L’intelligenza artificiale farà crescere il mercato degli smartphone

Pubblicato il 21 aprile 2017
artificial-intelligence01_web

L’Artificial Intelligence (AI) potrebbe essere la chiave alla crescita del settore degli smartphone. Google, Microsoft, Amazon e Apple hanno investito ingenti risorse in questa tecnologia per migliorare i loro prodotti e servizi, come ad esempio gli assistenti vocali. Al fine di competere,  i player più piccoli con meno esperienze e risorse per sviluppare in casa i propri software, saranno alla ricerca di partnership.

Ma nel futuro, secondo gli analisti di IHS Markit, gli attuali assistenti di AI come Siri di Apple e Google Assistant si affacceranno ad altri settori  e saranno integrati in tutte le parti dei dispositivi mobili: dalle telecamere, all’audio, all’automobile.  Inoltre, gli smartphone svolgeranno il duplice ruolo di interfaccia per i consumatori e invieranno la vasta mole di dati di cui le aziende tecnologiche hanno bisogno per istruire i loro sistemi di AI.

Alexa di Amazon è da oltre due anni sul mercato, in primis con Echo, lo speaker da salotto, per poi essersi affacciata ad altri dispositivi. Nonostante i suoi limiti, tra cui le poche lingue disponibili (a cui Amazon sta cercando di porre rimedio), si è rivelato un  successo soprattutto negli Stati Uniti. A questo punto,  Google dovrà allargare il raggio d’azione di Assistant a tutti gli Android, riducendo il loro divario con Pixel, lo smartphone di fascia alta. Anche Apple, dopo cinque anni dal lancio di Siri, dovrebbe offrire nuove funzionalità per rimanere competitiva.

Secondo gli analisti di IHS Markit, queste opportunità di AI arriva in un momento in cui il numero di smartphone in dotazione è ancora in crescita ed entro il 2020 supereranno i sei miliardi di unità. Da considerare che nel 206 erano  quattro miliardi nel 2016, con un fatturato di 355 miliardi di dollari.

Le spese per applicazioni mobili non mostrano alcun rallentamento, la spesa per consumatori sulle applicazioni per cellulari raggiungerà i 74 miliardi di dollari nel 2020 (dai 54 miliardi di dollari nel 2016). Le grandi aziende stanno sempre più cercando di utilizzare il mercato delle applicazioni e dei servizi mobili in come parte di una strategia di piattaforma più ampia per collegare i consumatori agli ecosistemi. La combinazione di applicazioni per i consumatori, comunicazioni, pubblicità, commercio e pagamenti porterà nuove opportunità di crescita.

Il numero di smartphone per i servizi di pagamento basati su dispositivi, come Apple Pay e Android Pay, aumenterà a più di cinque miliardi di unità entro il 2020, passando da 2,7 miliardi nel 2016.

Secondo Accenture, infine, l’impatto dell’AI in 12 principali settori economici rivelano che l’intelligenza artificiale potrebbe raddoppiare i tassi annuali di crescita economica nel 2035, modificando così la natura del lavoro e creando una nuova relazione fra l’uomo e la macchina. Si stima che l’impatto delle tecnologie AI sul lavoro porterà un aumento della produttività del lavoro fino al 40% e consentirà alle persone di fare un uso più efficiente del loro tempo.

ap



Contenuti correlati

  • onsar2742a_fig1
    Prestazioni grafiche avanzate per i dispositivi portatili di ultima generazione

    Le funzioni di autofocus ad alta velocità ad anello chiuso, di stabilizzazione dell’immagine ottica e di informazione geografica si stanno affermando rapidamente nel mondo dello smartphone e stanno evolvendo rapidamente per fornire livelli di fruizione e una...

  • shenzhen-yaxunda-lg-tv-lcd-display-panel
    Pannelli TV LCD: previsioni per il 2017

    Ristrutturazione di fabbriche ormai vecchie, migrazione verso  pannelli TV LCD di dimensioni maggiori e cambiamenti nelle strategie di business sono alcuni dei fattori che hanno spinto i produttori di pannelli TV LCD  a fare previsioni al ribasso...

  • smartphone
    Otto aziende cinesi tra i top 12 fornitori di smartphone

    Rallenta il mercato cinese degli smartphone secondo il rapporto recentemente rilasciato da IC Insights, anche se otto aziende cinesi fanno parte dei top 12 della classifica mondiale dei produttori. Da segnalare inoltre l’indiana IC Insights,per la prima...

  • intel
    VIA Telecom cede a Intel alcuni asset

    VIA Technologies ha annunciato la vendita di una parte dei propri asset nel settore telecom a Intel Corporation, aggiungendo che non saranno comunicati i dettagli finali della transazione. E’ comunque lecito ritenere che Intel acquisirà diversi brevetti...

  • Rallentano gli smartphone

    Le consegne di smartphone sarebbero dovuto crescere quest’anno dell’11,3% ma le più recenti stime degli analisti ridimensionano questo dato al 10,4%. Le unità consegnate nel 2015 dovrebbero infatti essere 1,44 miliardi, valore che, secondo le stime potrebbe...

  • st-mems
    Cinque miliardi di MEMS per ST

    STMicroelectronics ha annunciato di aver consegnato cinque miliardi di sensori Mems. Oltre che in smartphone, tablet e sistemi di navigazione, i sensori della società italo-francese sono ampiamente utilizzati in migliaia di altre applicazioni tra cui stazioni metereologiche,...

  • smau
    I mercati Internet nel 2014 sfiorano i 16 miliardi di euro

    In occasione di SMAU Milano 2014, l’Osservatorio SMAU – School of Management Politecnico di Milano ha presentato i risultati della ricerca sui “Mercati Internet Consumer”. Il valore complessivo dei mercati Internet consumer in Italia cresce del 15%...

  • tablet_sony
    Frost & Sullivan: entro tre anni crescono i tablet aziendali, calano gli smartphone

    L’utilizzo di smartphone e laptop è ampiamente diffuso nelle aziende; quasi tre su quattro organizzazioni assegnano laptop (74%) e smartphone (71%) aziendali ai propri dipendenti. I tablet, invece, vengono utilizzati solo dalla metà (47%) delle aziende intervistate;...

  • Infineon vende oltre un miliardo di switch RF

    Infineon Technologies ha realizzato vendite per oltre un miliardo di switch RF utilizzati negli smartphone e nei tablet. Da una nota della società si evince che le previsioni legate alla domanda di switch RF possano crescere a...

  • NPD DisplaySearch: boom del mercato wearable nel 2015. E dopo?

    Nel 2013 si sono fatti notare e nel 2014 spiccano il volo. Si sta parlando dei dispositivi indossabili, come fasce notificanti, smart watches e display, che registreranno per il 2014 48 milioni unità vendute e 91 milioni...

Scopri le novità scelte per te x