnetom Vida consente a Siemens Healthineers di espandere le proprie applicazioni ‘Compressed Sensing’,  per scansioni MRI fino a dieci volte più veloci, in più regioni del corpo. E’ poi permessa la libera respirazione durante esami di cardiologia (anche quando si utilizza un mezzo di contrasto).  Il Compressed Sensing Grasp-Vibe permette di esaminare il fegato in una scansione completa con la semplice pressione di un tasto. Va ricordato che, fino ad oggi, l’imaging del fegato dinamico richiedeva quattro fasi con estenuanti momenti in cui era necessario trattenere il respiro. Oltre a ciò, anche l’elaborazione delle immagini del fegato dopo l’esame risulta significativamente più veloce, con tutti i vantaggi per una diagnosi il più rapida possibile.

La velocità  di scansione e di utilizzo rendono l’apparecchiatura interessante anche dal punto di vista dei costi.

Antonella Pellegrini



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x