‘Intelligence of Things’: una serie di seminari organizzati da Future

‘Dal Sensore al Cloud’ i seminari organizzati da Future si svolgeranno in 20 località europee nei mesi di maggio, giugno e luglio

Pubblicato il 3 aprile 2017

Future Electronics ha reso noti i dettagli della serie di seminari tecnici nel corso dei quali saranno presentate le più recenti novità nel campo dei sensori e delle tecnologie di sicurezza per i dispositivi IoT (Internet of Things) e saranno fornite utili indicazioni su come sfruttare le potenzialità del cloud computing.

Questa serie di seminari, dal titolo ‘Dal Sensore al Cloud’ (Sensor to Cloud) è la più recente iniziativa nell’ambito del programma messo a punto da Future finalizzato a migliorare ‘l’intelligenza’ degli oggetti (Intelligence of Things) e rappresenta la continuazione ideale delle dimostrazioni delle tecnologie per le smart city che hanno riscosso un lusinghiero successo all’ultima edizione di Embedded World.

I seminari avranno luogo nei mesi di maggio, giugno e luglio in 20 città di Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Svezia, Finlandia, Paesi Bassi e Spagna. Le presentazioni tecniche saranno tenute da esperti della divisione Future Connectivity Solutions di Future Electronics e da altre aziende di primo piano tra cui ARM, IBM, NXP Semiconductors, STMicroelectronics.

Ciascun evento sarà corredato da un’esposizione di tecnologie, con relative dimostrazioni, tenute dai fornitori in franchising di Future Electronics , che i partecipanti potranno visionare durante la pausa pranzo offerta.

Gli argomenti trattati:

  • Come scegliere il miglior sensore per ciascun nodo;
  • Come proteggere i nodi periferici contro fenomeni di intrusione e sfruttamento delle vulnerabilità a valle della fase di installazione;
  • Come far funzionare i nodi periferici in modo semplice e sicuro;
  • Come scegliere le tecnologie wireless a corto e lungo raggio più adatte per le specifiche applicazioni;
  • Come implementare e mettere in funzione i gateway;
  • I vantaggi della piattaforma ARM mbed per collegare i nodi al cloud in modo semplice e sicuro;
  • Ibenefici per gli utenti e le aziende derivanti dall’analisi dei dati immagazzinati su cloud.

La partecipazione a questi eventi è riservata ai progettisti che desiderano acquisire utili informazioni per supportare lo sviluppo di sistemi e dispositivi per applicazioni Internet of Things e che si siano registrati in anticipo.

Per i dettagli relativi alle date e alle sedi dei seminari e per ottenere ulteriori informazioni circa i contenuti dei seminari è sufficiente inviare una mail a FCS-EMEA@futureelectronics.com,  oppure accedere al link relativo ai seminari disponibile nella sezione Technical Resources del sito www.FutureElectronics.com



Contenuti correlati

  • IAR Systems acquisisce Secure Thingz

    IAR Systems ha stipulato un accordo per acquisire il 100% delle azioni di Secure Thingz, un fornitore di soluzioni di sicurezza avanzate per sistemi embedded, Internet of Things (IoT). Con l’acquisizione, IAR Systems si assicura il ruolo...

  • Chip custom: una valida alternativa per i sistemi industriali

    Come valutare in modo semplice la convenienza di utilizzare un chip custom per applicazioni IIoT (Industrial Internet of Things) e Industry 4.0 Leggi l’articolo su Embedded di febbraio

  • LA COPERTINA DI EMBEDDED – Edge computing: l’intelligenza di IoT si delocalizza

    Con l’avvento di Internet of Things (IoT) si è assistito a un contemporaneo aumento dell’interesse verso quello che comunemente viene definito “edge computing” (elaborazione ai bordi della rete). Questo modello, che Cisco definisce “fog’ computing”, prevede la...

  • COVER STORY – AC/DC a bassa potenza per applicazioni IoT

    I requisiti necessari per un AC/DC destinato ad applicazioni IoT alimentato dalla rete sono molteplici: bassa potenza, dimensioni compatte, capacità di gestire ampie variazioni della corrente di carico, consumo elettrico molto basso in assenza di carico, certificazione...

  • I nuovi componenti Wi-Fi di Silicon Labs per l’IoT

    Silicon Labs ha annunciato l’introduzione di una nuova gamma di prodotti Wi-Fi in grado di semplificare la progettazione di prodotti a basso consumo alimentati a batteria che utilizzano la tecnologia Wi-Fi come per esempio telecamere di sicurezza...

  • Trasmissioni di potenza wireless per IoT

    Una soluzione di carica wireless aggiunge valore, affidabilità e robustezza in tutte le applicazioni in cui risulti difficile o impossibile ricorrere ai connettori Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di gennaio/febbraio

  • La nuova generazione delle interfacce chip-to-chip I3C

    Rispetto alle I2C, le nuove I3C soddisfano meglio le esigenze di collegamento necessarie alla moltitudine dei sensori protagonisti delle reti IoT perché possono metterne d’accordo le diverse caratteristiche Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di gennaio/febbraio

  • Lemonbeat Studio 2.0 accelera lo sviluppo di terminali intelligenti IoT

    Lemonbeat GmbH ha presentato una nuova versione della sua suite software Lemonbeat Studio 2.0 per lo sviluppo rapido di dispositivi terminali intelligenti per applicazioni Internet of Things (IoT). I dispositivi intelligenti consentono di ridurre in modo significativo...

  • Keysight collabora con i principali centri di ricerca

    Misurare i rumori con precisione nei nuovi dispositivi elettronici da utilizzare in IoT, 5G. Questo è lo scopo della collaborazione di Keysight Technology con i principali centri di ricerca. Il rumore è uno dei principali fattori limitanti...

  • Come alimentare in modo efficiente i sensori per applicazioni IoT

    I sensori utilizzati in ambito Internet of  Things devono essere alimentati per svariati anni senza manutenzione: grazie a soluzioni innovative come quelle proposte da Recom è possibile risolvere in modo efficiente questa complessa sfida Leggi l’articolo su...

Scopri le novità scelte per te x